Budapest 2017, nuoto in corsia: il programma della prima giornata

Il tradizionale appuntamento con i 400, le staffette veloci e un interessante 100 rana. A Budapest, si alza il sipario sul nuoto in corsia.

Budapest 2017, nuoto in corsia: il programma della prima giornata
Budapest 2017, nuoto in corsia: il programma della prima giornata

Il nuoto in corsia nobilita la seconda settimana del mondiale ungherese. Nella giornata odierna ultima rifinitura, fin dalle prime ore del mattino, diversi atleti in vasca per prendere confidenza con l'Arena. Bracciate di avvicinamento all'appuntamento mondiale. Domani, dalle 9.30, prima tornata di batterie, otto le gare in programma. 

I 400 sono, come da tradizione, collocati in apertura di competizione. Se al femminile Katie Ledecky detiene, nettamente, i favori del pronostico, al maschile è auspicabile una serrata lotta, con Gabriele Detti in lizza per un piazzamento da medaglia. Tranquillo, almeno in apparenza, Sun Yang. 

Occhio di riguardo, per quel che riguarda casa Italia, ai 100 rana. Nicolò Martinenghi nuota, da diversi mesi, al passo dei migliori, secondo solo al fenomenale Peaty. Un progresso costante, un'evoluzione che consente voli pindarici.

Ungheria, quindi Katinka Hosszu. Spazia su più gare, vuol essere donna-mondiale, nei 200 misti è in vantaggio sulla concorrenza. Dalla Hosszu alla Sjoestroem, signora a stile e farfalla. Inizia proprio dalla farfalla, con i 100. Oro scritto?

Infine le staffette veloci. 4x100, con possibili sorprese e controprestazioni.  

Il programma della prima giornata 

100 farfalla D 

400 stile U 

200 misti D 

50 farfalla U 

400 stile D 

100 rana U

4x100 stile U

4x100 stile D