Budapest 2017 - 4x100 stile libero femminile: la Sjoestroem firma il mondiale dei 100, oro americano

La svedese, in prima frazione, abbatte la barriera dei 52"00, oro Stati Uniti, sul podio Australia ed Olanda.

La staffetta 4x100 stile libero al femminile - Italia eliminata in batteria - premia gli Stati Uniti. Un quartetto estremamente solido, con la Worrell, in precedenza impegnata nei 100 farfalla, in seconda frazione, la Comerford, veloce ai Trials, in apertura, l'onnipresente Ledecky - seconda firma mondiale dopo i 400 - in terza e l'olimpionica Manuel al tramonto. 3'31"72, un crescendo spettacolare, per respingere l'Australia di Bronte Campbell. La McKeon, in quarta, non riesce a spegnere l'ardore della Manuel ed è quindi piazza d'onore, davanti all'Olanda di Heemskerk e Kromowidjojo. 

Gara nella gara, perché in prima frazione accade l'imponderabile. Sarah Sjoestroem si ripresenta dopo due vasche a farfalla di alto profilo e cancella dai libri di storia Cate Campbell. Dopo i reiterati attacchi in stagione, l'affondo a Budapest. 51"71, in un colpo solo cadono record e muro dei 52"00. Il tabellone luminoso sottolinea l'impresa, la svedese batte i pugni sull'acqua e volge lo sguardo verso l'alto. Una sorta di liberazione, una catarsi dopo le sconfitte del passato. La Svezia perde poi contatto dal vertice e termina quinta alle spalle del Canada, ma è il mondiale della Sjoestroem, già dalla prima tornata di gare. 

A completare la graduatoria, la sesta piazza della Cina, poi Giappone e Danimarca (difficile fare di più senza la Ottesen).

L'ordine d'arrivo
1 1 [United States of America]  USA 3:31.72 
2 2 [Australia]  AUS 3:32.01 00.29 
3 3 [Netherlands]  NED 3:32.64 00.92 
4 4 [Canada]  CAN 3:33.88 02.16 
5 5 [Sweden]  SWE 3:33.94 02.22 
6 6 [People's Republic of China]  CHN 3:36.49 04.77 
7 7 [Japan]  JPN 3:38.24 06.52 
8 8 [Denmark]  DEN 3:38.86 07.14