Budapest 2017 - 1500 sl femminili, oro annunciato per Katie Ledecky, Quadarella meraviglioso bronzo

L'azzurra centra un podio straordinario, con un fantastico 15'53"86. Non si risparmia la Ledecky, altro sigillo. Argento Belmonte.

La seconda medaglia azzurra a Budapest, sede dei mondiali di nuoto, ha il volto incredulo di Simona Quadarella. Nei 1500, l'azzurra chiude terza - 15'53"86 - alle spalle di una divina Ledecky e di Mireia Belmonte Garcia. 

L'avvio di gara rispetta le attese, il passo della Ledecky è proibitivo, la prova quindi si spezza in due, l'americana corre contro il cronometro, alle sue spalle si forma una linea di cinque unità a caccia di podio e gloria. Simona Quadarella non indietreggia sul palcoscenico mondiale, anzi è lei a dettare la trama, imponendo un ritmo interessante. Il suo cambio, netto, dopo 700 metri, frantuma l'apparente inerzia e spedisce agli inferi la Kapas, padrona di casa, e la cinese Hou. Mireia Belmonte, invece, incassa, ma non crolla. Perde un secondo, ma non lucidità. Attende, la spagnola, i 900, poi ricuce, si affianca ed opera il sorpasso. 

La Quadarella reagisce d'istinto, per due vasche si aggrappa alle gambe della Belmonte, poi deve mollare la presa, il bronzo è comunque in ghiaccio, tale il vantaggio sulle inseguitrici. La Ledecky termina senza apparente fatica, e si proietta alle semifinali dei 200. Poi Belmonte e Quadarella. Uno sguardo al tabellone, un'immersione sott'acqua, a sottolineare la grandezza di una medaglia mondiale. L'Italia si riscopre competitiva nel mezzofondo. 

1 1 LEDECKY Katie [United States of America]  USA 15:31.82 0.72 
2 2 BELMONTE Mireia [Spain]  ESP 15:50.89 19.07 0.70 
3 3 QUADARELLA Simona [Italy]  ITA 15:53.86 22.04 0.79 
4 4 KAPAS Boglarka [Hungary]  HUN 16:06.27 34.45 0.72 
5 5 HOU Yawen [People's Republic of China]  CHN 16:08.10 36.28 0.82 
6 6 KOBRICH Kristel [Chile]  CHI 16:13.46 41.64 0.82 
7 7 HASSLER Julia [Liechtenstein]  LIE 16:14.86 43.04 0.87 
8 8 KESELY Ajna [Hungary]  HUN 16:22.87 51.05 0.77