Budapest 2017, Scozzoli in finale nei 50 rana. Beffa Martinenghi, altro record di Peaty

Fabio agguanta la finale con l’ottavo crono, precedendo il più giovane connazionale, nono. Peaty ritocca ancora il record del mondo, in 25.95.

Budapest 2017, Scozzoli in finale nei 50 rana. Beffa Martinenghi, altro record di Peaty
Source: Adam Pretty/Getty Images Europe

Pomeriggio agrodolce per la rana italiana. Nella semifinale dei 50 rana maschili, Fabio Scozzoli accede al turno successivo, l’ultimo atto di domani, con l’ottavo tempo, un 26.96 che vale ad escludere proprio il suo connazionale Nicolò Martinenghi, eliminato con il nono crono complessivo, in 27.01. Buona prova per Scozzoli, che parte bene e chiude in affanno, mentre il giovane Martinenghi paga un tuffo e una subacquea tutt’altro che impeccabili.

Nella finale di domani, il grande favorito sarà ancora il britannico Adam Peaty, capace di ritoccare nuovamente il record del mondo, stabilito stamattina in batteria. L’ultima prodezza di Peaty è un clamoroso 25.95, che scoraggia la concorrenza, guidata dal brasiliano Felipe Lima, secondo assoluto in 26.68, e dal sudafricano Cameron Van Der Burgh, terzo in 26.74.

Seguono il russo Kirill Prigoda, in 26.85, l’americano Kevin Cordes, in 26.86, e l’altro brasiliano Joao Gomes, avanti con lo stesso tempo. Lotta dunque serrata per il podio, ma alla festa parteciperà anche l’italiano Fabio Scozzoli.