Budapest 2017, sesta giornata: il programma di semifinali e finali

Nove gare complessive, cinque finali, azzurri protagonisti.

Budapest 2017, sesta giornata: il programma di semifinali e finali
Budapest 2017, sesta giornata: il programma di semifinali e finali - Source: Laurence Griffiths/Getty Images Europe

Si torna in acqua questo pomeriggio alla Duna Arena, sede dei Mondiali di nuoto edizione 2017. Diversi gli italiani impegnati in gara, tutti in semifinali, nessuno in finale. Provano a qualificarsi tra i migliori otto delle rispettive discipline, Luca Dotto nei 100 stile, Piero Codia nei 100 farfalla, Margherita Panziera nei 200 dorso, Silvia Di Pietro nei 50 farfalla. Quattro le finali individuali in programma, con i 100 stile libero femminili a rappresentare il clou della giornata, in chiusura la finale della 4x200 stile libero maschile, con l'Italia in seconda corsia. 

Ore 17.32. Finale 100 stile libero femminile. Sarah Sjoestroem è la principale favorita della velocità a stile libero. La svedese parte con il miglior tempo, dalla corsia quattro. Proveranno a sfidarla le olimpioniche di Rio de Janeiro, l’americana Simone Manuel e la canadese Penny Oleksiak, la danese Pernille Blume e l’altra statunitensi Mallory Comerford. Completano l’elenco di partenza l’olandese Ranomi Kromowidjojo e le australiane Bronte Campbell ed Emma McKeon. 

Ore 17.40. Finale 200 dorso maschile. Tra certezze e sorprese, la finale dei 200 dorso uomini si svilupperà sul duello a centro vasca tra il cinese Jiayu Xu e l’americano Ryan Murphy. A caccia di un posto sul podio anche i russi Evgeny Rylov e Kliment Kolesnikov. Più defilati i vari Ryosuke Irie (Giappone), Jacob Pebley (Stati Uniti), Danas Rapsys (Lituania) e Peter Bernek (Ungheria). 

Ore 17.49. Semifinali 200 dorso femminili. Missione quasi impossibile quella di Margherita Panziera. L’accesso alla finale di domani sembra precluso, dato il livello della semifinale, in cui l’americana Kathleen Baker è al via con il miglior tempo, nella stessa eliminatoria dell’azzurra (corsia due), della canadese Kylie Masse, dell’australiana Emily Seebohm e dell’ucraina Daryna Zevina. Nella prima semifinale, ecco Katinka Hosszu, insieme all’altra statunitense Regan Smith, alla canadese Ilary Caldwell, e all’australiana Kaylee McKeown. 

Ore 18.09. Semifinali 50 stile libero maschili. Luca Dotto è in corsia sei nella prima semifinale della velocità pura a stile libero. Il nuotatore veneto dovrà vedersela con i due americani Caeleb Dressel e Nathan Adrian, con il britannico Benjamin Proud, con il russo Vladimir Morozov, e con l’ucraino Andrii Govorov. Seconda semi con i brasiliani Bruno Fratus e Cesar Cielo Filho, con l’australiano Cameron McEvoy, con il polacco Pawe Juraszek, e con il sorprendente greco Kristian Gkolomeev. 

Ore 18.25. Finale 200 rana femminile. E’ Yuliya Efimova la grande favorita per questa gara, dopo aver fatto segnare il miglior tempo in semifinale. Al suo fianco, l’australiana Taylor McKeown e la statunitense Bethany Galat, mentre partirà solo dall’ottava corsia la campionessa dei 100 Lilly King. Per una medaglia anche la cinese Shi, la spagnola Vall, la canadese Smith e la britannica Renshaw. 

Ore 18.35. Semifinali 100 farfalla maschili. Piero Codia, secondo assoluto in batteria, parte dalla corsia quattro nella prima semi. Con lui, il sudafricano Chad Le Clos, l’ungherese Lazslo Cseh e Joseph Schooling da Singapore. A seguire, l’americano Caeleb Dressel, il britannico James Guy, il francese Mehdy Metella e il giovane ungherese Kristof Milak. 

Ore 18.46. Semifinali 50 farfalla femminili. Di scena Silvia Pietro, nella seconda semifinale, in corsia otto. Poche chance di accesso all’ultimo atto per l’azzurra, mentre le favorite rimangono la svedese Sarah Sjoestroem, l’americana Kelsi Worrell, la giapponese Rikako Ikee e la canadese Penny Oleksiak. 

Ore 18.55. Finale 200 rana maschili. Il russo Anton Chupkov candidato alla medaglia d’oro (e forse la record del mondo), in corsia quattro. Concorrenza rappresentata dai giapponesi Ippei Watanabe e Yasuhiro Koseki, dagli americani Kevin Cordes e Nic Fink, dal britannico Ross Murdoch. 

Ore 19.12. Finale 4X200 stile libero maschile. Italia in seconda corsia, dopo aver conquistato la qualificazione grazie a Megli, Magnini, Dotto e Detti. Miglior tempo per l’Australia, davanti a Gran Bretagna e Russia. Stati Uniti in corsia uno, dopo aver schierato seconde linee al mattino.