Budapest 2017 - 50sl, la bracciata d'oro di Dressel

Recita da protagonista dell'americano. Vince da favorito, senza ammettere repliche.

Caeleb Dressel conferma di essere nuotatore straordinario. Veloce, non sbaglia il grande appuntamento. Davanti in eliminatoria e semifinale, ribadisce la sua superiorità nell'atto ultimo dei 50sl. Gara di dettaglio, in cui i nervi giocano spesso ruolo chiave. Duello aperto, a spezzare le previsioni di dominio dell'americano. Per 30 metri, un fronte comune, una linea difficile da distinguere, poi le bracciate poderose di Dressel a separare vinti e vincitori. 21"15, 12 centesimi di margine su Bruno Fratus, dall'alba del mondiale il più temibile inseguitore. A rifinire il podio, il britannico Proud, 21"43. Qui siamo già a un livello inferiore, livello a cui si attesta anche il russo Morozov, di legno nell'arena ungherese. 

Il polacco Juraszek - 21"47 - chiude in quinta piazza, precedendo Liukkonen e Gkolomeev. A completare il pacchetto, Cesar Cielo, un grandissimo, per l'ennesima volta in una finale mondiale. Professionalità ed esempio. 

1 1 DRESSEL Caeleb Remel [United States of America]  USA 21.15 0.62 
2 2 FRATUS Bruno [Brazil]  BRA 21.27 00.12 0.67 
3 3 PROUD Benjamin [Great Britain]  GBR 21.43 00.28 0.64
4 4 MOROZOV Vladimir [Russian Federation]  RUS 21.46 00.31 0.60 
5 5 JURASZEK Pawe [Poland]  POL 21.47 00.32 0.61 
6 6 LIUKKONEN Ari-Pekka [Finland]  FIN 21.67 00.52 0.66
7 7 GKOLOMEEV Kristian [Greece]  GRE 21.73 00.58 0.67 
8 8 CIELO FILHO Cesar [Brazil]  BRA 21.83 00.68 0.65