Mondiali Budapest 2017 - 400 misti femminili, c'è solo Katinka Hosszu

Esplode la Duna Arena, la Hosszu si esalta nei suoi misti.

La gara di Katinka Hosszu, la gara delle certezze. Nessuna, al momento, ha il potenziale per insidiare l'ungherese nei 400 misti. Al primo cambio, dopo 100 metri, la Hosszu è al comando, forte di una farfalla ineguagliabile. Solo Mireia Belmonte riesce a contenere il disavanzo. Il dorso, poi, è il coltello che uccide la contesa. 2'08"74, la lady di ferro allunga lo sguardo al mondiale. L'ipotesi di primato tramonta con le successive due vasche a rana. Nel frattempo, alle spalle della magiara, scende la Ohashi, come già in mattinata, e risale la Pickrem, seconda a 100 metri dal termine. Lo stile libero, però, è territorio di caccia di Mireia Belmonte Garcia. Salta la canadese e conquista una bella medaglia d'argento. Pickrem bronzo, Ohashi fuori dal podio. 4'29"33, è record dei campionati per la Hosszu. 4'32"17 Belmonte, 4'32"88 Pickrem. 

Ohashi e Shimizu terminano, rispettivamente, in quarta e quinta piazza, sesta Leah Smith, sul podio ieri negli 800, addirittura settima la Beisel. Ultima Hannah Miley, Gran Bretagna, 4'38"34. 

1 1 HOSSZU Katinka [Hungary]  HUN 4:29.33 0.69 CR 
2 2 BELMONTE Mireia [Spain]  ESP 4:32.17 02.84 0.65
3 3 PICKREM Sydney [Canada]  CAN 4:32.88 03.55 0.73 
4 4 OHASHI Yui [Japan]  JPN 4:34.50 05.17 0.67 
5 5 SHIMIZU Sakiko [Japan]  JPN 4:35.62 06.29 0.71 
6 6 SMITH Leah [United States of America]  USA 4:36.09 06.76 0.72 
7 7 BEISEL Elizabeth [United States of America]  USA 4:37.63 08.30 0.67 
8 8 MILEY Hannah [Great Britain]  GBR 4:38.34 09.01 0.69