Nuoto - Coppa del mondo, Berlino: Italia sugli scudi

Diversi podi nella seconda giornata berlinese, il nuoto italiano protagonista in corta.

La seconda giornata berlinese regala ai colori azzurri diverse soddisfazioni. Fabio Scozzoli conferma il periodo positivo e nei 50 rana si accoda a Van der Burgh, sfiorando il primato nazionale. 25"49 per il sudafricano, 25"77 per Scozzoli, secondo davanti a Prigoda. Alla piazza d'onore anche Ilaria Bianchi, brava ad anticipare, nei 100 farfalla, la Buys. 56"42 per la Bianchi, domina Katinka Hosszu - 55"86. Federico Turrini è invece secondo nei 400 misti, territorio del tedesco Heintz. 4'05"16 per il teutonico, 4'05"73 Turrini. Per completare il discorso relativo a casa Italia, Arianna Castiglioni è quarta nei 100 rana - 1'05"84 - sesta la Carraro, ottava la Franceschi. Successo della Atkinson - 1'03"16.

Tre podi italiani e due primati del mondo. Katinka Hosszu - come detto prima nei 100 farfalla - chiude la porta a Sarah Sjoestroem nei 100 misti, come già a Mosca. 56"51 - WR - la svedese è seconda - 57"30. Terza piazza per la Atkinson. L'ungherese ultima l'opera nei 200 dorso, 2'00"37, 28 centesimi meglio della Seebohm. Il secondo record del mondo è di Ranomi Kromowidjojo. L'olandese scuote lo stile libero e cancella il recente limite della Sjoestroem nei 50. Prima sotto i 23, 22"93 per la Kromowidjojo. Sjoestroem e C.Campbell ai suoi piedi. 

Kozma - 1'41"03 - si aggiudica i 200 sl, terzo è Le Clos, poi imbattibile a farfalla. Suoi i 100 - 1'49"08 - un'incollatura davanti a Shields. Nei 100 dorso, prima posizione per Kawecki - 49"97 - 400 sl femminili a Mireia Belmonte. La spagnola sgretola la concorrenza e archivia la prova in 3'57"79. Oltre tre secondi di distacco per la Kohler.