Nuoto - Energy for Swim: Pellegrini seconda solo alla Sjoestroem, Detti vince i 200, bene Scozzoli

Il duello nei 200 tra l'azzurra e la svedese introduce la competizione, Scozzoli vola nei 100 rana, bene Detti, Dotto secondo nei 50sl.

Regine nella cornice romana. Federica Pellegrini e Sarah Sjoestroem, la vasca del Foro come preludio a una rivalità destinata a prolungarsi nelle stagioni a venire, su altre distanze. I 200 accendono i riflettori sull'evento capitolino, due serate di sport e solidarietà, stelle di prima grandezza a regalare prestazioni di rilievo. Il duello annunciato non tradisce le attese, anche in chiusura di stagione si punta a primeggiare, a mettere la mano avanti. D'assalto Federica, sul passo della Sjoestroem per 100 metri. Manca il finale ungherese, è seconda in 1'55"72. Sjoestroem 1'55"51. La svedese domina anche i 50 sl, non concede spazio nella velocità. Al maschile, invece, nel medesimo contesto, secondo Dotto - 22"39 - battuto dall'americano Nathan Adrian - 22"00. Ottavo Orsi. 200 sl di marca italiana, Detti supera Dwyer (1'47"67 per l'oro mondiale degli 800).

Murphy - 25"18 - controlla la vasca secca del dorso, con Milli e Restivo in ritardo, mentre Koleshnikov 1'55"65 - è primo nei 200. Dorso che al femminile incorona ancora una volta la Seebohm, prima su entrambe le distanze. Terza, nella prova più lunga, Margherita Panziera - 2'09"89. L'Italia torna a battere un colpo a rana. Fabio Scozzoli è splendido, a conferma di un ritorno in pianta stabile nell'élite della specialità. 59"58, ex aequo con Van Der Burgh nei 100, con Martinenghi terzo e sotto al minuto - 59"95. La Johansson - 1'07"16 - archivia la gara per prima tra le donne, con Carraro e Castiglioni in quinta e sesta piazza (1'07"97 - 1'08"29). 

Kalisz fa 1'56"72 nei 200 farfalla e porta un altro successo agli Stati Uniti nei misti. 200 in 1'58"22, secondo è il connazionale Lochte. La Jakabos - 2'10"09 - doma i 200 farfalla al femminile, mentre i misti sono della Margalis - 2'11"29. 

A completare il quadro le staffette. 4x100sl U al Resto del Mondo, 3'16"60, terza l'Italia, 4x100 mista U agli americani, ancora terzi gli azzurri. Resto del Mondo famelico anche nella 4x100sl D e nella 4x100 mista D. La classifica vede proprio l'Energy Standard Team al comando - 222 punti - con l'Italia fanalino di coda - 149.80. Si riparte in serata.

I risultati