Nuoto - Mondiali junior Indianapolis: Martinenghi oro nei 100 rana

L'azzurro conferma la sua supremazia, oro con margine.

Nicolò Martinenghi, ribadisce, almeno a livello junior, la sua leadership nella rana. Dopo un'eliminatoria importante, una semifinale sul 59 netto, tempo d'eccellenza anche tra i grandi, e una finale autoritaria, pur su un passo leggermente inferiore. Oro Martinenghi, 59"58. L'azzurro, a Indianapolis, è l'unico a sfondare il muro dei 60 secondi, relegando gli americani alle posizioni di rincalzo. Whitley - 1'00"08 - è secondo, terzo Andrew. Quinto Pinzuti, 1'01"01.  

Gonzalez - 54"27 - fissa il nuovo record dei campionati nei 100 dorso, titolo davanti a Ferguson. Medesimo discorso per la Large nei 200 farfalla. La britannica inchioda S.Hasegawa nei primi 100 metri e mantiene poi il margine di sicurezza. 2'07"74 per lei. Ivan Girev stabilisce invece il nuovo primato mondiale junior nei 200 sl. 1'46"40 per sopire Nemeth e Winnington. 

Primo gradino del podio, nei 50 rana D, per Emily Weiss - 30"75. Splendido il duello nei 100 dorso, al femminile, tra Smith e Ruck. La prima vola con il record mondiale junior, nonché record dei campionati. 59"11, 12 centesimi il ritardo della canadese Ruck. I 200 misti, al maschile, parlano tedesco. Tempone di Hintze, 1'59"03, mai nessuno come lui. Kieran Smith deve accontentarsi dell'argento. Sesto Razzetti, 2'02"89. Spicchio d'azzurro anche negli 800 D. La Salin è quinta - 8'32"11 - inarrivabile l'argentina Pignatiello - 8'25"22. In staffetta, infine, il Canada si conferma formidabile. 4x100 mista che chiude la porta agli Stati Uniti. 3'46"30 per il quartetto canadese, argento americano, bronzo russo. Quinta l'Italia, 3'51"46. 

Due semifinali in programma. Nei 100 farfalla U, Minakov, con il record dei campionati, si aggiudica la prima prova, 52"23. Replica poi Milak, 52"61. Fuori Burdisso, 53"83, sedicesimo crono. Nei 100sl D, Ikee a 54"06, annuncia strepitosa finale. 54"73 per Rebecca Smith nella prima. Saluta la Masciopinto, 57"12.