Copenaghen 2017, Scozzoli d'argento. Bronzo a Cusinato e alla 4X50 stile libero mista

Il ranista romagnolo secondo solo a Peaty nei 100 rana. Ilaria Cusinato medaglia di bronzo nei 200 misti. Sul podio anche la staffetta mista stile libero.

Copenaghen 2017, Scozzoli d'argento. Bronzo a Cusinato e alla 4X50 stile libero mista
Italia Team Twitter

L'Italnuoto conquista altre tre medaglie agli Europei in vasca corta di Copenhagen edizione 2017. Fabio Scozzoli è splendido ad aggiudicarsi l'argento nei 100 rana, alle spalle di un imprendibile Adam Peaty, Ilaria Cusinato si conferma grande promessa con il bronzo dei 200 misti, mentre la staffetta 4X50 mista stile libero è terza grazie a Luca Dotto, Marco Orsi, Federica Pellegrini ed Erika Ferraioli. Dotto e Orsi saranno protagonisti anche domani, rispettivamente nei 100 stile libero e nei 100 misti, così come Ilaria Bianchi nei 100 farfalla.

Il pomeriggio della quarta giornata di Europei in vasca corta alla Royal Arena di Copenaghen si apre con le semifinali dei 50 dorso femminili. Delusione per le due azzurre impegnate in gara: Silvia Scalia ed Elena Di Liddo sono infatti eliminate rispettivamente con il dodicesimo, 26.83, e il sedicesimo, 27.28, tempo. Davanti a tutte la solita ungherese Katinka Hosszu, in  26.26, che precede la giovane danese Julie Jensen e la russa Maria Kameneva. 

Semifinali 50 dorso F. 1. Hosszu in 26.26. 2. Jensen 26.52. 3. Kameneva 26.56. 4. De Waard 26.67. 5. Tchorz 26.69. 6. Cini 26.71. 6. Jallow 26.71. 8. Pilhatsch 26.72. 12. Scalia 26.83. 16. Di Liddo 27.28.

Subito dopo ecco le semifinali dei 50 farfalla maschili. Anche in questo caso due eliminazioni per gli azzurri: Matteo Rivolta e Piero Codia, oro e argento nei 100, chiudono la loro prova in dodicesima (22.90) e nona posizione (22.84). Miglior tempo del britannico Benjamin Proud, in 22.18, nove centesimi più basso di quello del russo Alexsandr Popkov. 

Semifinali 50 farfalla M. 1. Proud in 22.18. 2. Popkov 22.27. 3. Sabo 22.46. 4. Govorov 22.50. 5. Gures 22.65. 6. Sankovich 22.70. 7. Tsurkin 22.71. 8. Chudy 22.80. 9. Codia 22.84. 12. Rivolta 22.90.

Medaglia di legno per Arianna Castiglioni nella finale dei 100 rana donne. L'azzurra chiude infatti al quarto posto, con il tempo di 1:05.00, a due decimi dalla medaglia di bronzo conquistata dalla spagnola Jessica Vall Montero, mentre l'oro va alla lituana Ruta Meilutyte, che si impone in 1:03.79, davanti alla finlandese Jenna Laukkanen, argento in 1:04.25. 

Finale 100 rana F. 1. Meilutyte (LTU) in 1:03.79. 2. Laukkanen (FIN) 1:04.25. 3. Vall Montero (ESP) 1:04.80. 4. Castiglioni 1:05.00. 5. Mc Sharry 1:05.01. 6. Hansson 1:05.28. 7. Lecluyse 1:05.45. 8. Pedersen 1:06.12.

Vola invece Luca Dotto nella semifinale dei 100 stile libero maschili. Il bronzo dei 50 di ieri stampa il miglior crono dell'eliminatoria, in 46.82, davanti al belga Pieter Timmers, in 46.84, e al britannico Duncan Scott, in 46.92. Eliminato, con il nono tempo complessivo, l'altro italiano, il classe 1994 Lorenzo Zazzeri, che non va oltre il 47.29, ex aequo con lo svedese Christoffer Carlsen. 

Semifinali 100 s.l. M. 1. Dotto in 46.82. 2. Timmers 46.84. 3. Scott 46.92. 4. Kozma 46.98. 5. Czerniak 46.99. 6. Nemeth 47.06. 7. Bilis 47.11. 8. Vekovischchev 47.27. 9. Zazzeri 47.29.

Splendida medaglia di bronzo conquistata da Ilaria Cusinato nella finale dei 200 misti. L'azzurra, diciotto anni, è terza con il tempo di 2:08.19, grazie a un'ottima frazione a rana e a un buon finale a stile libero. Oro, senza discussione, all'Iron Lady Katinka Hosszu, che strapazza la concorrenza in 2:04.43. Doppietta ungherese con Evelyn Verrazsto, che si prende la medaglia d'argento proprio in volata sulla Cusinato, con il tempo di 2:08.09. 

Finale 200 misti F. 1. Hosszu (HUN) in 2:04.43. 2. Verrazsto (HUN) 2:08.09. 3. Cusinato (ITA) 2:08.19. 4. Ugolkova 2:08.40. 5. LeSaffre 2:08.83. 6. Horska 2:09.80. 7. Tchorz 2:12.39. 8. Dauba 2:12.52.

Approdano alla finale dei 100 misti i due azzurri Marco Orsi e Simone Geni, rispettivamente in seconda (52.10, il tempo di Orsi) e sesta posizione (52.74). Uomo da battere, il russo Sergei Fesikov, che domina l'eliminatoria con il crono di 51.45. 

Semifinali 100 misti M. 1. Fesikov in 51.45. 2. Orsi 52.10. 3. Stolk 52.28. 4. Chudy 52.53. 5. Reitshammer 52.56. 6. Geni 52.4. 7. Vanluchene 52.78. 8. Toumarkin 52.80.

I 200 stile libero femminili, senza Federica Pellegrini, se li aggiudica la francese Charlotte Bonnet, in 1:52.19, medaglia d'oro davanti all'olandese Femke Heemskerk, argento in 1:53.41, e alla russa Veronika Andrusenko, bronzo in 1:53.75. Delude, in quarta posizione, la svedese Michelle Coleman. 

Finale 200 s.l. F. 1. Bonnet (FRA) in 1:52.19. 2. Heemskerk (NED) 1:53.14. 3. Andrusenko (RUS) 1:53.75. 4. Coleman 1:54.27. 5. Greenslade 1:54.91. 6. Dumont 1:55.67. 7. Costa Schmid 1:55.81. 8. Munoz del Campo 1:56.67.

Medaglia d'argento per Fabio Scozzoli nella finale dei 100 rana. Record italiano, in 56.15 per il romagnolo, che conferma la sua grande condizione di forma, inchinandosi solo al poderoso britannico Adam Peaty, oro in 55.94 (con record dei campionati). Bronzo e delusione al russo Kirill Prigoda, terzo in 56.28. Bene anche il giovane Nicolò Martinenghi, settimo in 57.27, nuovo record mondiale juniores.

Finale 100 rana M. 1. Peaty (GBR) in 55.94. 2. Scozzoli (ITA) 56.15. 3. Prigoda (RUS) 56.28. 4. Shymanovich 56.44. 5. Schwingenschoegl 56.95. 6. Kamminga 57.03. 7. Martinenghi 57.27. 8. Murdoch 57.51. 

Si qualifica per la finale dei 100 farfalla femminili Ilaria Bianchi, che fa segnare il quarto tempo complessivo, in 56.70. Fuori Elena Di Liddo, undicesima in 57.64. Miglior crono della svedese Sarah Sjoestroem, nettamente prima in 55.56, quasi un secondo meglio della danese Emilie Beckmann, in 56.51. Terza la francese Marie Wattel, in 56.67. Avanti anche la tedesca Aliena Schmidtke e l'olandese Ranomi Kromowidjojo. 

Semifinali 100 farfalla F. 1. Sjoestroem in 55.56. 2. Beckmann 56.51. 3. Wattel 56.67. 4. Bianchi 56.70. 5. Schmidtke 56.76. 6. Kromowidjojo 57.05. 7. Hansson 57.10. 8. De Jong 57.14. 11. Di Liddo 57.64.

Il russo Alexsandr Popkov si prende la medaglia d'oro nei 50 farfalla maschili, con il tempo di 22.42, beffando di un solo centesimo l'ucraino Andriy Govorov, e di due il britannico Benjamin Proud e il serbo Sebastian Sabo, bronzo ex aequo. 

Finale 50 farfalla M. 1. Popkov (RUS) in 22.42. 2. Govorov (UKR) 22.43. 3. Proud (GBR) 22.44. 4. Sabo (SER) 22.44. 5. Gures 22.56. 6. Tsurkin 22.61. 7. Sankovich 22.70. 8. Chudy 22.75.

Katinka Hosszu si ripete anche nella finale dei 50 dorso femminili. La fuoriclasse ungherese si aggiudica la sua sesta medaglia d'oro con il tempo di 25.95. Argento alla polacca Alicja Tchorz, in 26.09, bronzo all'olandese Maaike De Waard, in 26.40, che per due centesimi tiene già dal podio la nuotatrice di casa Julie Kepp Jensen.

Finale 50 dorso F. 1. Hosszu (HUN) 25.95. 2. Tchorz (POL) 26.09. 3. De Waard (NED) 26.40. 4. Jensen 26.42. 5. Cini 26.47. 6. Toussaint 26.54. 7. Jallow 26.64. 8. Pilatsch 26.91.

Chiusura con la staffetta 4X50 stile libero mista, in cui il quartetto italiano, composto da Luca Dotto, Marco Orsi, Federica Pellegrini ed Erika Ferraioli conquista la medaglia di bronzo, con il tempo complessivo di 1:29.38. Oro all'Olanda, che rimonta la Russia e stabilisce il nuovo record del mondo in 1:28.39.

Finale 4X50 mista stile libero. 1. Olanda in 1:28.39. 2. Russia 1:28.53. 3. Italia 1:29.38 (Dotto 20.87, Orsi 20.74, Pellegrini 24.12, Ferraioli 23.65). 4. Polonia 1:30.20. 5. Germania 1:31.26. 6. Finlandia 1:31.58. 7. Danimarca 1:32.43. 8. Bielorussia 1:32.49.