Nuoto, Europei in corta - Copenaghen 2017: le batterie della quinta e ultima giornata

Cala il sipario a Copenaghen, ancora tanta Italia nell'ultima giornata.

Nuoto, Europei in corta - Copenaghen 2017: le batterie della quinta e ultima giornata
Nuoto, Europei in corta - Copenaghen 2017: le batterie della quinta e ultima giornata

L'europeo in corta di Copenaghen si chiude nella giornata odierna. Diversi titoli ancora da assegnare, ultime batterie dalle 9.30. Si parte con i 50sl al femminile. Prima azzurra in acqua è Lucrezia Raco nella quinta prova. Nuota con la francese Wattel, ammirata a questa rassegna continentale su livelli di primo piano. Nella successiva, Charlotte Bonnet - regina dei 200sl - Heemskerk, Pezzato e soprattutto Sjoestroem. Epilogo con Ferraioli, Blume e Kromowidjojo. Nei 50 dorso U, sono addirittura tre gli azzurri nella quarta di sei batterie. Pur su distanza non sua, Simone Sabbioni - argento nei 100 - va a caccia di un grande risultato. Operazione difficile per Mora e Spinazzola, così come per Bonacchi - duello ravvicinato nella sesta con il fenomenale Kolesnikov. 

La Danimarca attende l'acuto della veterana Pedersen nei 200 rana - quattro batterie, nella tre la Vall Montero, ieri terza nei 100 davanti alla Castiglioni - mentre nei 200 farfalla, al maschile, Rivolta - già medagliato a questa rassegna - sventola vessillo tricolore. Si trova nell'ultima batteria, con Kharianov. Da seguire, in precedenza, Heintz e Bromer. I 400sl D archiviano le gare individuali. Occasione per ammirare nuovamente Simona Quadarella. Accorcia il suo raggio d'azione, scruta Andrusenko, Kapas e Koehler. La nostra portacolori è nella quarta batteria.

Chiusura con due staffette: 4x50 mista maschile - tre batterie, Italia nella prima - 4x50 mista femminile - due batterie e anche qui subito il quartetto azzurro protagonista. 

Il programma