Volley femminile - Metalleghe Sanitars Montichiari, la grinta nel DNA

La squadra di Montichiari, sull'onda dell'entusiasmante stagione passata, proverà a confermarsi e a fare bene anche nel suo secondo anno in A1

Volley femminile - Metalleghe Sanitars Montichiari, la grinta nel DNA
Metalleghe Sanitars Montichiari,la grinta nel DNA

Proprio come recita lo slogan della nuova campagna abbonamenti, denominata “99% Grinta”, la Metalleghe Sanitars Montichiari si affaccia al prossimo campionato grintosa al punto giusto da provare a confermare e ripetere le buone prestazioni dello scorso anno.

Spirito di squadra, tenacia e voglia di non mollare mai sono le caratteristiche che hanno permesso alle ragazze allenate da coach Barbieri di disputare una stagione importante, da neopromosse si sono rivelate infatti la sorpresa del campionato, arrivando al primo turno dei playoff ed infastidendo non poco le squadre di passaggio al PalaGeorge.

In una stagione che sicuramente sarà più difficile e tosta della precedente, la società del Presidente Zampedri ha deciso di costruire il roster 2015-2016 puntando sulla continuità con il lavoro iniziato l'anno passato, e garantendo quindi una serie di conferme importanti, tra tutte il capitano Ludovica Dalia, ma anche la forte schiacciatrice polacca Berenika Tomsia (quarta miglior schiacciatrice al termine della stagione 2014-2015), la sempreverde Simona Gioli, la schiacciatrice tedesca Maren Brinker, la giovanissima Camilla Mingardi e il libero Luna Carocci.

In sostanza gran parte dell'ossatura del team di Montichiari rimarrà invariata, l'entusiasmo e la solidità di un gruppo che lavora insieme già da un anno dovranno costituire le fondamenta sulle quali impostare il proprio gioco, potendo contare anche sul contributo che sarà dato dai nuovi importanti innesti.

Si tratta di Gilda Lombardo, schiacciatrice catanese carica più che mai dopo uno stop dovuto alla nascita del suo primo figlio, Dominika Sobolska, centrale nata in Belgio da genitori polacchi, che dopo sei anni in Polonia cerca il salto di qualità e Cristina Barcellini, anch'essa schiacciatrice e proveniente dal una stagione in chiaroscuro all'Imoco Volley Conegliano.

A completare il mosaico biancorosso troviamo due giovani talenti, Giuditta Lualdi e Lisa Zecchin, pronte a ritagliarsi i propri spazi subentrando rispettivamente al reparto Centrali e Regia.

La squadra Bresciana quasi al completo, ad eccezione di Maren Brinker impegnata con la propria Nazionale, ha già iniziato a lavorare in vista dell'inizio della stagione, la seconda in A1.

Una stagione che si preannuncia difficile e livellata verso l'alto, in cui oltre ad entusiasmo, voglia di lavorare, spirito di gruppo e grinta la Metalleghe Sanitars Montichiari avrà bisogno di un'arma in più, il calore del pubblico del PalaGeorge, che mai è mancato, soprattutto durante le partite casalinghe.

Montichiari vuole dire la sua in questo campionato ed ha tutte le carte in regola per fare una buona stagione, nonostante l'obiettivo dichiarato dallo staff sia la salvezza, la speranza di tutto l'ambiente biancorosso e dei tifosi è quella di confermare e migliorare le prestazioni dello scorso anno, combattendo senza paura contro avversarie ben più blasonate e magari arrivando a giocarsi di nuovo un posto nei playoff.