Nella splendida cornice di Piazza Santa Croce a Firenze l'Italvolley femminile supera l'Azerbaijan

L'amichevole è stata voluta dal Coni e dalla Federvolley per promuovere l'iniziativa Sport e Alimentazione, collegata ad Expo 2015.

Nella splendida cornice di Piazza Santa Croce a Firenze l'Italvolley femminile supera l'Azerbaijan
Italia
3 0
Azerbaijan

Nella splendida cornice di Piazza Santa Croce a Firenze, davanti al Duomo e ad un cielo stellato, si è disputata l'amichevole di volley femminile tra Italia ed Azerbaijan. L'ha spuntata la formazione allenata da Marco Bonitta. L'incontro è stato voluto dal Coni e dalla Federvolley per promuovere l'iniziativa Sport e Alimentazione, nell'ambito di Expo 2015.

Non è stato facile giocare all'aperto, causa il freddo, l'umidità e la mancanza di precisi riferimenti visivi rispetto all'indoor. In ogni caso Marco Bonitta ha dichiarato dopo l'incontro ai microfoni di Raisport di aver visto: "Un'Italia pimpante, propositiva, molto ben organizzata, che ha proposto qualche situazione tecnica interessante".

Il sestetto iniziale ha visto in campo: in palleggio Ofelia Malinov, a completare la diagonale l'opposta Nadia Centoni Ripasarti, centrali Martina Guiggi e Cristina Chirichella, schiacciatrici Carolina Costagrande e Lucia Bosetti, libero Monica De Gennaro. L'Italia è riuscita a mettere in difficoltà la ricezione azera, facendola scricchiolare. La nostra nazionale nei primi 2 parziali ha avuto la meglio grazie al fondamentale del muro. Nel terzo l'Azerbaijan ha provato a dare maggiormente filo da torcere ma l'Italia non ha quasi mai perso il controllo della situazione.

Marco Bonitta nel corso dell'incontro ha ruotato alcuni elementi facendo entrare: Caterina Bosetti, Stefania Sansonna, Valentina Tirozzi e Indre Sorokaite. Quest'ultima ha messo a terra palloni importanti nell'ultimo set dell'incontro. Marco Bonitta è riuscito a creare un gruppo unito, chiede sempre il massimo dell'attenzione alle sue ragazze per ogni singolo fondamentale. L'Italia disputerà venerdì un'altra amichevole a Roma, sempre contro l'Azerbaijan, in preparazione all'Europeo di fine mese in Belgio e Olanda.