Inizia una nuova era per la Futura Volley Busto Arsizio

Ci saranno importanti cambiamenti per una società che per sopravvivere si basa su 2 punti cardine: pianificazione e progettualità.

Inizia una nuova era per la Futura Volley Busto Arsizio
Inizia una nuova era per la Futura Volley Busto Arsizio

La Futura Volley Busto Arsizio ha un modus operandi in cui 2 sono i punti chiave: pianificazione e progettualità. La società lombarda programma la sua attività nel medio lungo periodo. Dalla stagione 2006/2007 in cui è arrivata la promozione in serie A1 femminile, progressivamente i risultati sono andati in crescendo. Nel 2010 è arrivata la vittoria in Coppa Cev. Nel 2012 la Futura Volley ha ottenuto il triplete: campionato, Coppa Italia e ancora Coppa Cev. Nel 2013 ha trionfato nella Supercoppa Italiana ed è arrivata terza in Champions League. La scorsa stagione è stata finalista in Supercoppa italiana e Champions League.

Non ci sarà uno dei principali artefici di questi risultati, infatti dopo 11 anni l'allenatore Carlo Parisi ha deciso di intraprendere altre sfide. Hanno cambiato maglia anche 2 beniamine dei tifosi delle farfalle come il libero Giulia Leonardi e la schiacciatrice Francesca Marcon. Cambieranno aria pure: l'opposta Valentina Diouf, le registe Wolosz e Camera, le centrali Michel, Lyubushkina e Aelbrecht, le schiacciatrici Perry e Havelkova.

La nuova guida tecnica della squadra sarà l'umbro di Orvieto Marco Mencarelli. Quest'ultimo ha maturato una grande esperienza nel volley giovanile al femminile, conquistando 3 ori e 1 bronzo nel Campionato Europeo Juniores, 1 oro Mondiale Juniores e Pre-Juniores. La diagonale palleggiatrice opposto sarà made in Usa, con Jenna Hagglund da Wroclaw come regista che innescherà da Ucla Karsta Lowe. Quest'ultima è stata Mvp nel World Grand Prix vinto dagli Usa di Karch Kiraly, lo scorso agosto. Le schiacciatrici titolari saranno: la turca Gozde Yilmaz in prestito dall'Eczacibasi Vitra Istanbul per poter giocare con continuità e la confermata italiana Alice Degradi. Al centro continuerà a murare per le farfalle Giulia Pisani, che al PalaYamamay si è sempre sentita come a casa sua, assieme alla canadese Jamie Thibeault, già ex Urbino. Nel ruolo di libero Celeste Poma da Pavia dovrà raccogliere la pesante eredità di Giulia Leonardi.

Marco Mencarelli avrà come alternative a sua disposizione: in palleggio di ritorno dalla neopromossa Vicenza Caterina Cialfi, dal Trentino Rosa con un'esperienza anche in Austria la centrale roveretana Silvia Fondriest e le schiacciatrici Valeria Papa da Bolzano e Giulia Angelina dalle giovanili. Sicuramente il PalaYamamay verrà riempito fino al sold out; il sostegno da parte degli Amici delle Farfalle si è sempre fatto sentire sia in casa che in trasferta. La proverbiale attenzione della società a coinvolgere i tifosi e sponsor, quindi al marketing, ai social e quant'altro ha fatto sì che l'interesse per la stessa sia ampio anche fuori dal territorio bustocco. Un bel colpo per la Futura Volley è stato il rinnovo della convenzione con il comune per aver in gestione il PalaYamamay fino al 2039. Si punterà a coinvolgere il pubblico prima, durante e dopo le partite, a tenere aperta la struttura anche d'estate e a fare lavori per sistemarla. Ci sono tante squadre che puntano a vincere il campionato e si sono rinforzate. Non sappiamo cosa accadrà ma quasi sicuramente dovranno fare i conti pure con la Futura Volley Busto Arsizio.