Risultato Italia - Slovenia in semifinale Europeo Volley 2015 (1-3: 13-25, 25-23, 20-25, 20-25)

Risultato Italia - Slovenia in semifinale Europeo Volley 2015 (1-3: 13-25, 25-23, 20-25, 20-25)
Italia
1 3
Slovenia
Italia: ANTONOV Oleg, ANZANI Simone, BUTI Simone, COLACI Massimo, GIANNELLI Simone, JUANTORENA PORTUONDO Osmany, LANZA Filippo, MASSARI Jacopo, PIANO Matteo, ROSSINI Salvatore, SABBI Giulio, SOTTILE Pasquale, VETTORI Luca, ZAYTSEV Ivan
Slovenia: CEBULJ Klemen, GASPARINI Mitja, KLOBUCAR Jan, KONCILJA Danijel, KOVA Jani, KOZAMERNIK Jan, PAJENK Alen, PAVLOVI Uro, PLOT Miha, POKERSNIK Jan, ROPRET Gregor, SKET Alen, URNAUT Tine, VINCIC Dejan
SCORE: 1-3= 13-25, 25-23, 20-25, 20-25
NOTE: Diretta della prima semifinale dell'Europeo 2015 di Volley. Sofia, Bulgaria. Inizio ore 16.45

Per questa sera è davvero tutto amici lettori di Vavel Italia! Con la vittoria della Slovenia sull'Italia nella prima semifinale dell'Europeo di Volley 2015, Andrea Bugno e la redazione volley di Vavel vi danno appuntamento a domani per la finale terzo e quarto posto e per la finalissima. 

Successo pazzesco per Andrea Giani, che contro tutti i pronostici ha trascinato la più classica delle Cenerentole alla finalissima dell'Europeo. Urnaut e Gasparini a dir poco perfetti, ma è tutta la squadra slovena che non ha tentennato nemmeno per un istante. Perfetto anche Vincic in cabina di regia, che ha alternato perfettamente primi tempi ed attacchi sugli esterni, tenendo sempre tutti in partita e sulla corda. 

Italia che è scesa in campo a Sofia con la paura negli occhi, con Juantorena e Zaytsev che hanno retto la squadra a fasi molto alterne. Non è stato lucido Giannelli, alla prima gara di una certa rilevanza della sua carriera giovanissima. Non c'è stato Pippo Lanza, in difesa e ricezione come in attacco. 

Esultano a giustissima ragione Urnaut e compagni, che hanno giocato ancora una votla con la testa sgombra e con il braccio a tutta. L'Italia ha pagato lo scotto della favorita, restando nel panico per tutta la gara, sfruttando qualche indecisione nel secondo parziale degli sloveni, che però hanno meritato la vittoria! 

ATTACCO FUORI DI JUANTORENA! VINCE LA SLOVENIA! 3-1 PER LA NAZIONALE DI GIANI! IMPRESA CLAMOROSA! CLAMOROSA! CLAMOROSA!

20-24 ERRORE ANCHE DI COLACI IN RICEZIONE! 4 MATCH POINT SLOVENIA! 

20-23 URNAUT! ANCORA CON IL MURO FUORI! DUE PUNTI DAL MATCH PER LA SLOVENIA DI GIANI!!

20-22 ACE DI PIANO!!! NON RICEVE LA SLOVENIA! 

19-22 Altro errore dalla parte opposta, stavolta di Klobucar. 

18-22 Errore di Lanza! Servizio che termina out di 2 metri! 

18-21 JUANTORENA! ANCORA CON LA PIPE NONOSTANTE IL TOCCO DEL MURO TROVA IL PUNTO!

17-21 CEBULJ! SLOVENIA PERFETTA CHE NON HA IL BRACCINO! -4 PER GIANI E SOCI DALLA VITTORIA!

17-20 Attacco fuori di Urnaut! Giani non si fida e chiama il check, ma non c'è il tocco. 

16-20 GASPARINI! ACE DI GASPARINI SULLA RIGA! LANZA NON C'E'! +4!

16-19 Gasparini trova il tocco del muro. Slovenia a -6 dal match e dalla finale! Gli occhi della tigre ce l'hanno loro. Time out Blengini, che cerca lo scatto d'orgoglio da parte dei suoi. 

16-18 Attacco di Pippo Lanza! Prova a scuotere l'Italia Lanza! Torniamo sotto di due, ma serve un break con Antonov al servizio. 

15-18 MURO SLOVENIA! MURATO ANCHE LO ZAR! IL MURO DEL +3 DI CEBULJ! 

15-17 GASPARINI! PAZZESCO! ATTACCO CHE APRE LA VORAGINE LUNGORIGA! 

15-16 Juantorena ci riporta a -1, ma continuiamo a faticare troppo! 

14-16 GASPARINI! Nonostante una difesa non perfetta trova il muro fuori dell'Italia. Al time-out tecnico, il secondo del quarto set, sono ancora avanti. 

14-15 ZAYTSEV!!! DA SECONDA LINEA IL NOSTRO OPPOSTO!  

13-15 Troppo facile l'attacco di Urnaut. Troppo debole il servizio, troppo agevole la decisione di Vincic in palleggio. 

13-14 Pesta la riga Pajenk sul servizio. Punto Italia, -1!

12-14 Primo tempo di Pajenk! Non riusciamo a difendere sul tocco del muro. 

12-13 LA PIPE DI JUANTORENA!!! TORNIAMO DA JUANTORENA! IL CUBANO NON TREMA!

11-13 PAJENK SU LANZA! MURO SLOVENIA CHE TORNA A +2!

11-12 Contrattacco di Gasparini! Zaytsev non trova la palla grazie al tocco del net. 

11-11 Errore da una parte, errore dall'altra! Fallisce anche Zaytsev, di due metri out!

11-10 Sbaglia anche Gasparini con la battuta che trova solo il net. 

10-10 Errore di Buti al servizio! Palla in rete! 

10-9 Attacco di Lanza che trova il muro out della Slovenia! Ci siamo!

9-9 Vincic per Kozamernik in primo tempo! Altro punto sloveno con la veloce. 

9-8 Lungo il servizio dello spauracchio di oggi! Out Urnaut. Speriamo di dirlo più spesso. 

8-8 Urnaut sul muro azzurro! Giannelli serve Zaytsev in controtempo in ricostruzione, ma non trova il punto col lob. 

8-7 JUANTORENA! CHE ATTACCO FANTASTICO! SIAMO AVANTI PER LA PRIMA VOLTA AL TIME OUT TECNICO! 

7-7 Kozamernik! Primo tempo in contrattacco fatto molto bene da Vincic. 

7-6 URNAUT! Non mettiamo a terra due contrattacchi su due recuperi di Piano e Juantorena, poi l'opposto sloveno trova la deviazione punto. 

7-5 JUANTORENA!!! ATTACCA IL MURO DOPO UNA SPLENDIDA DIFESA DI PIANO!!! BREAK ITALIA!

6-5 Dopo il muro l'errore di Pajenk al servizio! 

5-5 MURATO GIANNELLI! Prova la schiacciata ma Pajenk è perfetto centralmente! 

5-4 ZAYTSEV!!! IL PUNTO ANCORA DELLO ZAR IN ATTACCO!

4-4 Dopo due ottimi servizi dello Zar arriva l'errore. Ci sta, torna Cebulj al servizio. 

4-3 Tocco out di seconda di Vincic sulla bomba di Zaytsev al servizio! 

3-3 ZAYTSEV! Punto al servizio! Forza ragazzi! Serve una scossa! 

2-3 Sbaglia Gasparini! Forza stavolta non trovando il campo. 

1-3 GASPARINI! ANCORA ACE! VARIA BENISSIMO IL SERVIZIO E TROVA IMPREPARATO ZAYTSEV! 

1-2 URNAUT! Zaytsev non punisce per due volte, lo fa invece l'opposto sloveno. 

1-1 LANZA! IL BUCO DI PIPPO IN UNO CONTRO UNO! OTTIMA ALZATA DI GIANNELLI! 

0-1 CEBULJ! Nonostante l'ottimo servizio di Juantorena trova il preciso attacco sul terzo al muro italiano. 

SI TORNA IN CAMPO! ITALIA AL SERVIZIO! QUARTO SET DECISIVO PER GLI AZZURRI, CHE ATTACANO POCO PIU' DEL 40%, GLI SLOVENI SONO AL 64%!

Torna il black-out nella testa dei giocatori azzurri. Si spegne Juantorea, Zaytsev fa quel che può ma sbaglia tanto, così come Lanza. Dalla parte opposta Gasparini e Urnaut hanno la testa ed il braccio liberi di forzare e tirare tutto. 

20-25 MURO DI KOZAMERNIK! TERZO SET SLOVENIA!!! SIAMO SOTTO 2-1, ESULTA GIANI! 

20-24 Palla in rete per Lanza! 4 set point per gli sloveni. Vincic al servizio. 

20-23 LANZA!!! ACE DI LANZA! NON MOLLIAMO! TIME OUT GIANI!

19-23 L'attacco di Giannelli! Dopo una ricezione non esattamente ideale il palleggiatore diventa schiacciatore e trasforma! 

18-23 In rete il servizio di Zaytsev. Due punti per la squadra di Giani prima di chiudere il terzo parziale. 

18-22 Palla out di Cebulj al servizio, ma serve qualche cambio palla! 

17-22 GASPARINI! Slovenia vicinissima al terzo set! Grande difesa su Lanza che non mette a terra, lo schiacciatore sloveno invece non trema. 

17-21 Ancora Gasparini! Muro di Buti che arriva solo di testa, inevitabile che la palla termini out. 

17-20 ESCE IL SERVIZIO DI GASPARINI STAVOLTA! OTTIMA LETTURA DI COLACI! 

16-20 GASPARINI!!! ACE DI GASPARINI! +4 SLOVENIA, che è a 5 punti dal set. 

16-19 PAJENK! Ancora la veloce centrale di Vincic

16-18 ZAYTSEV CI TIENE A GALLA! Ottima palla di Giannelli che trova il muro a uno avversario impreparato. 

15-18 Non c'è tocco sull'attacco di Juantorena! Break Slovenia, con Zaytsev che non è riuscito a mettere la palla a terra sul primo attacco. Time out Blengini sul -3

15-17 ANCHE LA PIPE DI URNAUT! BELLISSIMA! 

15-16 Errore di Urnaut al servizio! Torniamo alla battuta con Giannelli. 

14-16 In rete il servizio di Anzani! Secondo time out tecnico, nemmeno a dirlo è la Slovenia ad andarci avanti. 

14-15 ZAYTSEV RISPONDE! Tocca Urnaut a muro! Punto Italia, che torna a -1

13-15 INCREDIBILE URNAUT! METTE TUTTO A TERRA, ANCHE SE NELL'OCCASIONE CONTRO IL FANTASMA DEL MURO ITALIANO!

13-14 URNAUT! URNAUT! URNAUT! ANCHE SULLA PALLA STACCATA IL MURO NON ENTRA SULL'ATTACCO DELLO SCHIACCIATORE CHE METTE A TERRA!! 

13-13 SBAGLIA LA SLOVENIA AL SERVIZIO! PALLA IN RETE! PAREGGIO ITALIA! 

12-13 URNAUT! ANCHE FORTUNATI GLI SLOVENI! SI SALVANO PRIMA SUL SERVIZIO, POI SUL TOCCO DI ANZANI A MURO! 

Ammonito Cebulj! Per proteste. 

12-12 LANZA!!! CON IL CUORE LA METTIAMO DALLA PARTE OPPOSTA DOPO IL SALVATAGGIO DI PIEDE DI ANZANI!! CHIEDE IL CHECK A MURO LA SLOVENIA MA NON C'E' NULLA!

11-12 Punto di Cebulj! Dopo l'ottimo servizio di Buti non seguiamo a muro e l'attaccante sloveno appoggia facile nella nostra metà campo. 

11-11 Out il servizio di Gasparini! Chiedono il tocco di Lanza, che però non c'è! Parità!

10-11 Spettacolare primo tempo di Pajenk! C'era anche Buti sulla traiettoria, ma davvero perfetta la veloce slovena. 

10-10 BUTI!!! PARZIALE TUTTO DEL CAPITANO! IL CUORE DEL CAPITANO! GRAN PALLA DI GIANNELI SU UNA DIFESA FORTUNOSA SLOVENA! 

9-10 Lungo il servizio di Giannelli, che cerca la riga e non la trova. 

9-9 Primo tempo da una parte, Buti dall'altra! Adesso abbiamo anche il centrale! 

8-9 Kozamernik non trema per la seconda volta! Mette a terra il primo tempo. 

8-8 JUANTORENA!!!!! MURA BUTI, CORREGGE IL CUBANO!!! 3-0 ITALIA! 

7-8 BUTI!!!! TORNIAMO A MURARE!!! RIMANDATO A DOMICILIO KOZAMERNIK! 

6-8 ZAYTSEV! E' lo zar in questo momento a reggerci in attacco! 

5-8 MURO FUORI PER URNAUT! ANCORA SLOVENIA AVANTI AL PRIMO TIME OUT TECNICO! PARTITA CLAMOROSA PER URNAUT: 60% IN ATTACCO!

5-7 E' TORNATO LO ZAR IN PARTITA! CHE ATTACCO PER L'OPPOSTO AZZURRO! 

4-7 Risponde anche la Slovenia con il primo tempo con Pajenk. Mani-out su Anzani. 

4-6 ANZANI!!!! PRIMO TEMPO DI ANZANI CHE METTE A TERRA LA PALLA! 

3-6 ACE DI CEBULJ! NON TIENE JUANTORENA!

3-5 Secondo errore al servizio! stavolta è Buti a trovare la rete. 

3-4 LA CORSA DI ZAYTSEV!!! TORNA A CORRERE LO ZAR IN MURO SU GASPARINI! 

2-4 GASPARINI! FINTA LA BOMBA, TROVA IL GRAN SERVIZIO SU LANZA BACIANDO LA RIGA! 

2-3 Sbaglia anche Juantorena che mette in rete. 

2-2 Sbaglia Kozamernik in battuta! Palla lunga. 

1-2 Tengono in difesa in maniera fantastica (anche fortunata con Gasparini su Zaytsev), poi sempre Cebulj in contrattacco con il mani fuori. 

1-1 Cebulj! Impatta con l'attacco lungoriga, non può nulla la difesa azzurra. 

1-0 MURO DI GIANNELLI!!! TORNA IN PARTITA IL NOSTRO DICIANNOVENNE! 

SI PARTE! INIZIA IL TERZO PARZIALE! SLOVENIA AL SERVIZIO

Nonostante le difficoltà l'Italia riesce a portare a casa il secondo parziale e riequilibrare la gara. Siamo in partita, mentalmente, ed è la notizia più importante. Abbiamo recuperato lo Zar, Juantorena c'è sempre, bisogna avere di più da Lanza e Giannelli, visibilmente emozionati. 

25-23 ERRORE DI CEBULJ! PALLA OUT! SECONDO SET PER L'ITALIA!!!!

24-23 GASPARINI! Trova ancora in banda il varco lasciato da Lanza e trova il tocco out. Time out Blengini. 

24-22 CHE ERRORE DI KOVACIC! CLAMOROSO ERRORE DEL LIBERO! CI REGALA DUE SET POINT!!!

23-22 Attacco anche di Cebulj dalla parte opposta! Grandissimo attacco! Trova il tocco della difesa azzurra, che non controlla. 

23-21 Attacco di Lanza! Punto di Pippo che trova il mani-out! 

22-21 Ancora grandissimo servizio di Juantorena, ma Gasparini fa un miracolo in attacco, trovando il tocco del muro di Buti

22-20 ANCORA IVAN ZAYTSEV!!!! JUANTORENA NON FA RICEVERE BENE LA SLOVENIA, MURIAMO E CONTRATTACCHIAMO!!!! SIAMO A TRE PUNTI DAL SECONDO PARZIALE!!!

21-20 ZAYTSEV!!! IL TOCCO DI CLASSE DEL CAMPIONE! CONTRO IL MURO A TRE, IL LOB SULLA RIGA! 

20-20 Regalo di Urnaut, il primo della sua gara. 

19-20 Difficilissima ricezione, alzata staccata di Giannelli e Juantorena mette lungo. Controbreak di 2-0 sloveno. 

19-19 Incredibile come attacca Urnaut! Attacca sempre con precisione ed efficacia. Pazzesca gara. 

19-18 ACE DI GIANNELLI! ACE DI GIANNELLI! TORNIAMO AVANTI! 

18-18 STAVOLTA NON C'E' MURO SULL'ITALO-CUBANO! TORNIAMO PARI! 

17-18 MURATO JUANTORENA! OTTIMA AZIONE PER L'ITALIA, A MURO ED IN DIFESA, MA VINCIC METTE SULLA RIGA! 

17-17 Errore sloveno! Vincic non trova il primo tempo sul muro dell'Italia su Urnaut. Finalmente un muro, non a caso arriva il punto. 

16-17 Invasione a muro su Juantorena. Punto Italia. In campo Anzani, che va al servizio. 

15-17 Sempre Urnaut. Servizio molle di Lanza, alzata facile, attacco ancor più semplice. 

15-16 LA PIPE! SEMPRE JUANTORENA! ABBIAMO BISOGNO DI LUI! RISPONDE PRESENTE! -1!

14-16 PESSIMA RICEZIONE E PESSIMO ATTACCO DI LANZA! PALLA IN RETE! TIME OUT TECNICO CON LA SLOVENIA ANCORA AVANTI! 0-5 IL PARZIALE PER LA SQUADRA DI GIANI! 

14-15 CHE PUNTO! CHE SCAMBIO! INFINITO! LO RISOLVE IL SOLITO URNAUT! SBAGLIA LANZA A NON CERCARE IL MURO SLOVENO, LO FA IL SUO DIRETTO RIVALE! CONTRO-PARZIALE AVVERSARIO, TORNIAMO SOTTO! 

14-14 URNAUT! Tocca a muro su Giannelli, palla out e pareggio sloveno. 

14-13 Punto che resta alla Slovenia, non c'è tocco. 

Primo tempo di Buti. Palla out, ma l'Italia chiama il check per invasione del muro. 

14-12 CEBULJ! NONOSTANTE UN GRAN SERVIZIO DI ZAYTSEV LA SLOVENIA TROVA UN OTTIMO ATTACCO! 

14-11 Errore di Gasparini!!! Attacco lob sulla rete! Adesso il momento è tutto per l'Italia! 

13-11 Fallo di piede per Urnaut! Pesta la riga in contrattacco e consegna il punto all'Italia! Time out Giani! 5-1 di parziale azzurro, ma quello che conta sono le facce degli italiani. 

12-11 Sbaglia Gasparini al servizio. Buon cambio palla per l'Italia. 

11-11 Torna da Cebulj la Slovenia, tocca Lanza, non recupera Zaytsev. 

11-10 LANZA!!! GRANDE DIFESA DI BUTI, OTTIMA COSTRUZIONE DELL'ATTACCO, TOCCA IL MURO SLOVENO! NON BASTA NEMMENO IL CHECK A GIANI! SIAMO AVANTI! 3-0 ITALIA

10-10 BUTI!!!! L'ACE DI BUTI!!!! TORNIAMO IN PRESSIONE AL SERVIZIO!! TORNANO I PUNTI! 

9-10 ZAYTSEV!!! L'attacco dello Zar in diagonale! 

8-10 Gasparini attacca in banda e trova il varco su Lanza. 

8-9 SBAGLIA CEBULJ! CI RIAVVICINIAMO! OTTIMO SERVIZIO DI JUANTORENA! 

7-9 Invasione a muro per la Slovenia! Ci prendiamo il punto ed il servizio di Juantorena. 

6-9 Non sbaglia MAI Urnaut! MAI! PAZZESCA PARTITA DELLO SCHIACCIATORE, 8 PUNTI! 

6-8 SIMONE BUTI! FINALMENTE UNA BUONA RICEZIONE, FINALMENTE UN PRIMO TEMPO A TERRA! 

5-8 TIME OUT TECNICO SUL SOLITO BUCO DI URNAUT! ATTACCA SEMPRE CONTRO UN MURO A UNO, MA TUTTO E' CONSEGUENZA DELLA POCA CONVINZIONE AL SERVIZIO DELL'ITALIA! 

5-7 Si torna da Juantorena. Palla deviata a muro non controllata dalla difesa. 57% per l'italo-cubano. 

4-7 Pazzesco attacco di Urnaut contro il muro a tre. Riesce tutto alla Slovenia. 

4-6 Brutto errore di Urnaut in battuta, palla lunghissima. Torna Lanza al servizio. 

3-6 VINCIC! MURA ANCORA LANZA! NON PASSIAMO! 

3-5 Perfetta la scelta di Vincic per Urnaut! Non basta il muro a uno di Giannelli. 

3-4 JUANTORENA!!! ANCORA LA PIPE, ANCORA IN CONTRATTACCO! NON C'E' DIFESA! TORNIAMO ANCHE A SORRIDERE!

2-4 La pipe di Juantorena! L'unico che mette la palla a terra è il cubano. 

1-4 VINCIC! Anche con il tocco di seconda in contrattacco. Mentalmente non c'è partita! 

1-3 Vincic per Pajenk! Primo tempo perfetto! 

1-2 LANZA! Si lamenta la Slovenia per la ricezione, ma Pippo mette a terra. 

0-2 ACE DI KOZAMERNIK! SFRUTTA IL NASTRO E TRVOA IL PUNTO! 

0-1 Gasparini senza muro! Attacco fin troppo facile. 

INIZIA IL SECONDO SET! JUANTORENA AL SERVIZIO!

Italia troppo brutta per essere vera. Partivamo con i favori del pronostico ma la pressione ha attanagliato, fino a questo momento, la testa più che il corpo degli azzurri, che sono pallidi e senza mordente. 

13-25 PAZZESCO! ALTRO MURO SU VETTORI! URNAUT OVUNQUE! PRIMO SET SLOVENIA!!!!

13-24 ALTRO MURO SLOVENIA! KOZAMERNIK MURA VETTORI! NON C'E' COPERTURA! 11 SET POINT! 

13-23 Murato anche Antonov! Italia poco convinta in fase di contrattacco. 

13-22 Non trova il campo lo Zar! Altro attacco out, senza tocco del muro. 

13-21 Errore di Zaytsev al servizio. Palla fuori di almeno 5 metri. Italia in confusione, che non deve pensare al punteggio, ma al prosieguo della gara. 

13-20 Attacco di Zaytsev difeso, ma Urnaut stavolta viene murato da Zaytsev. 

12-20 CEBULJ! ACE ANCORA PER LA SLOVENIA! 

12-19 Scappa via la Slovenia! Urnaut attacca in lob sul muro di Zaytsev. C'è Sottile per Giannelli. 

12-18 Attacca Gasparin sul muro a uno azzurro. Palla che termina out, punto sloveno. 

12-17 Problemi in ricezione per Urnaut sul servizio flot di Buti. 

11-17 Dopo l'ace, arriva l'errore. Siamo sempre a -6, serve una scossa. 

10-17 ACE DI GASPARIN! SLOVENIA PERFETTA IN QUESTO PRIMO SET! 

C'è il cambio per Blengini: out Lanza, dentro Antonov. 

10-16 Ancora un errore, ancora di Lanza! Cerca l'attacco in banda, ma non trova il campo! Secondo time out tecnico, ancora con la Slovenia tranquillamente avanti. 

10-15 Out l'attacco di Lanza in controtempo. Riusciamo a salvare un lob, ma non c'è il punto. 

10-14 Rischia Zaytsev in attacco dopo un'alzata non perfetta! Ci salviamo con il muro che termina di poco out. 

9-14 Brutto errore, l'ennesimo, in battuta per l'Italia. Il secondo per Giannelli. 

9-13 L'attacco azzurro in questo primo set è solo Juantorena! Attacca sulle dita del muro, deviazione che non viene controllata. 

8-13 ANCORA CEBULJ!!!! DA -2 TORNIAMO A -5! MURATO ZAYTSEV! TIME OUT BLENGINI!

8-12 CEBULJ! Grande attacco stretto per lo schiacciatore sloveno, che ha contrattaccato dopo la gran difesa sulla pipe di Juantorena azzurra. 

8-11 Primo tempo di Vincic per Kozamernik! Palla sulla riga. 

8-10 JUANTORENA!!!! DIFENDE E CONTRATTACCA L'ITALO-CUBANO! TORNIAMO SOTTO DI 2

7-10 Ottima alzata in controtempo di Giannelli per Zaytsev. Mani fuori per l'opposto italico. -3!

6-10 Brutto errore di Lanza al servizio. C'è Vincic stavolta al servizio. 

6-9 Non c'è tocco! Punto all'Italia tra le proteste slovene. 

Errore di Urnaut che attacca out. C'è la chiamata dello schiacciatore di Giani, che chiede l'aiuto del check. 

5-9 Da un opposto all'altro. A Gasparin risponde lo Zar sulla riga. Torniamo a -4, serve un break. 

4-9 GASPARIN! Non chiude Juantorena staccato da rete, non esita invece l'opposto sloveno. 

4-8 LA PIPE DI JUANTORENA! IMPRENDIBILE! OTTIMO RIENTRO IN CAMPO DEGLI AZZURRI! 

3-8 URNAUT! Time out tecnico! Attacca Lanza che trova la deviazione del muro ed il recupero. Poi il contrattacco è impeccabile dello schiacciatore sloveno. 

3-7 Cebulj! Perfetta la ricezione e la costruzione dell'attacco degli sloveni. Impeccabili in quest'inizio. 

3-6 ZAYTSEV! Si scuote l'Italia dopo una battuta clamorosa di Gasparin. Difende Colaci, alza bene Giannelli. 

2-6 Invasione di Zaytsev a muro, ma la notizia è che la difesa slovena sta prendendo tutto. Lo Zar non riesce a mettere a terra una palla. Time out Italia. 

2-5 Primo tempo ritardato per Pajenk a segno! Colaci non riesce a difendere. 

2-4 Sbaglia la battuta Kozamernik, che ha tartassato la zona di Pippo Lanza! Torniamo a far punti. 

1-4 Ancora Cebulj! Scappa nel punteggio la Slovenia, che è entrata meglio in campo! 

1-3 Murato Juantorena su un ottimo servizio di Kozamerink! Mura Cebulj!

1-2 Servizio lungo per Simone Giannelli! 

1-1 JUANTORENA! Primo punto Italia dopo un ottimo attacco di Zaytsev difeso dalla difesa slovena. 

0-1 Giannelli per il primo tempo di Buti, palla out! 

SI PARTE! INIZIA LA SFIDA! AL VIA IL PRIMO SET CON LA SLOVEINA AL SERVIZIO! 

Italia con Zaytsev, Juantorena, Giannelli, Colaci (L), Lanza, Buti e Piano.  

Slovenia in campo con Gasparin, Cebulj, Urnaut, Vincic, Kozamernik, Kovacic (L) e Pajenk. 

Qualche intoppo nell'esecuzione dell'inno azzurro, è il momento di quello sloveno! 

16.37 Ultimate le fasi di riscaldamento all'Armeec Arena di Sofia, è tempo della presentazione delle squadre e degli inni Nazionali! 

16.35 Queste, infine, prima di partire con gli inni nazionali, le parole di Andrea Giani: "Ho sputato sangue per 30 anni dentro una maglietta azzurra e quelli che mi troverò davanti sono anche i miei giocatori. Volete ancora sapere se mi emozionerò? Sappiate però che quando inizierà la partita le proverò tutte per battere l'Italia".

16.30 Quando siamo ad un quarto d'ora dall'inizio del match, andiamo a dare uno sguardo alle statistiche, ricordandovi che è il primo match tra Italia e Slovenia. 

Sfida nella sfida tra bomber quella tra i due opposti Mitja Gasparini ed Ivan Zaytsev: lo sloveno conduce 30-28 per punti messi a segno nelle due gare ad eliminazione. Alle loro spalle due sloveni e due italiani: a quota 27 Klemen Cebulj e Tine Urnaut, mentre a 22 Osmany Juantorena e Filippo Lanza. Per quanto riguarda i muri, invece, da tener d'occhio sia Matteo Piano (4) che Dejan Vincic (4). Infine, lo schiacciatore sloveni Cebulj guida la classifica degli ace con 5. 

16.20 Sulla strada dell'Italia, la storia della Nazionale di Pallavolo a tinte verdi bianche e rosse: Andrea Giani. Il quarantacinquenne napoletano, bandiera di Modena e dell'Italia, è l'allenatore della Slovenia. Con la maglia azzurra vanta 3 ori Mondiali, 4 Europei, 7 World League ed una Coppa del Mondo, oltre a due argenti ed un bronzo alle Olimpiadi per un totale di 474 presenze: record di presenze in maglia azzurra ma anche il record assoluto di partite con la Nazionale italiana nei principali sport di squadra. 

16.10 L'ItalVolley torna in semifinale dopo un periodo non proprio esaltante, che fa di questo risultato un autentica impresa. Gli azzurri arrivavano dal Mondiale 2014 non soddisfacente e soprattutto dall'agitata World League 2015, con i problemi di spogliatoio e dell'allontanamento di Travica, Zaytsev e non solo. Dopo l'addio di Berruto e la scelta di Blendini la Nazionale è riuscita a raccogliere risultati importanti nell'arco dell'ultimo mese e mezzo: la qualificazione olimpica con la medaglia d'argento nella World Cup e disputando sinora un Europeo da protagonisti vincendo quattro gare su cinque, cedendo soltanto alla Francia per 2-3, dopo essere stati in vantaggio meritatamente 2-0.

16.00 Infine, anche il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ci ha tenuto a sottolineare l'importanza del match, oltre a commentare le vittorie fin qui ottenute: "È stato veramente un trionfo, una cavalcata. Un match eccezionale. Ho chiamato il ct Blengini. Gli ho fatto i complimenti, ci siamo divertiti. Ora abbiamo una semifinale durissima con la Slovenia che non va sottovalutata. Bravo anche Andrea Giani, che alla sua prima esperienza da ct ha centrato la semifinale; noi, però, dobbiamo andare avanti".

15.50 Dall'allenatore ai giocatori. Dopo aver ascoltato e letto del parere di Buti alla vigilia della gara, andiamo a dare uno sguardo alle dichiarazioni di Matteo Piano alla Gazzetta dello Sport: "A pelle è una cosa che sento molto. Poi sia chiaro non mi voglio discostare da quello che dicono i grandi della pallavolo, che le vittorie aiutano. Vincere aiuta a fare gruppo, ma non è solo quello. Avevamo tutti voglia di stare bene e di stare bene in Nazionale. E questa voglia è venuta fuori adesso in questo momento un po' traballante. E ognuno ha voluto fare vedere quello che secondo lui un po' mancava a questa squadra. Ci siamo trovati a farlo tutti assieme, ognuno per la sua strada. Un gruppo in parte vecchio, ma in parte totalmente rinnovato. E venuto fuori un donarsi, un voler condividere, tanto di queste giornate passate assieme in campo ma anche lontano dal campo. Che è un po' frutto di quella filosofia su cui sta insistendo Blengini da quando è arrivato".

15.40 Inizia la nostra lunghissima diretta che ci porterà tra poco più di un'ora all'inizio del match di Sofia. Partiamo con le dichiarazioni di Gianlorenzo Blengini alla vigilia del match: queste le parole del mister dell'Italia ai microfoni del Corriere della Sera: "Se per voi il quarto di finale vinto sui russi è stato l’incontro perfetto, io dico che adesso ci servirà la miglior partita possibile. Il canovaccio da seguire?  Mettere molta intensità in difesa, non pensa re di risolvere solo con il muro, sarebbe presuntuoso, giocare bene la fase di cambio palla e prepararci, con pazienza, a scambi lunghi. In una frase: essere pronti a una maratona".

15.30 Buon pomeriggio amici lettori di Vavel Italia e benvenuti alla diretta testuale, live ed, della prima semifinale dell'Europeo di Volley 2015 in corso di svolgimento in Italia e Bulgaria. La fase finale della manifestazione (semifinali e finali) si giocherà a Sofia, con l'Italia di Blengini che apre il quadro contro la Slovenia di Giani. Da Andrea Bugno e dalla redazione volley di Vavel Italia, l'augurio di una piacevole giornata in nostra compagnia. 

Il teatro di semifinali e finali dell'Europeo sarà l'Armeec Arena di Sofia, che potrà ospitare fino a 12.500 spettatori e le migliori quattro rimaste a giocarselo sono proprio i padroni di casa della Bulgaria, l'Italia, la Francia e la soprendente Slovenia di Andrea Giani. L'Italia riparte da Busto per Sofia parlandosi continuamente in campo, festeggiando uniti dopo ogni punto, con il bellissimo giro di campo di Zaytsev seguito da tutti gli Azzurri a fine partita contro la Russia: la convinzione che gli Azzurri avranno la voglia e la fame di dar seguito al capolavoro russo per prendersi una medaglia e chissà, magari il titolo continentale che manca dal 2005, c'è eccome.

L'EuroVolley dell'Italia 

Il girone viveva dello scontro diretto con la Francia: era chiaro infatti come Estonia e Croazia non fossero avversari molto probanti. Gli Azzurri hanno affrontato i match contro estoni e croati con il giusto approccio, vincendo facilmente, ma dando comunque l'impressione di avere margine di miglioramento, soprattutto da un punto di vista della continuità. Quando Zaytsev in attacco e in battuta va in modalità "on fire", quando Juantorena unisce attacco, ricezione e servizio, Giannelli spinge palloni puliti da distribuire alle sue bocche di fuoco, quando il muro con Buti e Piano funziona bene e c'è intensità in copertura e in ricostruzione, non ce n'è stato per nessuno; quando gli Azzurri si sono rilassati un pochino, anche estoni e croati si sono fatti sotto. 

Il match con la Francia ha rappresentato il classico caso nel quale una sconfitta può fare bene. Difficile accettare di perdere al quinto set dopo essere stati avanti 2 set a 0: dopo due set perfetti, forse gli Azzurri pensavano che la Francia potesse mollare già al terzo, invece hanno subito la rimonta blues che ha instillato dubbi e vecchie paure. Di certo è stato il momento più difficile della gestione Blengini: erano diverse partite che l'Italia era in serie positiva, e perdere così, proprio nella partita più importante del girone, poteva essere un contraccolpo psicologico negativo per il prosieguo del torneo, tanto più che il playoff per i quarti sarebbe stato contro laFinlandia, la nostra nemesi delle ultime manifestazioni internazionali. Blengini non ha perso la calma e la fiducia nei suoi uomini, confermando il sestetto sul quale ha puntato fin dall'inizio. Gli Azzurri hanno reagito alla grande, quel tie break con la Francia deve aver fatto scattare un ulteriore molla nel gruppo. Il match con la Finlandia è stato più difficile di quanto dica il risultato, proprio perchè c'era qualche scoria francese da smaltire, vedasi i problemi in ricezione soprattutto di Lanza.

Il capolavoro messo in scena nei quarti di finale contro la Russia campione in carica è un messaggio dritto a tutto l'Europeo: l'Italia c'è eccome. Mercoledì abbiamo assistito a una delle partite più belle della Nazionale di volley maschile. Nella cornice straordinaria del palazzetto di Busto Arsizio l'Italia ha annichilito la Russia con una pestazione superlativa sotto tutti i punti di vista. Gli attacchi di Zaytsev e Juantorena, molti di grande fattura tecnica, la regia sicura di Giannelli a volte coadiuvato persino da Zaytsev e Juantorena, Colaci in versione muro di gomma, il cuore e la grinta di Buti e Piano e Lanza capace di mettere grande pressione in attacco con alcune diagonali incredibili e i suoi mani fuori, hanno spiazzato i russi. Ha colpito l'intensità in fase di copertura e ricostruzione di gioco, gli Azzurri sembravano un meccanismo perfetto e inarrestabile, che non tremava di fronte alle bordate russe; stavolta non si sono fermati dopo il 2-0 ma hanno continuato a spingere sulll'acceleratore.

Italia-Estonia
Italia-Croazia
Italia-Francia
Italia-Finlandia
Italia-Russia

L'Europeo della Slovenia 

Il girone eliminatorio della squadra di Giani non è stato dei più positivi: nonostante le due sconfitte e la vittoria contro la Bielorussia nella prima giornata, Gasparini e compagni sono riusciti a qualificarsi per gli ottavi di finale. Due sconfitte per 3-1 contro Polonia e Belgio non hanno precluso il cammino agli sloveni, che hanno serrato le fila ed hanno giocato il resto della competizione senza alcun patema d'animo, con la mente sgombra e senza pressione. Tutto ciò che è arrivato è stato guadagnato da una squadra compatta e pulita in attacco, specchio della saggezza tattica e tecnica del suo allenatore. 

In ottavi di finale di fronte agli sloveni la temibile Olanda, che si è sgretolata in pochissimi attimi dietro un 3-0 netto e perentorio. Il passo successivo vedeva Giani affrontare nuovamente la Polonia: partita del tutto diversa da quella vista nel girone, con la Slovenia che è andata avanti 2-0 nel computo dei set, giocando bene e mettendo oltremodo pressione ai più quotati polacchi. Il contraccolpo psicologico, il braccino che arriva inevitabile in un momento nel quale raramente gli sloveni si erano trovati e, il ritorno dei polacchi, ha portato la gara al tie-break, dove la libertà mentale di Cebulj e compagni ha fatto la differenza: 16-14. Risultato storico a dir poco. 

Le chiavi del match 

I ragazzi di Blengini, che partono ovviamente con i favori del pronostico, dovranno ripetersi mettendo pressione al servizio ma con precisione, ricevendo al meglio possibile, contrattaccare con efficacia, essere invadenti a muro ed attaccare a tutto braccio. L'Italia dovrà impedire che la Slovenia dopo aver raggiunto le semifinali e la qualificazione diretta ai prossimi Europei (guarda caso proprio in Polonia), scriva un'altra pagina di storia ai nostri danni. Gli azzurri cercano quel titolo continentale che manca dal 2005.

Sull'altro fronte la Slovenia giocherà con la consapevolezza di chi non ha nulla da perdere; quindi proprio perchè libera da qualsiasi zavorra di tipo psicologico sarà ancora più pericolosa. Il tecnico Andrea Giani ha un grande passato da giocatore e conosce bene gli italiani. Molti sloveni militano o lo hanno fatto nella nostra Superlega: Mitja Gasparini, Klemen Cebulj, Tine Urnaut, Alen Pajenk e Alen Sket. La formazione dello stesso Giani sarà caricatissima dopo aver eliminato la Polonia di Antiga, Campione del Mondo.

Sono stati determinanti nel vittorioso tie-break i 12 ace messi a segno dalla Slovenia, che sicuramente nel servire cercherà maggiormente Juantorena e Lanza per farli uscire dal set e dalla partita. Giannelli dovrà essere aiutato dalla ricezione per alternare con maestria tutte le proprie bocche da fuoco. Il nostro muro dovrà fare attenzione a: Urnaut, Cebulj e Gasparini. 

Le parole dei protagonisti

Il capitano azzurro Simone Buti è come sempre sereno e tranquillo, anche alla vigilia dell'importantissimo match di semifinale: "Siamo contenti di essere arrivati sin qui. Vincere contro la Russia nel modo che abbiamo fatto noi non era semplice e tanto meno pronosticabile. Siamo anche consapevoli che ci aspetta una semifinale di alto livello. La Slovenia ha dimostrato di essere una grande squadra battendo la Polonia, superarla sarà comunque difficile e ci vorrà un'altra grande prestazione per riuscire a farlo". Forza d'animo e spirito da guerrieri, queste le armi dell'Italia: "In squadra c'è l'atteggiamento di cominciare ogni partita come se fosse l'ultima. D'altronde in questa fase del torneo è come se fossero tutte finali. L'unica cosa è entrare in campo a testa bassa e cercare di spingere al massimo. Poi logicamente l'andamento della gara dipende anche dall'avversario che hai davanti: se ne trovi uno che ti tiene testa è più complicato, se ne trovi uno più malleabile è più semplice. Però la cosa più importante è entrare in campo sempre con lo stesso atteggiamento, quello di una squadra che non molla mai niente su ogni pallone. Questo, alla lunga, l'avversario lo soffre". Tra voi e la finale rimane l'ostacolo Slovenia, guidata da una delle leggende azzurre: "Sulla panchina della Slovenia c'è Andrea Giani: Giangio è un mito per tutti gli appassionati di pallavolo, mio per primo, a prescindere. Loro sono una bella squadra composta di ottimi elementi. Quelli che giocano nel nostro campionato lo hanno dimostrato anche quest'anno. Non è semplice superarla, anche se qualcuno leggendo Slovenia pensa che non ha grande tradizione a questi livelli. Non ha il nome della Polonia o della Russia, ma è sicuramente una squadra forte, temibile, che ci metterà in difficoltà. Bisognerà partire carichi sapendo che ci aspetta un match difficile". E capitan Simone Buti come ci arriva a questa partita? "Arrivo a questa gara come tutti i miei compagni: voglioso di far bene, voglioso di andare in finale. Perchè giocare l'ultima partita è l'obiettivo di tutti noi: vogliamo arrivare a giocarci il titolo sino all'ultimo pallone".

I roster

Italia


ANTONOV Oleg 
ANZANI Simone 
BUTI Simone 
COLACI Massimo 
GIANNELLI Simone 
JUANTORENA PORTUONDO Osmany 
LANZA Filippo 
MASSARI Jacopo
PIANO Matteo 
ROSSINI Salvatore 
SABBI Giulio 
SOTTILE Pasquale 
VETTORI Luca 
ZAYTSEV Ivan 

Slovenia 

CEBULJ Klemen 
GASPARINI Mitja
KLOBUCAR Jan
KONCILJA Danijel 
KOVA Jani
KOZAMERNIK Jan 
PAJENK Alen 
PAVLOVI Uro
PLOT Miha 
POKERSNIK Jan
ROPRET Gregor 
SKET Alen 
URNAUT Tine 
VINCIC Dejan