VolleyM, Final Six World League: il Brasile schianta l'Italia con un secco 3-0

Nel primo match della Final Six della World League dominio assoluto del Brasile contro una brutta Italia. Lucarelli MVP, tra gli Azzurri si salva il solo Zaytsev. Domani la sfida agli USA per mantenere le speranze di arrivare in semifinale

VolleyM, Final Six World League: il Brasile schianta l'Italia con un secco 3-0
VolleyM, Final Six World League: il Brasile schianta l'Italia con un secco 3-0.

Inizia nel peggiore dei modi per l'Italia la Final Six della World League che è iniziata oggi in Polonia. Gli Azzurri di Blengini si trovavano di fronte il Brasile, e la sconfitta è stata netta e senz'appello: 3-0 per i verdeoro. Non un buon viatico in vista delle Olimpiadi di Rio: l'Italia è apparsa ancora lontana da un livello di gioco accettabile, e soprattutto non è stata continua. Il Brasile ha avuto vita facile in tutti e tre i set, giocando sempre con attenzione, concentrazione e precisione che gli hanno consentito di dominare letteralmente i set. Imbarazzante la supremazia brasiliana a muro ed al servizio; Bruninho ha illuminato con la sua regia, organizzando un attacco sempre veloce al quale si è unito una difesa solida con un muro invalicabile; Lucarelli MVP insieme a Wallace e Mauricio; impossibile non menzionare il centrale Lucas Saatkamp, anche lui autore di una prova superba.

Come detto, per l'Italia c'è poco da salvare: gli attaccanti sono stati pessimi, con Vettori uscito nel corso del match con soli 5 punti, e Lanza che non ne ha messo a segno neanche uno; anche Juantorena è apparso con le polveri bagnate. Si salvano Giannelli in regia che ha provato a coinvolgere maggiormente i centrali Birarelli e Buti; impegno e qualche buona giocata non sono bastate, alla lunga anche loro hanno subito lo strapotere dei centrali verdeoro. Per l'Italia il migliore è stato Zaytsev, l'unico sempre continuo e capace di essere al livello che il match richiedeva: è partito da schiacciatore, ha finito da opposto, destreggiandosi bene in entrambi i ruoli; ma questo cambio di ruolo dimostra quanto sia stata in difficoltà l'Italia, e quanto, probabilmente, alcune idee di gioco non siano del tutto chiare. A voler vedere il bicchiere mezzo pieno in chiave olimpica, oggi l'Italia ha imparato cosa non deve fare affrontando una squadra del genere, ed ha potuto vedere al loro meglio i prossimi avversari del girone olimpico, carpendone il gioco e studiandolo per non farsi trovare impreparati ancora una volta al prossimo incontro.

Blengini ha schierato l'Italia con la diagonale Giannelli/ Vettori, Zaytsev e Juantorena in banda, Birarelli e Buti centrali, Colaci libero; Bernanrdinho schiera la diagonale Bruno/ Wallace, Lucarelli e Mauricio in banda, Lucas Saatkamp e De Souza centrali, Sergio libero.

Il primo set parte bene per l'Italia che si ritrova avanti 4-1 grazie a un attacco di Juantorena e due errori di Mauricio; un paio di errori  al servizio e Wallace pareggia, ma Vettori e un attacco out di Lucas danno un nuovo break di vantaggio all'Italia, annullato da un'invasione azzurra a muro e dal primo muro vincente brasiliano per l'8-7 Brasile del primo time out tecnico. In uscita dal time out è ancora il muro brasiliano a rendersi protagonista, Lucarelli è preciso in attacco e il Brasile è sul 10-8; un errore al servizio azzurro e un attacco out di Vettori fanno volare il Brasile sul 12-9, ma Buti con tre punti di fila tiene a galla l'Italia; Italia che viene limitata però dagli errori al servizio e dall'attacco che non gira, e così Wallace firma il 16-12 Brasile per il secondo time out tecnico. Mauricio lavora bene con le mani del muro azzurro e mette a segno un paio di punti che fanno volare il Brasile sul 19-13; Zaytsev prova ad accorciare ma ancora Mauricio e Lucarelli portano i verdeoro sul 21-15; Zaytsev ed Antonov in battuta riportano l'Italia a meno 3, ma un errore dello stesso Zaytsev e il turno al servizio di Lucarelli portano il set sul 25-18 Brasile. Decisive le amnesie azzurre di metà set.

 Il secondo set inizia con il Brasile avanti 2-0, ma l'Italia riesce a recuperare la parità grazie a Vettori e a un'invasione brasiliana; inizia da qui una lunga lotta punto a punto tra le due squadre con Zaytsev, Lucarelli e Lucas in evidenza, più qualche errore da una parte e dall'altra, fino al break brasiliano con Wallace e un ace di Bruno per l'8-6 Brasile; in uscita dal time out il Brasile allunga fino al 10-6 con Wallace, ma Vettori e Zaytsev riportano l'Italia a meno due. E' un fuoco di paglia perchè l'Italia sparisce dal campo e il Brasile imperversa con Lucarelli, De Souza, Wallace ed il suo muro fino al 16-9 del secondo time out tecnico; l'Italia è bloccata in attacco e sbaglia anche al servizio, tuttavia prova a rifarsi sotto con Zaytsev, un muro di Birarelli e sfruttando ora qualche errore al servizio del Brasile fino al 18-16 Brasile con un ace di Birarelli. L'Italia prova a rimanere aggrappata al set restando a meno due fino al 21-19 Brasile,poi Wallace, Mauricio e un altro muro verdeoro danno cinque set point al Brasile che trasforma il secondo con Mauricio per il 25-20 finale. Ancora una volta decisiva l'amnesia di metà set dell'Italia.

Il terzo set inizia con l'Italia che prova a comandare i giochi con Zaytsev e Birarelli sugli scudi, ai quali rispondono De Souza, Lucas e Wallace per il 4-3 Italia; Lucas, De Souza e Wallace ribadiscono la supremazia brasiliana, Juantorena non è perfetto in attacco e si va al primo time out tecnico sull'8-5 Brasile. In uscita dal time out prova a reagire l'Italia, mettendo a segno un muro con Birarelli e ritrovando la parità a 10 grazie a Zaytsev; il Brasile prova a riallungare ma Juantorena ridà ancora la parità a 12  e poi a 14 agli Azzurri, ma al secondo time out tecnico ci va avanti il Brasile dopo una grandissima difesa chiusa da un attacco di Lucarelli per il 16-14. E' il momento chiave del set: Juantorena sbaglia un servizio e va in difficoltà in ricezione, il Brasile ne approfitta e va sul 19-15, e poi sul 21-16 dopo un altro muro e un attacco in parallela di Lucarelli vincente. Zaytsev prova a riportare sotto gli Azzurri, ma De Souza con un primo tempo e un mani out di Mauricio portano il Brasile sul 24-18. Zaytsev annulla un match point ma è ancora Mauricio a chiudere set e match sul 25-19.

Domani la sfida con gli USA per mantenere qualche speranza di andare in semifinale e per riscattare la brutta partita di oggi.