Volley, Serie A1 femminile - Partenza amara per le campionesse d'Italia. Vince Scandicci al tie-break

Le pantere di Conegliano lottano, ma è la Savino del Bene Scandicci a spuntarla al PalaVerde di Villorba. Le toscane vincono al tie-break e si aggiudicano i due punti.

Volley, Serie A1 femminile - Partenza amara per le campionesse d'Italia. Vince Scandicci al tie-break
Foto: Filippo Rubin
Imoco Volley Conegliano
2 3
Savino del Bene Scandicci
Imoco Volley Conegliano: Imoco: Ortolani 13, Bricio 4, Malinov , Tomsia 20,Cella 2, Folie 7, Skorupa 5, De Gennaro , Danesi 3, Costagrande 9,De Kruijf 12, ne: Barazza, Fiori.All.Mazzanti
Savino del Bene Scandicci: Savino: Moreno Pino , Crisanti ne ,Zago 1,Havlickova10 ,Da Silva Ferreira 20, Loda 9,Merlo ,Cruz ne, Giampietri ,Scacchetti ,Arrighetti 11, Meijners 21,Rondon 3. All.Chiappafreddo

Inizio in salita per l'Imoco Volley, che, davanti ai 4300 del PalaVerde, perde il big match contro un'agguerrita Scandicci.

Il primo parziale parte alla grande per le pantere, che si portano avanti 5-0 e costringono coach Chiappafreddo al time-out. Scandicci rientra in campo con più determinazione ed accorcia le distanze fino al  7-4. Ci pensa poi la bomber gialloblu Tomsia (20 punti nel match) a dare lo strappo e l'Imoco si porta sul 17-11. Con il contributo della regista polacca Skorupa, l'Imoco allunga ulteriormente: 19-13, ma Scandicci non ci sta, e si riavvicina sul 20-18 complici due errori delle pantere. E' Elisa Cella a rimettere le cose in chiaro, con un ace prima e un attacco vincente in pipe poi, porta il set ball a Conegliano sul 24-19, l'Imoco vince il primo parziale 25-20.

Il secondo set inizia in modo molto più equilibrato, con una serie di break e contro break, le padrone di casa perdono il vantaggio sul 10-11 con il punto di  Havlickova, Scandicci incrementa fino al 12-15. Ma l'Imoco ha un sussulto grazie alla baby star messicana Bricio e si rifà sotto 14-15. La Savino del Bene però vuole riportare il match in parità, ed allunga 19-22 prima e 21-25 poi, con una serie incisiva al servizio di Meijners.

L'avvio del terzo parziale sembra la fotocopia del primo set, le ragazze alla corte di coach Mazzanti partono forte: 4-0, 8-4. Scandicci tenta il recupero e si riporta sul 12-9, ma l'Imoco è ispirata, De Gennaro torna ad accendere il palaverde con le sue difese e poi ci pensano De Kruijf, Folie ed Ortolani a concretizzare. Le gialloblu scappano sul 16-10 e successivamente 19-14. Però Meijners continua a far male dai 9 metri e riporta Scandicci a -3 (21-18), costringendo Davide Mazzanti al time-out. Rientrate in campo, le pantere trovano nell'esperienza di Costagrande il punto di forza, con un mani out ed un muro porta Conegliano alla vittoria del set. 25-18.

Il quarto set è un testa a testa, Scandicci trova il break con l'ex capitana gialloblu Arrighetti: 6-10, e con la "solita" Meijners fino al 7-12. Le padrone di casa però hanno una reazione d'orgoglio e riaprono il set con De Kruijf e Bricio fino al 12-13. A decidere il parziale sono i troppi errori in battuta delle gialloblu che sperperano i punti recuperati  e si ritrovano a -5 (17-22). Ma non è ancora finita in casa Imoco, le pantere, sostenute dal calore dei 4300, riaccorciano le distanze fino al 23-24, ma Havlickova non perde tempo e chiude con un attacco dalla seconda linea. 23-25 e si va al tie-break.

Il quinto set parte con un parziale di 2-0 per le pantere, che però non riescono a concretizzare e mantenere il vantaggio. Si va al cambio campo con un muro di Scandicci, 4-8. Da qui, la reazione dell'Imoco Volley, con Costagrande e Tomsia che riportano il tie-break in parità sul 10-10. Il set resta in equilibrio fino al 13-13, quando Meijners e Da Silvia (MVP) regalano set e vittoria alla Savino del Bene.