Volley F - In Cev Champions League vincono  la Liu Jo Normdmeccanica Modena e l'Imoco Conegliano

Le emiliane hanno ottenuto il terzo successo di fila conservando la leadership nella Pool A, superando nettamente il Telekom Baku. Hanno sofferto le venete, che sono riuscite ad imporsi a Stettino solamente al tie-break.

Volley F - In Cev Champions League vincono  la Liu Jo Normdmeccanica Modena e l'Imoco Conegliano
Foto: Imoco Volley/Twitter

La terza giornata della fase a gironi della Cev Champions League di volley femminile, ha portato in dote 2 successi per le italiane, entrambe inserite nella Pool A. Si è imposta in casa la Liu Jo Nordmeccanica Modena sul Telekom Baku. Ha fatto altrettanto l'Imoco Conegliano in trasferta a Stettino, in Polonia. Vediamo come sono maturati questi risultati.

La Liu Jo Nordmeccanica Modena ha superato in casa il Telekom Baku per 3-0 (25-20, 25-16, 26-24). Nel primo set la formazione di Marco Gaspari è riuscita a stroncare la resistenza delle coriacee azere solamente nel finale. Infatti le ospiti hanno commesso 2 errori fatali e Modena ha levato il coniglio dal cilindro, con 2 ace della sua regista titolare Francesca Ferretti. Nel secondo parziale l'inerzia si è definitivamente spostata nelle mani delle padrone di casa, quando sul 12-9 quest'ultime hanno realizzato 7 punti consecutivi. A quel punto per la formazione ospite non c'è stato più niente da fare. Il terzo set è stato il più combattuto e il più ricco di pathos dell'intero incontro. Modena ha avuto delle pause di rendimento che avrebbero potuto costarle care, allungando ulteriormente la partita. Ne hanno approfittato le ospiti. La Liu Jo ha conquistato questo set ai vantaggi, aggiudicandosi l'intera partita.

Chemik Police-Imoco Conegliano 2-3 (18-25, 25-14, 25-12, 14-25, 11-15). La chiave del successo delle pantere nel primo set è stata l'occhio del suo nocchiero Davide Mazzanti. Quest'ultimo ha indovinato i cambi, inserendo in attacco Carolina Costagrande ed Elisa Cella. Due muri dell'italoargentina e il remember del suo passato di schiacciatrice di Malinov, consentono alle pantere di portarsi sul 15-19. Poi ci hanno pensato De Kruijf e Folie con le loro fast, assieme alle palle di Fawcett a chiudere il primo set a favore di Conegliano. Le padrone di casa hanno subito pareggiato però i conti, approfittando di un momento di appannamento dell'attacco ospite, verificatosi nella fase centrale del parziale. Il 25-12 che ha deciso il terzo set in favore del Chemik Police è stato figlio dei problemi in ricezione delle venete, che hanno impedito al loro attacco di essere incisivo. Nel quarto parziale Mazzanti per cercare di tenere in equilibrio la nave in seconda linea, schiera Cella e Bricio come ricevitrici, Ortolani opposta. Sistemando le cose dietro l'Imoco ha ritrovato fiducia, riprendendo a difendere, murare e attaccare in maniera devastante. Nel quinto set l'Imoco è partita forte ma ha subito il ritorno delle padrone di casa, che sono risalite fino all'8-9. Le chiavi che hanno spostato l'inerzia del set nelle mani delle pantere sono state: Carolina Costagrande e Robin De Kruijf.

La Liu Jo Nordmeccanica Modena è in testa alla Pool A con 8 punti, seguita dall'Imoco Conegliano con 6 e dal Chemik Police con 4. La stessa Conegliano ha presentato alla Cev la sua candidatura per organizzare la Final Four di Champions League al PalaVerde. Riuscirà ad ottenerla?