Volley M - Lube Civitanova Marche e Diatec Trentino si portano sul 2-1 nella serie di semifinale scudetto

I marchigiani hanno faticato per piegare 3-2 l'Azimut Modena in una partita a 2 facce. La formazione di Lorenzetti in casa è imbattibile e si è imposta per 3-1 sulla Sir Safety Perugia.

Volley M - Lube Civitanova Marche e Diatec Trentino si portano sul 2-1 nella serie di semifinale scudetto
Il muro della Lube contrasta l'attacco modenese. Photo by Valentina Breda per Vavel Italia

Finora in entrambe le serie di semifinale scudetto di Superlega maschile UnipolSai di serie A1 è sempre stato rispettato il fattore campo. Infatti anche in gara 3 hanno vinto le formazioni che giocavano in casa; Lube Civitanova Marche e Diatec Trentino hanno battuto rispettivamente: Azimut Modena e Sir Safety Perugia, portandosi in vantaggio 2-1. Vediamo in che modo sono maturati questi successi.

Lube Civitanova Marche - Azimut Modena 3-2 (25-21, 26-24, 21-25, 15-25, 15-12). La formazione di Gianlorenzo Blengini ha vinto un incontro a 2 facce. I marchigiani sono partiti molto forte, subendo poi il ritorno degli ospiti. La differenza l'hanno fatta la testa e le motivazioni. La Lube pur non brillando come in Champions League ha saputo gestire meglio l'incontro. Gli emiliani hanno dimostrato di essere ancora temibili ma non la stessa formazione che lo scorso anno ha realizzato il triplete italiano. L'Azimut Modena non può e non deve sempre dipendere da Earvin Ngapeth. Inoltre in sede di mercato, per la prossima stagione, la presidente Catia Pedrini e i dirigenti dovranno costruire una squadra dalle molteplici alternative, senza panchina non si va da nessun parte.

Diatec Trentino - Sir Safety Perugia 3-1 (28-26, 30-28, 22-25, 25-21). La formazione di Angelo Lorenzetti ha trasformato il PalaTrento in un fortino inespugnabile, cogliendo il ventunesimo successo stagionale consecutivo tra le mura amiche. La Diatec Trentino ha fatto valere il carattere e la forza del collettivo. La meglio gioventù gialloblu nei primi 2 parziali è riuscita a rimontare agli avversari 3 punti di svantaggio nel finale, imponendosi in entrambe le occasioni ai vantaggi. Perugia purtroppo di quegli sprechi se ne è pentita amaramente e tardivamente. Lorenzo Bernardi dovrà lavorarci su.

Non sarebbe però da stupirsi se entrambe le serie di semifinale scudetto si concludessero alla quinta partita. Ci saranno altri fattori che ne determineranno l'esito. Quali strascichi lascerà la semifinale di ritorno di Cev Champions League tra Lube Civitanova Marche e Azimut Modena? Quante energie fisiche e mentali spenderà la Diatec Trentino nel doppio confronto, valido per la finale di Coppa Cev contro i francesi del Tours?