Falun 2015, 15 km a tecnica libera maschile: ancora oro svedese, vince Olsson

Johan Olsson precede sul traguardo il francese Manificat e il norvegese Gloersen e porta un altro titolo mondiale in Svezia.

Falun 2015, 15 km a tecnica libera maschile: ancora oro svedese, vince Olsson
Falun 2015, 15 km a tecnica libera maschile: ancora oro svedese, vince Olsson

Non è un dominio senza replica come quello scaraventato in pista ieri da Charlotte Kalla, ma poco ci manca. Per metà gara Maurice Manificat resta al comando, trattenendo la fuga di Johan Olsson, ma dopo il nono chilometro la danza sulla neve del campione di casa è letale. Olsson aumenta l'andatura, crea sempre maggior divario e alle sue spalle è lotta per l'argento. Manificat cede leggermente, pagando lo sforzo iniziale, Gloersen comincia ad accarezzare la seconda piazza. Il finale però premia il francese, bravo a gestire le residue energie e ad anticipare per un secondo e mezzo il norvegese. Oro Olsson quindi, argento Manificat, bronzo Gloersen.

Per la Norvegia si materializza così il ritorno sul podio, dopo la debacle al femminile. Una prestazione di squadra importante, con l'iridato della Sprint in coppia, Krogh, quinto, Jespersen ottavo e Roethe nono. Crolla invece Northug, ripreso e pesante negli ultimi chilometri. Il vichingo tira i remi in barca nel finale, denuciando fatica e giornata no. Altri papabili favoriti lasciano il campo, Legkov è quattordicesimo, Cologna ventunesimo.

La Svezia completa la giornata di gloria col quarto posto di Hellner. Inizio controllato, poi consueta rimonta, con quelo stile saltellante, quell'esibizione di energia a tecnica libera che entusiasma il pubblico di Falun. Non basta per il podio, ma è comunque prestazione di livello.

Non c'è gloria per l'Italia. L'attesa era tutta per Roland Clara, nel suo format e nella sua tecnica. Roland resiste nei primi chilometri, ma poi, invece di cambiar passo, va alla deriva e sul groppone all'arrivo c'è un distacco pesante. Ventisettesimo Clara, molto più indietro Hofer.

Nella giornata odierna, il maltempo concede una tregua, condizioni ideali per tutti gli atleti, dopo la fitta nevicata di ieri. Pista battuta, sale nei punti critici, un ottimo lavoro degli organizzatori.