Fine della squalifica per Carolina Kostner

Il Tas ha stabilito che la pattinatrice altoatesina potrà tornare ad allenarsi senza vincoli già dal 1° novembre, mentre il ritorno alle gare è concesso a partire dal 1° gennaio.

Fine della squalifica per Carolina Kostner
foto: da web

Si avvicina la fine dell’incubo per Carolina Kostner: dopo la bufera che l’ha vista coinvolta nel caso Schwazer, la pattinatrice altoatesina tira un sospiro di sollievo. Dal 1° novembre potrà tornare ad allenarsi senza vincoli e a partire dal 1° gennaio potrà prendere parte alle gare. La ha stabilito ieri il Tas (tribunale arbitrale dello sport), anticipando di fatto la fine della squalifica, prevista inizialmente per il 16 maggio 2016.

Rimasta coinvolta nel caso di doping che ha visto protagonista l’allora fidanzato Alex Schwazer, era stata inizialmente accusata di complicità e copertura. Il Tribunale Antidoping aveva condannato alla fine la Kostner per “assistenza”, salvando però le medaglie della pattinatrice. La delusione e la amarezza avevano spinto la campionessa ed i suoi legali ad andare avanti nella battaglia.

Carolina Kostner ha ottenuto così la sua giustizia ed oggi ha parlato in conferenza stampa. È apparsa sorridente e felice dopo che la tempesta sembra essersi dissolta. Afferma infatti: “Non posso non essere felice, la fine della squalifica mi dà la serenità di cui ho bisogno per guardare al futuro con tranquillità. È stato un periodo difficile, ma di grande crescita e maturazione. Dopo quanto successo e dopo tutto quello ch ho passato, vedere le porte aperte è una sensazione veramente bella. Mi sento più leggera”. Agli appassionati fa indubbiamente piacere vedere un sorriso sul volto della Kostner, ma la domanda sorge spontanea: tornerà alle gare? Non è sicuro, ma per ora potremo avere il privilegio di vederla pattinare all’Arena di Verona in occasione dell’Opera On Ice, così come lei stessa ha dichiarato oggi in conferenza: “Il desiderio di tornare a gareggiare c’è, le gare mi sono mancate, ma per ora non ho un piano già stabilito. Devo dire che però in questi mesi non ho mai smesso di pattinare. Ora, per esempio, sono impegnata nelle prove dell’Opera On Ice, che avrà luogo all’Arena di Verona venerdì e sabato. Durante questo periodo ho imparato molte cose nuove, in particolare riguardanti la creatività e in queste settimane rifletterò e prenderò una decisione su cosa fare. Mi piacerebbe anche avere degli obiettivi più ampi, che coinvolgano per esempio i bambini, affinché io possa trasmettere il bello che ho vissuto io durante la mia carriera”. A chi le porge domande sui mondiali risponde: “Non basta premere il tasto “play”, bisogna fare tanti passi prima, dobbiamo vedere. Dovrò anche pensare a programmi nuovi, non ho voglia di proprorne di vecchi o comunque già visti. Comunque io non ho più nulla da dimostrare, né a me stessa, né agli altri”.

Un nuovo progetto vede coinvolta Carolina Kostner, che afferma: “Mi rendo disponibile a collaborare con Coni e Wada per essere testimonial a favore dello sport pulito. Il doping non va tollerato, ho lottato per affermare la mia posizione e non mi fermerò, continuerò in questa lotta”. La pattinatrice ringrazia infine tutti coloro che durante questo periodo complicato non l’ha mai lasciata sola. Un pensiero va anche a Schwazer: “Non l’ho più sentito, ma gli auguro che possa mettere fine a questa vicenda, per guardare anche lui con serenità al futuro”.