La Marciagranparadiso Rossignol Race parla 12 lingue

Salgono a dodici le nazioni iscritte a oltre un mese dalla partenza, con la classica valdostana che si prepara all'esordio in Euroloppet. Tra i big hanno già confermato la loro presenza Giorgio Di Centa e Mathias Wibault.

La Marciagranparadiso Rossignol Race parla 12 lingue
Giorgio Di Centa sul traguardo della Marcia Gran Paradiso

Il circuito Euroloppet ha già stuzzicato i palati degli appassionati del vecchio continente in vista della gara più dura d’Europa. Il richiamo del massimo circuito continentale ha avvicinato un buon numero di fondisti alla Marciagranparadiso Rossignol Race,in programma i prossimi 5-6-7 febbraio 2016, con gara skating, mini marcia e gara in classico.

Il record di nazioni rappresentate è già stato battuto e a quaranta giorni dalla partenza le nazioni iscritte sono ben dodici. La parte del leone, oltre agli italiani, la fa la Norvegia, seguita a ruota dalla Svezia. Non mancano la Germania, la Francia, la Svizzera, la Russia, la Gran Bretagna, la Spagna, l’Austria, la Polonia e la Finlandia.
Al momento la grande assente a Cogne, come del resto in quasi tutto l’arco alpino, è proprio la neve. La Pila S.p.A., ente gestore delle piste, in sinergia con il Comune, ha comunque preparato un anello (omologato per la coppa del mondo) di tre chilometri nel prato di S.Orso, che è stato testato in una gara regionale il 13 dicembre. La scorsa settimana la stessa pista ha ospitato una due giorni di Coppa Italia che ha visto impegnati alcuni pezzi da novanta del fondismo internazionale, come il plurivincitore della Marcia, il bi-campione olimpico Giorgio Di Centa, che si è detto praticamente sicuro di correre la “sua” gara preferita, la Marciagranparadiso. Praticamente certa anche la presenza di Mathias Wibault, già vincitore nel 2014.
La piazza centrale del paese è già colorata di bianco-rosso. I colori dello sponsor, Rossignol, campeggiano infatti grazie alla presenza di un gazebo piuttosto ingombrante. «Abbiamo messo in piedi una lotteria – dice Roberto Gal, membro del comitato organizzatore e responsabile Rossignol – forte di un montepremi di trenta mila euro. L’impatto mediatico è notevole e la presenza di un Rossignol Point proprio in piazza ci permette di fare conoscere l’evento ai turisti che in questo periodo festivo sono numerosi. L’occasione è buona anche per raccogliere iscrizioni, vendere biglietti della lotteria e ovviamente avvicinare sempre più appassionati all’unica gara del mondo nella quale può capitare di dover rallentare per l’attraversamento della pista da parte di camosci e stambecchi. Un particolare non da poco».

Per le iscrizioni è sufficiente cliccare sul nuovo sito ufficiale all’indirizzo http://www.marciagranparadiso.it
Sarà possibile seguire l’evento sulla pagina facebook Marcia Gran Paradiso, sulla pagina twitter @MGranparadiso con due hashtag ufficiali: #marciagranparadiso e #MGP2016.