Biathlon, Sprint femminile: a Pokljuka si impone la Dahlmeier

La fuoriclasse tedesca sfrutta l'ultimo giro per stroncare la Braisaz. Italia nelle retrovie, la migliore è Wierer.

Biathlon, Sprint femminile: a Pokljuka si impone la Dahlmeier
Biathlon, Sprint femminile: a Pokljuka

A Pokljuka, festeggia Laura Dahlmeier. La sprint incorona la fuoriclasse tedesca, brava, nella tornata conclusiva, a travolgere la precisa Braisaz. La norvegese Olsbu completa il podio, mentre la rimonta di Makarainen non basta per conseguire una delle prime tre posizioni. Koukalova è settima, più indietro Dorin e Wierer. Fatale, a Dorothea, un'imprecisione al poligono. 

Pochi errori al tiro - specie nella sessione a terra - la gara si dipana quindi su binari di equilibrio, senza sostanziali differenze. In un contesto di questa fattura, pesa oltremodo il passaggio a vuoto di Wierer nella prima fermata al poligono. Gara di rincorsa ed energie pesanti sul tracciato, un conto salato nella seconda parte di gara, in cui l'azzurra cede secondi e posizioni. Al traguardo, Wierer è 21esima, comunque la migliore del comparto Italia. 

La sprint trova la sua evoluzione nel secondo poligono. In piedi, qualche sofferenza in più per le biathlete, la classifica si allunga ed emergono le protagoniste di giornata. Laura Dahlmeier esce dalla seconda sessione di tiro alle spalle di Braisaz ed Olsbu. La scandinava crolla poco dopo, mentre la francese prova a resistere con carattere. La manciata di secondi di vantaggio - poco meno di dieci - si dissolve nella tornata conclusiva, con Dahlmeier che inserisce le marce alte e balza al comando. La Braisaz è seconda, a 3.4 secondi. 

Olsbu - in evidente affanno - salva il podio per 1.5 secondi, alle sue spalle una famelica Makarainen, l'unica, tra le prime sei, con un errore. Koukalova precede la connazionale Puskarcikova, Goessner - finalmente positiva al tiro, 9/10 - chiude decima. Dorin è 17esima, 20esima Eckhoff. 

In casa Italia, a sorridere è soprattutto Sanfilippo, 23esima e vicina a Wierer, mentre Vittozzi taglia il traguardo in 35esima posizione. 38esima Runggaldier, lontane Gontier, 66esima, ed Oberhofer, 92esima ed ancora alla ricerca della miglior condizione. 

Domani è in programma l'inseguimento, 16 atlete racchiuse in un minuto, Wierer per la rimonta, spettacolo alle porte. Il via alle 14.45.