Biathlon - Nove Mesto, mass start femminile: Koukalova fa impazzire il pubblico ceco, altro podio per Wierer

Gabriela Koukalova regala ai 30mila di Nove Mesto una vittoria indimenticabile. Seconda Dahlmeier, terza Dorothea Wierer.

Biathlon - Nove Mesto, mass start femminile: Koukalova fa impazzire il pubblico ceco, altro podio per Wierer
Biathlon - Nove Mesto, mass femminile: Koukalova fa impazzire il pubblico ceco, altro podio per Wierer

Una gara equilibrata ed incerta fino agli ultimi metri regala a Gabriela Koukalova e al numerorissimo pubblico di Nove Mesto una vittoria entusiasmante. 
La mass start femminile è stata insieme alla sprint maschile la competizione più appassionante della tappa di Nove Mesto. 
La protagonista assoluta è la padrona di casa, quella Gabriela Koukalova che ha cercato in tutti i modi di imporsi sulle nevi ceche e alla fine ci è riuscita nell'ultimo tentativo disponibile.

Lo fa con una gara in rimonta dopo l'errore al secondo poligono e con un ultimo giro al cardiopalma. La ceca riesce prima a distanziare una Dorothea Wierer sulle code della campionessa locale all'uscita dell'ultimo poligono e poi a resistere al prepotente ritorno di Laura Dahlmeier.
Per la vincitrice dell'ultima sfera di cristallo si tratta del successo individuale numero quattordici in carriera, il secondo stagionale dopo la vittoria nell'inseguimento di Oestersund.

Spettacolare il duello nell'ultima sessione di tiro, dove Koukalova, Wierer e Dorin sparano per il successo. Mentre la francese manca un bersaglio, Koukalova e Wierer escono senza errori.
A quel punto l'azzurra prova a tenere il passo della padrona di casa ma nulla può contro la forza e l'entusiasmo della ceca che vola letteralmente spinta dal pubblico di Nove Mesto. 
Wierer deve cedere il passo anche nei confronti di una Dahlmeier in stato di grazia sugli sci, specie nell'ultimo giro. La tedesca recupera secondi su secondi e quasi riprende Koukalova, rendendosi protagonista di una grandissima rimonta dopo un doppio errore nella prima sessione di tiro. 

Per Wierer si tratta comunque del diciassettesimo podio in carriera (primatista assoluta in casa Italia), dimostrando ancora una volta di avere un gran feeling in quella Nove Mesto che nel 2011 le regalò tre ori nel campionato del mondo juniores. 
Miglior risultato stagionale per la tedesca Hinz, quarta; quinta Olsbu davanti a Preuss. Più indietro le altre pretendenti alla sfera di cristallo con Dorin settima e Makarainen ottava. L'altra azzurra in gara, Federica Sanfilippo chiude al 25° posto con 4 errori.