Biathlon, Hochfilzen 2017 - Individuale femminile: dominio Dahlmeier, ma Runggaldier è bronzo

Terza vittoria su tre individuali per Laura Dahlmeier che si porta a casa la coppetta di specialità davanti ad una buona Gabriela Koukalova e ad una fenomenale Alexia Runggaldier

Biathlon, Hochfilzen 2017 - Individuale femminile: dominio Dahlmeier, ma Runggaldier è bronzo
La gioia di Laura Dahlmeier - Foto: Biathlonworld.com

Nona medaglia consecutiva ai Mondiali (settima consecutiva in prove individuali), undicesima complessiva, quarto oro totale e secondo oro di questa edizione. Questi sono gli straordinari numeri che accompagnano Laura Dahlmeier dopo la vittoria magnifica  nell'Individuale femminile di oggi. La vincitrice della coppa del mondo di specialità e leader della classifica generale è la migliore sugli sci - 24.7 secondi il ritardo di Gabriela Koukalova - e chiude con un solo errore al tiro, nella prima sessione.

Al secondo posto, appunto, Gabriela Koukalova, anche per lei 19/20. La ceca - al netto degli scarti - deve recuperare ora 61 punti nella generale, quando mancano 10 gare alla fine della stagione. Koukalova si sta dimostrando oltremodo competitiva in questi mondiali. Oro nella sprintbronzo nell'inseguimento, oggi seconda alle spalle di una Dahlmeier senza eguali.

Sul terzo gradino del podio una straordinaria Alexia Runggaldier che trova lo 0 al poligono e, nonostante un passo inferiore, riesce a chiudere alle spalle di Koukalova, grazie a sessioni di tiro precise e pulite. Per la giovane gardenese è la prima medaglia ai mondiali e il secondo podio di coppa del mondo, dopo il terzo posto ottenuto ad Anterselva non più tardi di un mese fa. Inoltre è da sottolineare come per la prima volta nella storia ci saranno quattro atlete azzurre nella mass start di domenica e l'atleta della Val Gardena è la prima italiana ad andare a medaglia in una 15 km iridata.

Dietro l'azzurra, una sorprendente Mari Laukkanen. La finlandese spara molto bene per i suoi standard, sbagliando solo 1 volta, ma non riesce, specie nell'ultimo giro, a fare la differenza nella componente fondo. In quinta piazza si va a piazzare la russa naturalizzata coreana Avvakumova con lo 0 al poligono. La top 10 è poi chiusa da diverse atlete con 2 errori: Dunklee anticipa Hammerschmidt, Hinz, Dzhima e Pidhrushna. 

Per quanto riguarda le altre italiane poco da sorridere: Dorothea Wierer è sedicesima, con 3 errori, nonostante un poligono finale sensazionale, Federica Sanfilippo arriva 54esima, 5 errori in totale. Fa meglio Lisa Vittozzi che con 3 errori si porta in trentaseiesima posizione. Le azzurre saranno di nuovo in gara nella mass start di domenica e nella staffetta di venerdì, dove speriamo possano ripetere la prestazione di oggi di Alexia Runggaldier.