Biathlon - PyeongChang, Sprint maschile: strepitoso Eberhard, Bailey è secondo, Fourcade terzo

L'austriaco - preciso - domina la prova, l'americano è secondo, Fourcade rinviene e strappa la terza piazza.

La sprint di PyeongChang incorona uno straordinario Julian Eberhard. L'austriaco - al comando già dopo il primo poligono, con il connazionale Eder, poi falloso in piedi, sulle sue code - allunga nel corso della prova e sfrutta le imperfezioni dei principali avversari. Eberhard - come sempre devastante sugli sci - confeziona un poligono perfetto anche in piedi e nel finale raddoppia il margine su un grande Lowell Bailey. L'esperto americano - oro a Hochfilzen nell'individuale - si mostra freddo al tiro e resiste al furente ritorno di Martin Fourcade. Gara difficile per il fuoriclasse transalpino. Fourcade sbaglia una prima volta a terra, poi si ripete nella seconda sessione. Sembra sfumare, così, il podio, ma il ruggito del leader di Coppa è impressionante. Scavalca una buona serie di atleti e si pone a un passo da Bailey. 4.7 secondi dividono Fourcade dall'americano. Lontano, invece, Eberhard. 

Quarto è Landertinger. L'austriaco, puntuale carabina alla mano, non riesce a produrre una prestazione di primo livello nel fondo e si ferma così ai piedi del podio, davanti a Lesser. Il tedesco paga un'incertezza in piedi. Sesto il primo degli azzurri, Dominik Windisch. Dominik - come Hofer (2 errori al termine) - pecca una volta a terra e si presenta quindi in ritardo dopo la prima serie. La crescita però è esponenziale, veloce e sicuro, Windisch recupera e avvicina il vertice. Meno di dieci secondi il distacco dal terzo gradino del podio. 

A completare la top ten, Wiestner, Eder, Garanichev e Pryma. Hofer - come detto due sbavature, una per poligono - termina dodicesimo. Buona comunque la sua performance. In ritardo diversi big. Shipulin scatta con grande piglio, ma, dopo il 4/5 a terra, deraglia in piedi (3/5) ed è 23esimo, 26esimo Bjorndalen, anche lui falloso. Peiffer rovina invece la sua prova al secondo stop. Copre due soli bersagli ed è 31esimo.  

Da segnalare, in casa Italia, anche un positivo Montello, 36esimo con 9/10. 73esimo Bormolini.

I primi cinque

1) Eberhard 

2) Bailey +40.7

3) M.Fourcade +45.4

4) Landertinger +48.1

5) Lesser +50.3