Sci Alpino - Madonna di Campiglio: Kristoffersen re nello Speciale, Hirscher secondo con il brivido

Il norvegese domina le due manche di Slalom, mentre la caduta di un drone rischia di condannare il campione austriaco. Hirscher, indenne, chiude secondo. Quarto un ottimo Razzoli.

Sci Alpino - Madonna di Campiglio: Kristoffersen re nello Speciale, Hirscher secondo con il brivido
Sci Alpino - Madonna di Campiglio: Kristoffersen re nello Speciale, Hirscher secondo con il brivido

La sciata morbida, fluida, di Henrik Kristoffersen incanta Campiglio. Il norvegese è oggi il punto di riferimento della specialità e anche il grande Hirscher deve inchinarsi. Interpretazione differente, il leader della generale ha un incedere più potente, travolge i pali, lo scandinavo scorre via, leggero. Il cronometro premia il secondo, già al comando, con margine, nella prima frazione. 

Hirscher prova ad avvicinarsi nella seconda, si assume non pochi rischi, su una pista segnata dalle precedenti discese, ma non riesce a rosicchiare centesimi. 1.25 il disavanzo al termine, un abisso, la conferma di un nuovo re. 

Sulla 3Tre la sorpresa è sul terzo gradino del podio. Schwarz compie l'impresa di giornata e con una seconda d'assalto risale fin sul terzo scalino della graduatoria, anticipando - per 8 centesimi - un grande Razzoli. Nota lieta Giuliano, parso convinto, centrato. L'azzurro compie due errori - fatali col senno di poi - nel medesimo punto. In entrambe le manche, incappa in un'imprecisione sulla gobba che porta al tratto finale. Butta dentro gli sci, ma perde la velocità necessaria per sfruttare l'abbrivio conclusivo. 

Gross, dopo una prima a ridosso dei primi - terzo - annaspa nella seconda ed è solo 17°, meglio di lui Thaler, 13°. Patrick parte bene, ma cala d'intensità con il passare dei secondi e lascia tra muro e parte finale spazio ad altri. Piace Moelgg, in ripresa e 8° assoluto alle spalle del transalpino Grange. 

Da segnalare, nella seconda, uno spiacevole episodio. Un drone cade sul tracciato e rischia di frantumarsi su Marcel Hirscher. L'austriaco anticipa la caduta di un nulla e procede senza badare all'accaduto. Solo al traguardo la notizia, con il giusto disappunto del n.1 al mondo. "Incredibile, poteva farmi davvero male". 

I migliori dieci:

1 4 KRISTOFFERSEN Henrik 47.34 50.46 1:37.80   100
2 3 HIRSCHER Marcel 48.37 50.68 1:39.05 +1.25 80
3 33 SCHWARZ Marco 49.45 49.94 1:39.39 +1.59 60
4 10 RAZZOLI Giuliano 48.67 50.80 1:39.47 +1.67 50
5 28 AERNI Luca 50.13 49.51 1:39.64 +1.84 45
6 1 DOPFER Fritz 48.87 50.89 1:39.76 +1.96 40
7 12 GRANGE Jean-Baptiste 48.94 51.03 1:39.97 +2.17 36
8 21 MOELGG Manfred 49.08 51.06 1:40.14 +2.34 32
9 20 CHODOUNSKY David 49.17 51.00 1:40.17 +2.37 29
10 8 MYHRER Andre 48.81 51.48 1:40.29 +2.49 26