Sci alpino, Coppa del Mondo: Kristoffersen è il re di Adelboden, Gross chiude quinto

Sulla pista di Adelboden a trionfare è Kristoffersen, al terzo slalom stagionale sul gradino più alto del podio. Chiude secondo, a soli 6 cent, l'austriaco Hirscher. Terzo il russo Khoroshilov. Ottimo quinto posto per il migliore degli azzurri, Gross. Nei dieci anche Rizzoli (decimo).

Sci alpino, Coppa del Mondo: Kristoffersen è il re di Adelboden, Gross chiude quinto
Sci alpino, Coppa del Mondo: Kristoffersen è il re di Adelboden, Gross chiude quinto

I tre grandi protagonisti di Santa Caterina Valfurva sono davanti a tutti anche nello slalom di Coppa del Mondo di Adelboden. Continua l’appassionante duello tra le porte strette tra Kristoffersen e Hirscher. Lo scandinavo ha avuto la meglio anche in questa occasione. Kristoffersen infatti ribalta il terzo posto ottenuto nella prima manche e con una discesa delle sue ottiene il terzo successo stagionale su quattro slalom disputati, il settimo in carriera, confermando la leadership nella classifica di disciplina con 40 punti di vantaggio sull’austriaco. Con un fantastico finale di manche, su un tracciato disegnato dall’allenatore azzurro e segnato dai molti passaggi, il norvegese batte di soli 6 cent proprio Marcel Hirscher. L’austriaco, secondo anche al termine della prima prova, si consola con l’allungo in classifica generale. Come a Santa Caterina, alle loro spalle il sorprendente Aleksandr Khoroshilov. Il russo non riesce a confermare la prima posizione della prima manche scendendo a tutta ma chiudendo al terzo posto con un distacco di 60 cent.

Nonostante l’annullamento dello slalom gigante di ieri e il perdurare di condizioni meteo instabili, oggi la gara si è potuta disputare senza grossi problemi. La fitta nevicata della prima manche ha lasciato il posto, nella seconda, ad una pioggia intensa e alla nebbia, non troppo fitta, ad avvolgere il tratto centrale della pista.

Ai piedi del podio ad 89 centesimi c’è il francese Alexis Pintuarault. Miglior gara stagionale per lui e per il migliore degli azzurri, Stefano Gross, quinto a 1’’23, sulla pista che lo aveva visto trionfare lo scorso anno. L’azzurro recupera tre posizioni rispetto alla prima manche ottenendo un risultato che dà morale e fiducia dopo un inizio di stagione deludente.

Miglior risultato in slalom anche per l’austriaco Manuel Feller, sesto, come per lo svizzero Ramon Zenhäusern, settimo, che prima di oggi aveva all' attivo due diciannovesimi posti, alla migliore prova in carriera. Ottavo e nono i tedeschi Felix Neureuther e Fritz Dopfer.

Tra i primi dieci anche Giuliano Razzoli (decimo a 1,52), penalizzato da un grave errore nella prima manche, che lo aveva relegato addirittura al ventesimo posto. Riccardo Tonetti è 17esimo e Patrick Thaler è 19esimo; mentre c'è grande rammarico per l'uscita di Manfred Moelgg, che stava disputando un’ottima seconda manche, che lo avrebbe potuto proiettare tra i primi dieci alla fine della gara.

Appena fuori dalla top ten il veterano francese Julien Lizeroux, undicesimo. La Coppa del Mondo maschile resta nell’Oberòand Bernese trasferendosi a Wengen, dove dal 15 al 17 gennaio sono in programma combinata, discesa e slalom.