Sci Alpino, il gigante apre il week-end femminile sulle piste di Killington. I pettorali

Dopo l'ottima prova di squadra a Soelden, l'Italia del gigante insegue podio e successo.

Sci Alpino, il gigante apre il week-end femminile sulle piste di Killington. I pettorali
Sci Alpino, il gigante apre il week-end femminile sulle piste di Killington. I pettorali

Il circuito femminile riparte da Killington, nel Vermont. Fine settimana dedicato alle discipline tecniche, apre il gigante, chiude, domani, lo slalom speciale. Particolare attesa per i colori azzurri, dopo l'esordio coi fiocchi a Soelden. Nel mese d'ottobre - nel classico antipasto di stagione - l'ascesa al podio della giovane Marta Bassino, seconda solo a Gut e Shiffrin. Una prova d'insieme di alto profilo, con Sofia Goggia splendida quinta e Federica Brignone nona e parzialmente delusa. 

Un mese dopo, Federica - punta della specialità - insegue il riscatto, Marta una conferma. Con loro, un contorno italiano di assoluto valore. Su un pendio destinato a deteriorarsi, fondamentale sfruttare il pettorale. La Brignone parte con il 3, la Bassino con il 5, trampolino verso il successo? 

Qualche interrogativo in più per le altre carte azzurre. Manuela Moelgg è l'ultima del primo gruppo con il 15, a seguire tocca a Nadia Fanchini. La Goggia ha il 19, nelle trenta anche le sorelle Curtoni. Con il 41 la Pirovano, 61 - nel complesso - le atlete al cancelletto. Fondamentale, specie per chi parte dopo, l'interpretazione del tracciato, occorre la giusta sensibilità per addomesticare trappole e buchette. 

Si rinnova - dopo l'avvio col botto - il duello tra Lara Gut - prima a Soelden - e Mikaela Shiffrin. Un confronto che trascende il gigante e che va a toccare le varie discipline dello sci alpino. Senza la Brem - ferma per infortunio - un occhio di riguardo per la Rebensburg, in cerca del colpo grosso dopo lo stop forzato. Pettorale n.2 per la tedesca. Inaugura la prova Nina Loeseth, chiude il primo mini-gruppo di merito Tina Weirather (7).

Nella giornata di ieri, annullata la sciata in pista, per evitare un peggioramento del manto. Temperature alte, difficoltà evidenti per gli organizzatori. Prima manche alle 15.30.

Le prime trenta:

1 LOESETH Nina Rossignol 
2 REBENSBURG Viktoria Stoeckli 
3 BRIGNONE Federica Rossignol 
4 GUT Lara Head 
5 BASSINO Marta Salomon 
6 DREV Ana Voelkl 
7 WEIRATHER Tina Atomic 
8 WORLEY Tessa Rossignol 
9 GAGNON Marie-Michele Rossignol 
10 SHIFFRIN Mikaela Atomic 
11 HANSDOTTER Frida Rossignol 
12 KIRCHGASSER Michaela Atomic 
13 BARIOZ Taina Head 
14 PIETILAE-HOLMNER Maria Rossignol 
15 MOELGG Manuela Dynastar 
16 FANCHINI Nadia Dynastar 
17 HOLDENER Wendy Head 
18 BRUNNER Stephanie Head 
19 GOGGIA Sofia Atomic 
20 CURTONI Irene Rossignol 
21 BAUD MUGNIER Adeline Rossignol 
22 MARSAGLIA Francesca Voelkl 
23 MOWINCKEL Ragnhild Head 
24 CURTONI Elena Head 
25 FRASSE SOMBET Coralie Head 
26 WILD Simone Fischer 
27 TRUPPE Katharina Fischer 
28 VLHOVA Petra Rossignol 
29 BARTHET Anne-Sophie Head 
30 ROBNIK Tina Elan