Sci Alpino - St. Moritz: Hirscher si prende l'oro davanti a Leitinger e Haugen

Il Cannibale strappa l'oro dal collo del connazionale grazie a una seconda manche sciata alla perfezione nella parte alta della pista. Per Leitinger e Haugen è la prima medaglia mondiale, delude Pinturault che chiude settimo.

Sci Alpino - St. Moritz: Hirscher si prende l'oro davanti a Leitinger e Haugen
Sci Alpino - St. Moritz:

Dopo l'aereo che ha tranciato il cavo della telecamera alta causando lo spostamento dell'avvio della seconda manche alle 13.30, anche la nevicata ha messo i bastoni tra le ruote al gigante maschile dei mondiali di St Moritz, ma non a Marcel Hirscher che ha distrutto i propri avversari conquistando il suo, fa strano dirlo, primo oro mondiale. Alle spalle del Cannibale il connazionale Leitinger autore di una manche spettacolare che è capitolato solo dopo la discesa di Hirscher. A completare il podio Haugen, che prende il primo bronzo mondiale della sua carriera. 

Come avrete capito, dal podio mancano i francesi che rappresentano la maggior delusione di questa spedizione mondiale nonostante la buona prova fatta nel team event. Hanno infatti mancato l'appuntamento Alexis Pinturault e Mathieu Faivre, settimo e nono alla fine, che non hanno conquistato ancora nessuna medaglia ed è possibile che finiscano a zero vista la difficoltà di raccoglierla nello slalom speciale di domenica. Conclude la spedizione svizzera a mani vuote anche Muffat Jeandet, tredicesimo. Ha confermato quanto di buono fatto vedere nella prima manche Henrik Kristoffersen che si deve accontentare della medaglia di legno, ma che esce da St. Moritz con la consapevolezza che l'anno prossimo potrà contendere la Coppa del Mondo a Marcel Hirscher, il tutto in attesa di domenica, dove fronteggerà il Cannibale austriaco sul suo terreno di caccia, quello dove quest'anno lo ha sempre battuto nelle gare in cui è arrivato in fondo: lo slalom speciale. 

Per gli italiani ha disputato una buona seconda manche Riccardo Tonetti che ha conquistato una top ten che fa sicuramente morale per lo sciatore bolzanino in vista del finale di stagione. Male Moelgg e Maurberger, lontani dai primi, ma a cui non si poteva chiedere molto, mentre Florian Eisath ha pagato una sciata non precisa che lo ha portato in diciassettesima posizione, peggiorando il piazzamento ottenuto nella prima manche. 

I primi dieci

1 6 HIRSCHER Marcel 1:06.73 1:06.58 2:13.31  
2 22 LEITINGER Roland 1:07.26 1:06.30 2:13.56 +0.25
3 13 HAUGEN Leif Kristian 1:07.27 1:06.75 2:14.02 +0.71
4 4 KRISTOFFERSEN Henrik 1:07.21 1:06.86 2:14.07 +0.76
5 5 SCHOERGHOFER Philipp 1:06.99 1:07.17 2:14.16 +0.85
6 8 OLSSON Matts 1:07.12 1:07.12 2:14.24 +0.93
7 7 PINTURAULT Alexis 1:07.08 1:07.21 2:14.29 +0.98
8 15 MURISIER Justin 1:07.84 1:06.46 2:14.30 +0.99
9 3 FAIVRE Mathieu 1:07.51 1:06.85 2:14.36 +1.05
10 21 TONETTI Riccardo 1:07.58 1:06.89 2:14.47 +1.16