Sci Alpino - Crans Montana, combinata femminile: i pettorali di partenza

Prima delle due combinate sulle nevi elvetiche. Stuhec con l'uno, Goggia con il sei, c'è anche la Vonn.

Sci Alpino - Crans Montana, combinata femminile: i pettorali di partenza
Sci Alpino - Crans Montana, combinata femminile: i pettorali di partenza - Source: Hans Bezard/Agence Zoom/Getty Images Europe

Doppia combinata, nel mezzo il Super G, questo il menù sulle nevi di Crans Montana. Il circo rosa entra in gara quest'oggi, prima delle due combinate, recupero di quella rinviata ad Altenmarkt. Wendy Holdener - campionessa di ritorno a St Moritz - mostra con orgoglio l'oro nella specialità. La campionessa elvetica si presenta, per la prima volta, con il titolo mondiale in bacheca. Consueto spartito, difesa accurata nella velocità e fuochi d'artificio tra i pali stretti. La Svizzera non punta solo su Holdener - n.7 per lei - ma può giocarsi anche le carte Feierabend - n.3, quarta al mondiale - e Gisin - n.5, argento iridato. 

Introduce la prova Ilka Stuhec. La slovena, regina della velocità nella stagione corrente, vanta il successo in Val d'Isere, nell'unica combinata fin qui di Coppa, può quindi dire la sua in caso di performance perfetta sul suo terreno. Discorso simile per Lindsey Vonn, discreta quinta a St Moritz, a malpartito nello speciale, ma comunque in grado di reggere l'urto (tracciato piuttosto filante occorre dirlo). La donna dei record parte con il 17. C'è anche la Shiffrin, signora dello Slalom e in progresso, come dimostrano alcune prove dell'annata corrente, anche nella velocità pura. N.10 per la futura vincitrice della coppa generale. 

L'Italia si presenta soprattutto con Goggia e Brignone. Sofia porta in dote il terzo posto in Val d'Isere e una metà gara mondiale da protagonista. Voglia matta di riscatto, come per Federica, senza alloro iridato al collo, ma pronta a ripartire con ancor più convinzione. A St Moritz, in combinata, sesta la Brignone. Nelle trenta, anche la sfortunata Schnarf, alle prese con un ritorno a livello fisico non semplice, Elena Curtoni e Francesca Marsiglia. Le altre con pettorale alto. Alle 10.30 la prima porzione di gara.  

Le prime trenta 

1 1 STUHEC Ilka Stoeckli 
2 2 WORLEY Tessa Rossignol 
3 3 FEIERABEND Denise Head 
4 4 ROSS Laurenne Voelkl 
5 5 GISIN Michelle Rossignol 
6 6 GOGGIA Sofia Atomic 
7 7 HOLDENER Wendy Head 
8 8 HAASER Ricarda Fischer 
9 9 KIRCHGASSER Michaela Atomic 
10 10 SHIFFRIN Mikaela Atomic 
11 11 BARTHET Anne-Sophie Head 
12 12 KLING Kajsa Head 
13 13 BRIGNONE Federica Rossignol 
14 14 SCHNEEBERGER Rosina Voelkl 
15 15 GAGNON Marie-Michele Rossignol 
16 16 SCHNARF Johanna Fischer 
17 17 VONN Lindsey Head 
18 18 SCHEYER Christine Head 
19 19 FERK Marusa Stoeckli 
20 20 MOWINCKEL Ragnhild Head 
21 21 KOPP Rahel Rossignol 
22 22 CURTONI Elena Head 
23 23 SIEBENHOFER Ramona Head 
24 24 NUFER Priska Dynastar 
25 25 BRUNNER Stephanie Head 
26 26 CRAWFORD Candace Head 
27 27 TVIBERG Maria Therese Head 
28 28 MIRADOLI Romane Dynastar 
29 29 MARSAGLIA Francesca Voelkl 
30 30 GRENIER Valerie Rossignol

L'ordine di partenza completo