Torino va in finale al termine di una maratona da urlo. Cremona ko 87-92

Cremona condannata dagli errori ai liberi (21/32) e da un pessimo Johnson-Odom nel finale. Washington (13+13), Garrett e Vujacic trascinano la Fiat

Torino va in finale al termine di una maratona da urlo. Cremona ko 87-92
Foto Copyright: Ciamillo&Castoria. La riproduzione del materiale fotografico senza autorizzazione scritta è vietata in qualsiasi forma
Vanoli Cremona
87 92
Fiat Torino
Vanoli Cremona : Ruzzier 4 Fontecchio 16 T.Diener 6 D.Diener 11 Johnson-Odom 14 Milbourne 11 Sims 9 Portannese Ricci 9 Martin 7 Gazzotti ne
Fiat Torino : Blue 17 Mazzola 7 Washington 13 Vujacic 15 Mbakwe 3 Jones 3 Poeta 9 Garrett 18 Toure ne Boungou Colo 7 Akoua ne Mittica ne

E' la Fiat Torino la prima semifinalista dela Final8 di Coppa Italia 2018. I piemontesi hanno battuto la Vanoli Cremona per 87-92 al termine di un’ autentica maratona che si è chiusa dopo un supplementare. Mattatore della partita Deron Washington con una doppia doppia con 13 punti e 13 rimbalzi, Vujacic con 15 punti e 7 rimbalzi, Garrett con 18 e Blue con 17.  Per la Vanoli Cremona non bastano i 16 punti di un Simone Fontecchio eroico, gli 11 a testa di Milbourne e Drake Diener e i 14 di Johnson-Odom che però macchia la sua partita con 4 palle perse e 5 falli a fine regolamentari. La Fiat attende ora la vincente di Brescia-Cantù.

Martin rompe il ghiaccio, Fontecchio commette due falli in neanche un minuto ma riesce ad andare a segno, Jones e Garrett sbloccano i piemontesi (4-4). Mbakwe porta in vantaggio Torino ma DJO risponde presente con uno step-back. Milbourne e Sims convertono due giochi da 3 punti (14-8). Cremona prova la fuga con il numero 23 scatenato, Vujacic con due liberi prova a tenere botta per i gialloblu ma Drake Diener e Ricci portano la Vanoli in doppia cifra di vantaggio al termine del primo periodo nonostante uno 0/2 dalla lunetta (22-12).

Vander Blue batte un colpo, botta e risposta Vujacic-Ricci (24-16). Torino recupera terreno dalla lunetta nonostante un errore di Washington che si riscatta con un contropiede che costringe Meo Sacchetti a chiamare time out (26-23). Johnson-Odom dà respiro a Cremona ma Vander Blue mette a segno una bomba e Vujacic con 3 liberi porta Torino col naso avanti (28-29). Sims con un 1 /2 dalla lunetta impatta la gara ma Vander Blue è ormai in gara e va di nuovo a bersaglio dai 6,75. Cremona si carica di falli con ben 4 giocatori a quota 2 a 4 minuti dall’intervallo lungo ma Ricci e Martin riportano avanti i lombardi (38-35). Boungou Colo con 5 punti consecutivi chiude il primo tempo sul 40-40.

La DJO e Garrett aprono il secondo tempo (42-42), Vander Blue fa 2/3 dalla lunetta. Mani piuttosto fredde da entrambe le parti, ci pensa Ruzzier con una rubata a ristabilire la parità. Johnson-Odom da casa sua va a segno ma poi sbaglia una schiacciata clamorosa, Boungou Colo non fallisce dalla lunetta ma l’ex Cantù e Sassari si prende la rivincita, replicato da Garrett (48-47). Torino trova il vantaggio con Poeta, ma Drake Diener apre la scatola della difesa con una bomba delle sue e Cremona con Fontecchio e Milbourne chiude la terza frazione sul +6 nonostante i canestri di Poeta e Washington (61-55).

Proprio Poeta e Washington trascinano la Fiat alla parità ad inizio quarto periodo (62-62). Fontecchio torna a colpire dalla lunga distanza con due bombe di fila (68-64). Vujacic dai 6.75 rimette Torino a -1 prima di un 2/3 dalla lunetta di Fontecchio. Washington non sbaglia a cronometro fermo e Garrett firma -l’ennesimo sorpasso di gara (70-71) ma Fontecchio con un reverse risponde per le rime. Vander Blue con un bacio al tabellone, mentre Sims e DJO dalla lunetta fanno 1/2, mentre Garrett fa percorso netto dalla linea della carità. Diener sbaglia un libero ma poi segna dall’arco per un vantaggio della Vanoli che dura pochissimo visto che Vander Blue va a segno e DJO commette una doppia tegola con palla persa e quinto fallo, ma l’ex Nba fa 1/2 e Fontecchio in penetrazione fa 80-80. L’ultimo possesso di Vander Blue non va a segno ed è Overtime.  

Nel supplementare le energie sono pochissime con Cremona, che nel frattempo ha perso per infortunio Martin, che non trova neanche il ferro in due azioni, mentre Mazzola dalla lunetta mette a segno 3 liberi su 4. Travis Diener trova l’ennesimo pari di giornata a 180 secondi dal termine, Garrett e Vujacic trovano il +5 (83-88) ed è il colpo del ko definitivo perché Fontecchio scheggia il ferro dopo una recuperata e Washington dalla lunetta e Garrett in penetrazione la chiudono definitivamente.