Legabasket - Dominio Reyer in terra piemontese: Torino si arrende (82-90)
Fotocopyright: Ciamillo & Castoria. La riproduzione del materiale fotografico senza autorizzazione scritta è vietata in qualunque forma.

Legabasket - Dominio Reyer in terra piemontese: Torino si arrende (82-90)

Troppo superiore, stavolta, la Reyer Venezia, nella rivincita contro la FIAT Torino, che batte senza troppe paturnie gli avversari, grazie ad una prova corale, con sei uomini in doppia cifra di punti.

Giorgioh
Giorgio Giovannini
TORINO Boungou Colo 9, Vujacic 7, Garrett 25, Mbakwe 15+15, Washington 7, Mittica, Tourè, Pelle 8, Poeta 4, Mazzola, Blue 7, Akou
VENEZIA Biligha 10, Haynes 12, Jenkins 15, De Nicolao 13, Bramos 9, Tonut, Ress, Bolpin, Peric 5, Daye 13, Watt 13, Cerella

Prova autoritaria della Reyer Venezia, che conferma il primato in classifica, battendo con merito Torino, fresca vincitrice della Coppa Italia, con il punteggio di 82-90. Divario che sta stretto ai veneti, in grado di mantenere per larghi tratti di partita le venti lunghezze di vantaggio, con una flessione solo sul finale, che ha permesso ai piemontesi di accorciare lo svantaggio. Prova corale per la truppa di De Raffaele, che vede sei uomini in doppia cifra a referto, con un ritrovato Jenkins MVP dello scontro, autore di 15 punti, conditi da sei assist e cinque rimbalzi. Per la FIAT Torino, sugli scudi Garrett, a quota venticinque.

Si esalta Daye nei primi tre minuti, con sei punti a referto, mentre Torino resta a contatto con Vander Blue e Mbakwe, imitati poi da Haynes e Bongou-Colo, autore di una tripla. A sei minuti dalla prima sirena, Bramos prova a scuotere i suoi con la bomba del +3, che dà vita ad un parziale di 8-0, completato da Haynes, con la tripla del 10-18. I gialloblù dimezzano il divario con Garrett da due e i tiri liberi di Mbakwe, mentre Watt replica subito con un libero e una schiacciata, volando sul +7. Il gap resta immacolato, con De Nicolao che chiude sulla sirena, con il punteggio di 19-26. Nel secondo quarto, Venezia mette la quinta e allunga con un break di 10-0, con uno scatenato De Nicolao, assieme a Bramos, che permettono ai veneti di portarsi sul 19-36. Pelle prova a tamponare l’emorragia con una schiacciata, ma Jenkins replica con cinque punti di fila, che valgono il +20 orogranata (21-41) a metà quarto. Sul finale, i piemontesi provano a rendere meno pesante lo svantaggio, all’intervallo Venezia comanda con diciassette lunghezze (27-44).

Fotocopyright: Ciamillo & Castoria. La riproduzione del materiale fotografico senza autorizzazione scritta è vietata in qualunque forma.
Fotocopyright: Ciamillo & Castoria. La riproduzione del materiale fotografico senza autorizzazione scritta è vietata in qualunque forma.

Si ritorna sul parquet del PalaRuffini, con un sostanziale equilibrio, Washington e Watt danno vita ad una battaglia, mentre le due squadre mantengono invariato il gap: dopo il doppio tecnico sanzionato a Watt e Vujacic, l’ottimo Jenkins piazza il +20 veneto (36-56) a metà periodo, prima dei frequenti viaggi in lunetta dei padroni di casa, che provano a riaprire la partita con il -13 di Pelle (50-63). Sul finale, Peric replica a Pelle con una bomba e Biligha chiude il quarto sul 55-70, che dà sicurezza alla Reyer Venezia. Nell’ultimo parziale, De Nicolao e Biligha riallungano sul +19 (59-78), mentre Torino trova cinque punti di fila, con Vujacic e Garrett per il -15, dopo tre minuti. Biligha da sotto e Haynes da tre permettono agli orogranata di ritrovare il +20 a metà quarto (63-83), costringendo Torino alla resa. Negli ultimi minuti, l’Umana allenta un po’ troppo la presa, specialmente a rimbalzo offensivo e si fa rimontare nove punti dagli avversari, avanti di undici lunghezze nell’ultimo minuto. Haynes cala il sipario con i tiri liberi e la partita si chiude con il punteggio di 82-90 per la Reyer Venezia, che riscatta la bruciante vittoria in Coppa Italia, nella rivincita contro la FIAT Torino.

VAVEL Logo