NBA - Indiana sorprende Boston, Philadelphia travolge i Nets
Foto: NBA.com on Twitter

NBA - Indiana sorprende Boston, Philadelphia travolge i Nets

Celtics costretti a capitolare al TD Garden contro i Pacers trascinati da Oladipo. Sixers dominanti a Brooklyn, 13 punti per Belinelli.

Cammuplux
Francesco Cammuca

Gli Indiana Pacers sorprendono i Boston Celtics sul parquet del TD Garden, e con una grande rimonta avvenuta nella seconda metà di gara portano a casa una vittoria che infiamma la corsa per i playoff e che per il momento consente alla compagine di coach McMillan di portarsi al terzo posto nella Eastern Conference, davanti ai Cleveland Cavaliers e con la qualificazione alla post-season che è ormai ad un passo. Sempre nella conference orientale arriva la netta vittoria dei Philadelphia 76ers, i quali espugnano il parquet dei Brooklyn Nets e consolidano una posizione tra le prime otto ad Est. Attualmente la formazione guidata da Brett Brown si trova dopo questa vittoria al sesto posto ma con la prospettiva di avvicinarsi pericolosamente proprio alla terza piazza occupata dai Pacers e soprattutto con un vantaggio di sei gare e mezzo sul nono posto e quindi sullo spettro dell'esclusione dai playoff. The Process, dunque, prosegue a gonfie vele.

 

BOSTON CELTICS-INDIANA PACERS 97-99

Si ferma la corsa dei Boston Celtics, i quali devono stoppare almeno per una gara la caccia al primo posto nella Eastern Conference con una sconfitta probabilmente inattesa contro gli Indiana Pacers. Continua il grande campionato della compagine guidata da coach McMillan, attualmente piazzata al terzo posto della classifica, alle spalle proprio della franchigia in verde e della capolista Toronto Raptors, ma soprattutto davanti ai Cleveland Cavaliers. La gara del TD Garden sembrava poter essere gestita al meglio dai padroni di casa, ai quali è però mancata la spinta di Kyrie Irving nella metà campo offensiva: solo 7 punti per la point guard ex Cavs, con coach Stevens che si è affidato soprattutto a Smart e a un Tatum sempre più maturo in fase offensiva. Dall'altra parte c'era però un Oladipo clamorosamente costante al tiro, così Indiana si trova in vantaggio grazie al nigeriano dopo aver inseguito per oltre metà gara, e non basta il tentativo di rientro dei Celtics firmato da Smart e Rozier per ribaltare nuovamente la situazione: vincono i Pacers grazie a Turner.

BOSTON - Smart 20, Tatum 19, Rozier 16

INDIANA - Oladipo 27, Turner 19, Bogdanovic 14.

 

BROOKLYN NETS-PHILADELPHIA 76ERS 97-120

Simmons vola al ferro - Foto tratta da Twitter (Philadelphia 76ers News)
Simmons vola al ferro - Foto tratta da Twitter (Philadelphia 76ers News)

Riprendono a correre i Philadelphia 76ers, che dopo le ultime sconfitte portano a casa una vittoria netta e convincente sul parquet dei Brooklyn Nets, riprendendo la marcia che per il momento li vede al sesto posto della classifica della Eastern Conference, ma con appena tre partite di ritardo dalla terza posizione che garantirebbe almeno due turni di playoff col fattore campo a favore. C'è stata davvero poca partita tra Sixers e Nets, con Embiid a fare fin da subito la voce grossa nella metà campo offensiva e con Simmons e Redick a fare da spalle. Pian piano verranno fuori anche i regolaristi Covington e Saric, e il vantaggio di Phila cresce fino a toccare con regolarità la doppia cifra. La prova offensiva degli uomini di coach Brown è a dir poco convincente, The Process torna a farsi sentire sotto canestro e per Russell e compagni non c'è scampo, anche perchè nel quarto offensivo i padroni di casa smettono di segnare (14 punti negli ultimi 12') e stendono di fatto il tappeto rosso agli avversari, i quali riprendono il volo.

BROOKLYN - Russell 26, Dinwiddie 13, Hollis-Jefferson 12.

PHILADELPHIA - Embiid 21, Covington 19, Saric 18.

VAVEL Logo