NBA - Toronto fa razzìa a New York, anche i Nets sono k.o; orgoglio Mavs al MSG

Protagonista Valanciunas (26+14), per i canadesi sono 9 di fila. Dallas espugna il Garden grazie ai 30 punti di Barnes.

NBA - Toronto fa razzìa a New York, anche i Nets sono k.o; orgoglio Mavs al MSG
Fonte: Toronto Raptors Twitter

BROOKLYN NETS - TORONTO RAPTORS 102-116

Non hanno nessuna intenzione di fermarsi i Raptors. Dopo aver colto la W al Madison Square Garden, gli uomini di coach Casey fanno piazza pulita nella Grande Mela e trionfano anche in casa dei Nets, concludendo nel migliore dei modi la 'campagna newyorchese'. La vittoria però va conquistata, di spada e non di fioretto. I canadesi si ritrovano sotto di 15 punti ad inizio terzo quarto, dopo aver faticato nel tenere botta ai padroni di casa per tutta la prima parte di gara. La mano di D'Angelo Russell è caldissima (32 punti totali per lui, con 7 triple mandate a bersaglio), Dante Cunningham consegna ai suoi il massimo vantaggio sul +15, ma quando Toronto sembra crollare in fondo al burrone del Barclays Center, si rianima. I canadesi hanno grande consapevolezza nei loro mezzi, e non escono dalla partita, anche quando una fatica incredibile a trovare la via del canestro. Jonas Valanciunas (26+14) rimette in carreggiata i suoi, i panchinari poi svolgono il consueto ottimo lavoro, con Pascal Siakam e Fred VanVleet sugli scudi. Rimonta completata a fine terzo quarto, ma Brooklyn ha però il merito di crederci fino alla fine, non gettando la spugna fino al parziale beccato nelle ultime battute di gara. L'11-0 firmato DeMar DeRozan e Fred VanVleet fa si che Toronto chiuda i discorsi e metta in cassaforte il nono successo consecutivo.

Brooklyn Nets: Russell 32 punti, Hollis-Jefferson 19, LeVert 11; Rimbalzi: Russell 7, Hollis-Jefferson 7; Assist: LeVert 7
Toronto Raptors: Valanciunas 26 punti, VanVleet 15, DeRozan 15; Rimbalzi: Valanciunas 14; Assist: Lowry 11

NEW YORK KNICKS - DALLAS MAVERICKS 97-110

Scatto d'orgoglio per Dallas che al Madison Square Garden vince la terza partita di fila, calpestando i Knicks sempre più in parabola discendente. Ottava sconfitta consecutiva per Hardaway jr e soci, appena tre vittorie nelle ultime 20 partite, NY ormai non vede l'ora che la stagione finisca. I Mavericks hanno una marcia in più, spinti da un sontuoso Harrison Barnes da 30 punti che si carica la squadra sulle spalle nei momenti del bisogno. I padroni di casa giocano meglio nel primo tempo, sfruttando Tim Hardaway Jr e Michael Beasley, ma gli ospiti restano sempre in scia, denotando tanta voglia di vincerla. La spia della riserva - in casa Knicks - si accende nel terzo quarto, la squadra si sfilaccia, e perde la bussola, con Dallas che ne approfitta piazzando un mega-break di 19-0 con il quale spacca la partita. Yogi Ferrell dall'arco è caldissimo, Dwight Powell ed Harrison Barnes due furie. NY prova con le ultime sue forze a rientrare, con Trey Burke che mette a segno 13 dei suoi 16 punti nel quarto periodo. Ma è solo -4 per i Knicks, nulla più, perchè i Mavs reagiscono con veemenza e 'giustiziano' gli avversari. Decisivi i 5 punti di Dennis Smith jr. durante gli sgoccioli della contesa.

New York Knicks: Beasley 21 punti, Hardaway Jr 19, Burke 16; Rimbalzi: Kanter 15; Assist: Ntilikina 6
Dallas Mavericks: Barnes 30 punti, Smith Jr 17, Nowitzki 13; Rimbalzi: Finney-Smith 9; Assist: Barea 7