Turkish Airlines Euroleague: l'Unicaja si illude, il Panathinaikos mostra i muscoli

Vittoria in rimonta per il Panathinaikos, che dopo aver chiuso il primo tempo sotto di 12 punti e con 1/14 da 3, nella ripresa scatena il suo attacco e travolge l'Unicaja Malaga. La regia di Calathes, la solidità di Gist, le triple di Rivers e l'imprevedibilità di Lekavicius le chiavi dell'incontro.

Turkish Airlines Euroleague: l'Unicaja si illude, il Panathinaikos mostra i muscoli
Credits: twitter EuroLeague
Unicaja
79 90
Panathinaikos
Unicaja: Okouo 4 (2/3), MaCallum 7 (2/7, 1/3, 0/1, Diaz 6 (0/1, 2/2), Salin 3 (0/1, 1/6), Diez 2 (0/1, 0/1, 2/2), Milosavljevic 8 (0/2, 2/2, 2/2), Nedovic 19 (2/6, 2/9, 9/9)m Waczynski 3 (0/1, 1/1), Brooks 14 (4/6, 1/3, 3/3), Augustine 11 (4/5, 3/4 ai liberi), Suarez 2 (1/2, 0/1)
Panathinaikos: Singleton 10 (3/5, 1/4, 1/2), Rivers 24 (3/3, 6/10), James 10 (5/6, 0/5, 0/1), Payne 2 (1/1), Gist 16 (7/8, 0/2, 2/3), Lekavicius 10 (2/4, 2/3), Gabriel 2 (1/1, 0/4, 0/2), Auguste, Calathes 12 (6/9, 0/4), 11 assist, 8 rimbalzi, Antetokounmpo 4 (2/2)
SCORE: 24-18, 20-14, 16-26, 19-32

Dimostrazione di forza e carattere del Panathinaikos, che nel 26esimo turno della Turkish Airlines Euroleague supera l'Unicaja al termine di una gara dai due volti. Nel primo tempo, le pessime percentuali nel tiro dalla lunga distanza dei greci permettono ai padroni di casa di involarsi verso un vantaggio in doppia cifra. Nella ripresa, proprio grazie a una serie di triple, il Pana rimonta e distacca gli spagnoli, con Calathes mente pronta ad innescare le conclusioni di uno scatenato KC Rivers. I punti che spaccano la partita sono però messi a segno da Lekavicius, che in avvio di terzo quarto con recuperi, contropiedi e triple fa capire a Malaga che la partita non si concluderà come i primi 20 minuti avevano fatto sperare.

Primo quarto McCallum, Milosavljevic, Nedovic, Brooks e Auguste per Plaza, James, Calathes, Antetokounmpo, Augustine e Singleton per Pascual.
E' del veterano Augustine il primo canestro dell'incontro. Il Pana impiega quasi 2 minuti per trovare i primi punti, riuscendoci con una tripla di Singleton. Il duello tra Augustine e Singleton caratterizza le prime fasi dell'incontro, in cui Malaga, guidata dalle intuizioni di Milosavljevic, tiene la testa avanti (9-6). I greci colpiscono in contropiede con James e Calathes, fanno buona guardia su McCallum, ma vengono colpiti da oltre l'arco da Nedovic (14-10). L'ingresso di Rivers alza il livello difensivo della squadra di Pasqual, l'ex Real si rende protagonistadi un paio di recuperi, ma dopo aver fallito la tripla del sorpasso con Calathes, il Pana paga dazio a McCallum, a segno con una tripla (17-12). I greci vanno ancora a segno quando aumentano la velocità dei propri giochi offensivi, ma stentano quando l'Unicaja riesce a schierare la difesa. Al contrario, i padroni di casa non hanno alcuna difficoltà a battere la difesa avversaria: Jeff Brooks si fa notare con 5 punti di fila, per il +8 interno (24-16), distacco che il Pana riesce solo a limare prima della fine del quarto (24-18). Quattro giocatori a quota 5 per Malaga (McCallum, Nedovic, Milosavljevic, Brooks), James è a 6 per il Pana.

Secondo quarto Malaga allunga affidandosi al 20enne Okouo, centro congolese di 215 cm che crea scompiglio sotto il canestro greco facendo soffrire anche un giocatore esperto come Gist e stoppando Calathes, e arriva al massimo vantaggio con una tripla di Salin (33-22). Pascual prova a scuotere i suoi, fermi a 1/12 dalla lunga distanza. Al contrario, è Malaga a continuare a trovare soluzioni con sempre protagonisti diversi: rimbalzo offensivo di Augustine, tripla di Waczynski (37-24).  Singleton trova un paio di conclusioni per contenere il passivo, spalleggiato da Rivers, ma una tripla di Diaz e qualche errore di troppo di Calathes e James permettono a Malaga di andare al riposo lungo con 12 punti di vantaggio (44-32). Nedovic è il top scorer di Malaga con 9 punti, ma per l'Unicaja ci sono già 10 giocatori a segno e, soprattutto, è perfetto l'equilibrio tra conclusioni  da dentro (9/17) e fuori l'area (6/13). Per il Pana, quattro giocatori a quota 6, un incredibile 14/20 da 2 ma un ancor più incredibile 1/14 da oltre l'arco.

Terzo quarto Brooks e Nedovic incrementano il vantaggio interno (48-34), James e Rivers peggiorano la percentuale del Pana nel tiro da 3 (1/17).  Il Pana riesce bene a contenere McCollum, e con un paio di accelerazioni di James e Calathes torna sotto la doppia cifra di distacco (48-40). Una tripla di Rivers interrompe la maledizione da oltre l'arco e mette pressione a Malaga (50-45), ma i padroni di casa rispondono con un trepunti di Milosavljevic e con due liberi di Nedovic (55-47). Rivers prova a entrare in ritmo con un'altra tripla, e il Pana torna prepotentemente in partita con un contropiede di Gist, sebbene l'ex Biella non completi il gioco da 3 (55-52). Malaga respira con una tripla di Diaz ma, in una fase caratterizzata da parecchi errori, non riesce che a mantenere un solo possesso di vantaggio (60-58).

Ultimo quarto Lekavicius porta immediatamente in vantaggio il Pana con una tripla, poi scippa un pallone e finalizza il contropiede. Malaga accusa il colpo e anche Calathes va a segno in contropiede, poi arriva la tripla di Rivers che potrebbe mandare ko l'Unicaja (60-68). La supremazia del Pana viene certificata da una schiacciata a due mani di Singleton. Nedovic prova a reagire con una tripla, ma Lekavicius continua a imperversare. Una tripla di Brooks riaccende le speranze dei tifosi di casa, McCallum firma il pareggio a quota 72, ma ancora una volta Lekavicius fa il protagonista con una tripla dall'angolo e con un assist per Gist. Malaga non riesce a tenere lo stesso ritmo in attacco, un'altra raffica di triple di Rivers porta la partita dalla parte dei greci (74-83). Un tecnico a Singleton (che si aggrappa al proprio canestro per evitare a un avversario di realizzare) permette a Malaga di sperare a due minuti dal termine, ma un assist di Calathes per Gist chiude definitivamente i conti.