2018 NBA Mock Draft: le proiezioni dopo la March Madness. Le prime dieci scelte

Come ogni anno, alla fine del torneo NCAA si aggiornano le proiezioni in ottica Draft. Giocatori che scalano o perdono posizioni a seconda delle prestazioni offerte, ma anche squadre che cercano il fit perfetto al di là del valore assoluto. Scopriamo chi può scegliere chi.

2018 NBA Mock Draft: le proiezioni dopo la March Madness. Le prime dieci scelte
2018 NBA Mock Draft: le proiezioni dopo la March Madness | Twitter Deandre Ayton

Archiviata la March Madness, almeno sul campo, in America iniziano ad impazzare le prime analisi sul prossimo NBA Draft che, ovviamente, non può che risentire delle prestazioni offerte dai prospetti nel torneo NCAA appena concluso. Noi di Vavel Italia proviamo quindi a fare un nostro Mock Draft con le possibili scelte della varie squadre, ovviamente non soggette alle condizioni della lottery ma ordinate in base all'attuale graduatoria NBA, in base anche alle loro necessità. Non ci occuperemo, però di tutte e sessanta le scelte, ma solo delle scelte del primo turno e più dettagliatamente delle prime dieci. 

1. PHOENIX SUNS - DEANDRE AYTON, C, ARIZONA, FRESHMAN

Prima di questa notte i Suns non vincevano dal 2 Febbraio, ma nonostante l'inaspettata win restano loro i favoriti alla prima scelta del prossimo Draft e quest'anno, chiunque vincerà la lotteria sceglierà il centro di Arizona. Nonostante l'eliminazione precoce dal torneo NCAA, Ayton resta il miglior prospetto per l'NBA, ma anche il perfetto fit per Phoenix, che questa estate perderà Alex Len. L'uscita dal torneo contro Buffalo ha messo a nudo i problemi difensivi del gigante di Arizona, ma i Suns non si faranno scappare l'occasione di creare una coppia guardia-lungo di primo livello composta da Booker ed Ayton.

2. MEMPHIS GRIZZLIES - LUKA DONCIC, G, REAL MADRID

Molti Mock Draft danno lo sloveno attorno alla quinta posizione, ma francamente un giocatore che domina l'Eurolega a diciannove anni non può uscire dalla top 3. Lo inseriamo tra le fila dei Grizzlies per ciò che potrebbe essere il suo fit. Con Conley in calo fisicamente e nella metà campo offensiva e Gasol avvolto da problemi fisici più o meno continui, Doncic potrebbe essere il faro da cui ripartire per tornare ai playoff. 

3. ATLANTA HAWKS - MARVIN BAGLEY III, F, DUKE, FRESHMAN

Atlanta è in cerca di un giocatore faro per la propria rifondazione e a giocarsi il posto in Georgia sono fondamentalmente in due: Jaren Jackson Jr e Marvin Bagley III. Sono entrambi due lunghi ed entrambi andrebbero a comporre la futura coppia d'attacco degli Hawks assieme a John Collins. La scelta dovrebbe ricadere sul freshman di Duke, abile sotto canestro, soprattutto in post, e a rimbalzo dove ha dominato per tutta la stagione collegiale. Ci sono domande sulla sua abilità in difesa e come shot-creator, ma ad appena diciannove anni non può che crescere.

Twitter Marcus Bagley
Twitter Marcus Bagley

 4. ORLANDO MAGIC - JAREN JACKSON JR, PF/C, MICHIGAN STATE, FRESHMAN

Se Atlanta dovesse propendere per Marvin Bagley, allora è probabile che Orlando scelga Jackson. Il freshman di Michigan State è forse il giocatore più polivalente presente in questo draft e sebbene sarebbe l'ennesimo lungo draftato dai Magic, sarebbe sicuramente il più talentuoso. L'abilità del diciottenne di spaziare per il campo e proteggere il ferro è unica ed oltre ad essere un ottimo attaccante è anche uno dei pochi veri difensori che arriveranno in NBA il prossimo anno. 

5. DALLAS MAVERIKCS - MOHAMED BAMBA, C, TEXAS, FRESHMAN

L'avventura di Nerlens Noels ai Mavs non ha preso il volo e quindi in Texas potrebbe essere draftato Mo Bamba, che non dovrebbe nemmeno spostarsi troppo rispetto alla sua avventura al college. Il centro dei Longhorns è il prospetto difensivo per eccellenza, capace di dominare il gioco nella propria area, ma anche di garantire una valida opzione offensiva. Oro che cola per Dennis Smith Jr. Bamba dovrebbe battere la concorrenza di Porter Jr, altro ottimo prospetto ma con il grande interrogativo del recupero dopo l'operazione alla schiena. 

6. SACRAMENTO KINGS - MICHAEL PORTER JR, SF/PF, MISSOURI, FRESHMAN

Era un prospetto da prime tre scelte, ma l'infortunio e l'operazione alla schiena lo hanno fatto precipitare inevitabilmente nella graduatoria del prossimo Draft. Il freshman di Missouri ha rassicurato gli interessati del piano di sopra tornando giusto in tempo per le ultime due partite di Mizzou, anche se non è apparso così mobile come prima dell'intervento. Tempo al tempo, però, perché le abilità offensive di Porter restano notevoli e potrebbero farlo diventare lo scorer che serve alla landa desolata di Sacramento. 

7. CLEVELAND CAVALIERS (via Nets) - WENDELL CARTER JR, C, DUKE, JUNIOR

C'è parecchia discussione attorno alla scelta di Cleveland ed è insensato credere che essa non sia decisa anche dagli sviluppi della situazione LeBron. Fondamentalmente le opzioni dei Cavs sono due: Wendell Carter Jr e Mikal Bridges. Se il Re dovesse decidere di andare via, è probabile che la franchigia dell'Ohio opti per il centro di Duke, un giocatore a cui è possibile costruire una squadra attorno. Carter è un ottimo rimbalzista, un buon difensore ed anche un discreto passatore, il che potrebbe portarlo ad ampliare il suo raggio d'azione sino al perimetro, anche per il tiro. Il Junior di Villanova, invece, sarebbe la perfetta scelta in caso di permanenza di James. Un 3&D fatto e finito che potrebbe fare la differenza in uscita dalla panchina. 

8. CHICAGO BULLS - TRAE YOUNG, PG, OKLAHOMA, FRESHMAN

Scelta piuttosto scontata quella della Windy City. Kris Dunn si è dimostrato incapace di caricarsi sulle spalle una squadra come i Bulls, soprattutto in attacco dove i suoi problemi al tiro sono risultati considerevoli. Young potrebbe portare il gioco di Chicago su un altro livello, garantendo sia un buon playmaking, seppur molto accentratore, sia un'ottima capacità di tiro. 

9. NEW YORK KNICKS - COLLIN SEXTON, PG/SG, ALABAMA, FRESHMAN

I Knicks sono una di quelle franchigie che prenderanno il miglior giocatore disponibile e Sexton alla nove rappresenta perfettamente il profilo. Scorer di ottimo livello, miglior difensore rispetto a Ntilikina e grande competitività insita nel suo carattere ne fanno il fit giusto per una piazza come quella della Grande Mela. 

10. PHILADELPHIA 76ERS - MILES BRIDGES, F, MICHIGAN STATE, SOPHOMORE

Con Wendell Carter Jr chiamato da Cleveland, Philly potrebbe virare su giocatore di Michigan State. Bridges non ha finito bene la sua stagione impattando contro la zona di Syracuse, ma il suo atletismo resta comunque una valida opzione per la franchigia del Process. Lo scorer che abbiamo apprezzato al college potrebbe diventare un altro giocatore in Nba, soprattutto migliorando il suo apporto difensivo. 

Twitter Miles Bridges
Twitter Miles Bridges

11. Charlotte Hornets - Kevin Knox, Sf/Pf, Kentucky, Freshman
12. Los Angeles Clippers (via Pistons) - Robert Williams, C, Texas A&M, Sophomore
13. Los Angeles Clippers - Khyri Thomas, G, Creighton, Junior
14. Denver Nuggets - Shai Gilgeous Alexander, Pg, Kentuky, Freshman
15. Phoenix Suns (via Heat) - Anfernee Simons, Sg, High School, 1999
16. Phoenix Suns (via Bucks) - Gary Trent Jr, Sg, Duke, Freshman
17. Washington Wizards - Lonnie Walker, Sg, Miami, Freshman
18. Chicago Bulls (via Pelicans) - Dzanan Musa, Sf, KK Cedevita
19. Atlanta Hawks (via Timberwolves) - Mitchell Robinson, C, 1998
20. Utah Jazz - Chandler Hutchinson, Sf, Boise State, Senior
21. Minnesota Timberwolves (via Thunder) - Troy Brown, Sg, Oregon, Freshman
22. San Antonio Spurs - Jontay Porter, C, Missouri, Freshman
23. Indiana Pacers - Aaron Holiday, PG, UCLA, Junior
24. Philadelphia 76ers - Jalen Brunson, PG, Villanova, Senior
25. Los Angeles Lakers - Bruno Fernando, C, Maryland, Freshman
26. Portland Trail Blazers - Zhaire Smith, Sf, Texas Tech, Freshman
27. Boston Celtics - Troy Brown, Sf, Oregon, Freshman
28. Brooklyn Nets (via Raptors) - Shake Milton, Pg/Sg, SMU, Junior
29. Golden State Warriors - Tony Carr, Pg, Penn State, Sophomore
30. Atlanta Hawks (via Rockets) - Devonte Graham, Pg, Kansas, Senior.