NBA - Westbrook guida i Thunder, Rockets k.o

I 24 di Westbrook e George, i 22 di Melo affossano Houston, sconfitta in casa dopo 20 W di fila. Rockets sicuri già del primo posto, ad Okc manca una sola vittoria per festeggiare l'ingresso ai playoff.

NBA - Westbrook guida i Thunder, Rockets k.o
Fonte: Houston Rockets official Twitter

HOUSTON ROCKETS - OKLAHOMA CITY THUNDER 102-108

I Rockets interrompono la striscia di 20 vittorie consecutive in casa, e lasciano le porte aperte del Toyota Center ai Thunder, giunti in Texas con l'acqua alla gola, di chi deve ancora conquistarsi un posto ai playoff. Russell Westbrook mette a referto 24 punti, 7 rimbalzi e 10 assist, ma più della sua prova offensiva, sono da rimarcare le sue gesta in difesa, specie quando prende in consegna nelle fasi cruciali del match James Harden, mettendo la museruola al miglior attaccante della lega. Serata positiva anche per gli altri due 'Big Three' di OKC, Paul George e Carmelo Anthony, entrambi riescono a scollinare quota 20 punti realizzati (24 e 22). Houston non ha nulla da giocarsi, ha già in cassaforte il primo posto ad Ovest, e gioca con leggera sufficienza, apparecchiando la tavola imbandita da Big Russ e soci con i troppi turnovers e tiri sbagliati soprattutto nell'ultima metà del quarto quarto. Assenti Eric Gordon e Ryan Anderson - entrambi alle prese con caviglie in disordine - ma recuperabili per l'inizio dei playoff. James Harden chiude la serata con 26 punti e 9 assist, PJ Tucker 16+10, positivo l'appporto di Gerald Green dalla panchina (14), ma a Houston tutto ciò non basta, perchè paga l'aver scarse motivazioni al cospetto di una squadra, quella di Donovan, che non può proprio sbagliare.

Anthony è ispirato, sente l'importanza della partita ed i suoi giochi in isolamento mettono in difficoltà i Rockets, che in attacco vivono qualche battuta a vuoto. È 31-25 OKC dopo 10', 36-30 alla prima sirena, con Melo che fissa il risultato con una bella schiacchiata. La squadra di D'Antoni non è la solita, la difesa agisce con sufficienza e viene punita sistematicamente da Westbrook e soci. Grant piazza il +9, Oklahoma City tocca anche la doppia cifra di vantaggio prima di subire il rientro dei padroni di casa. Alla pausa lunga è +1 Rockets (62-61). Nessuna delle due squadre, nel terzo quarto, ha la forza di piazzare il break decisivo, che però arrivs puntuale nel cuore dell'ultima frazione: un 11-0 dei Thunder trasforma il +1 Rockets in un -10, che Hoiston non riesce più a colmare. Westbrook e George sugli scudi, sia in attacco che in difesa, i Rockets sbattono sul muro eretto dagli ospiti ed alla sirena finale lasciano la scena ai rivali, che possono tirare un grosso sospiro di sollievo, essendo ad una sola vittoria dall'ingresso in post season.

Houston Rockets - Punti: Harden 26, Paul 17, Tucker 16. Rimbalzi: Tucker 10. Assist: Harden 9.

Oklahoma City Thunder - Punti: Westbrook 24, George 24, Anthony 22. Rimbalzi: Adams 8. Assist: Westbrook 10.