NBA - Toronto espugna il Little Caesars Arena, vittorie interne per Bucks e Nets
Fonte immagine: NBA.com

NBA - Toronto espugna il Little Caesars Arena, vittorie interne per Bucks e Nets

I Raptors vincono contro i Detroit Pistons (senza Drummond e Griffin), Brooklyn vince ancora contro i Bulls grazie ai 41 di Allen Crabbe (8/11 da tre). Ok anche Milwaukee che stende Orlando senza far giocare Antetokounmpo.

andreavaliani
Andrea Valiani

Detroit Pistons - Toronto Raptors 98-108

Dopo aver giocato anche la notte scorsa, Toronto riesce a contenere gli sforzi portando comunque a casa la vittoria. I big non giocano oltre i 28 minuti, ma la panchina si dimostra competente nel quarto quarto, con il parziale finale che stende gli avversari. Bene Valanciunas che realizza 25 punti con 11/13 dal campo e aggiunge 9 rimbalzi. DeRozan si ferma a 16 punti, mentre i Pistons vengono trascinati dal rookie Luke Kennard, che sfiora la doppia doppia da 20 punti e 7 rimbalzi. Al contrario delle aspettative, sono proprio i padroni di casa a prendere un bel vantaggio nel primo tempo, nonostante l'assenza di Andre Drummond. Nel secondo quarto però i Raptors si rifanno sotto con un parziale di 21-7 che riaggiusta il risultato. Dopo la pausa, la squadra di Casey riesce a prendere il sopravvento e conclude l'opera nel quarto periodo segnando i primi 13 punti del quarto. Kennard prova a ribaltare la situazione con un contro parziale, ma Detroit non si avvicina oltre i 7 punti e gli ospiti trionfano senza problemi.

Brooklyn Nets - Chicago Bulls 114-105

Brooklyn prosegue la sua striscia portandola a tre vittorie consecutive (prima volta in questa stagione) e lo fa battendo ancora una volta i Bulls. Stavolta però Chicago lotta fino agli ultimi possessi e per la squadra di Atkinson è più difficile fare risultato. Ad aiutarli ci pensa un superbo Allen Crabbe, autore di 41 punti con 8/11 dall'arco dei tre punti. Crabbe ne segna 20 soltanto nel primo quarto, ma gli avversari non mollano e rimangono a pochi punti di distanza. Gioca bene anche Russell, il quale mette a segno una doppia doppia da 21 punti e 11 assist, preoccupandosi soprattutto di far segnare i compagni. E' nel terzo quarto che i Nets provano a mettere il turbo andando sul +11, ma Kilpatrick non ci sta e con una tripla riporta i suoi a -4. L'ultima frazione di gioco vede i padroni di casa sempre avanti ma a rischio recupero, fino al parziale di 6-0 a 1.30 dalla fine che spegne ogni speranza dei Bulls.

Milwaukee Bucks - Orlando Magic 102-86

Continua la corsa di Milwaukee all'inseguimento del sesto posto nella Eastern Conference, anche se ciò vuol dire primo turno contro Philadelphia o Cleveland. Con la vittoria di stanotte, i Bucks hanno scavalcato Miami e al momento, sono da soli alla sesta piazza. La vittoria di stanotte contro Orlando è la seconda di fila senza Antetokounmpo, a riposo per un problema alla caviglia. Non ci sono problemi però per Prunty che affida la gestione ad Eric Bledsoe, il quale lo ripaga con una tripla doppia da 20 punti, 12 rimbalzi e 11 assist. Dalla panchina Muhammad mette a segno il career-high da 22 punti e 8 rimbalzi, risultando fondamentale quando è stato chiamato in causa. Il match è molto equilibrato nel primo tempo, con parziali e controparziali che comunque non minano le possibilità di vittoria degli ospiti. E' nel terzo quarto che viene deciso il match: i Bucks portano avanti un 20-6 proprio con l'aiuto di Muhammad, ritrovandosi a +7 con un quarto da giocare. I Magic si arrendono prima del previsto nell'ultimo quarto; non basta un Nikola Vucevic che flirta con la tripla doppia (17-10-7).

VAVEL Logo