Turkish Airlines Euroleague - Olympiacos vs Zalgiris: difesa contro attacco
Turkish Airlines Euroleague - Olympiacos vs Zalgiris: difesa contro attacco - Zalgiris Twitter

Turkish Airlines Euroleague - Olympiacos vs Zalgiris: difesa contro attacco

La squadra ellenica, dopo il 3° posto conquistato nella regular season grazie ad un record di 19-11, si appresta a vivere questi play-off con l'intenzione di conquistare la 4a Eurolega dalla propria storia. Dall'altra parte lo Zalgiris, forte del proprio 6° posto conquistato con un record di 18-12, vuole aggiornare la propria bacheca dando seguito al trofeo vinto nel 1999.

raffaele-cautiero
Raffaele Cautiero

Il quarto di finale tra Olympiakos e Zalgiris Kaunas si presenta come uno dei più equilibrati, le due squadre hanno condotto una regular season quasi identica, con un record pressochè uguale, infatti gli ellenici hanno conseguito 19 vittorie a fronte di 11 sconfitte, mentre i lituani hanno racimolato 18 vittorie e 12 sconfitte. Cammini paralleli che hanno condotto le due squadre a due posizioni diverse di classifica, la quale non racconta la reale portata di questi due roster. Due compagini che si somigliano sotto tanti aspetti e che per questo hanno già dato vita a due sfide nel corso della regular season particolarmente equilibrate. In entrambe hanno prevalso i lituani dello Zalgiris, ma in modo diverso. All'andata la squadra di Jasikevicius prevalse dopo un match a dir poco tirato. Il punteggio finale premiò i padroni di casa col risultato di 74-68, ma gli ellenici non meritarono affatto la sconfitta.

In quel match entrambe le squadre sfoderarono una gran prestazione, con i lituani che si avvalsero delle ottime prove di Pangos (14 punti), Milaknis (14 punti), Jankunas (12 punti) e Micic (11 punti), mentre per i greci si misero in mostra Papapetrou (13 punti), Papanikolaou (11 punti), Spanoulis e Thompson (10 punti). Lo Zalgiris in quell'occasione potè contare su buone prove sia nel tiro dal campo (47.4%, 18/38) che da oltre l'arco (47.4%, 9/19), mentre l'Olympiakos non riuscì a compensare l'ottimo gioco interno al pitturato (51.9%, 14/27) con un adeguato tiro dal perimetro (33.3%, 9/27). Il ritorno invece al "Peace and Friendship Stadium" giocatosi nell'ultima giornata di regular season ha visto i lituani trionfare nuovamente ma stavolta dopo i supplementari con il punteggio di 86-85. In questo caso la sfida però fu molto diversa con gli ellenici a condurre il gioco per quasi tutta la partita, tranne il quarto finale dove lo Zalgiris fece valere la propria maggior freschezza trascinando la sfida all'extra-time per poi prevalere. In quell'occasione a spiccare furono: Davies (18 punti), Jankunas (15 punti) ed Ulanovas (11 punti) tra le fila lituane, mentre tra quelle elleniche ci fu Spanoulis con 16 punti, ma non solo perchè a coadiuvarlo furono Milutinov con 15 punti e Roberts con 12. Prestazioni che non valsero la vittoria, ma che servirono a fruttare uno straordinario 66.7% dal campo (22/33), non accompagnato da un adeguato gioco da oltre l'arco concluso con un deludente 25.9% (7/27). Dall'altra parte lo Zalgiris seppe bilanciare entrambe le fasi di gioco con il 50.9% dal campo (29/57) ed il 50% da tre punti (4/8).

Ora ovviamente è tutta un'altra storia con due squadre che arrivano all'appuntamento dal punto di vista mentale al meglio, ma dal punto di vista tecnico-tattico in maniera completamente opposta. Infatti da una parte l'Olympiakos può contare su una discreta fase offensiva (77.8 ppg), compensata da un'ottima fase difensiva (76.7 ppg concessi agli avversari), mentre lo Zalgiris si presenta a questo incontro con un miglior attacco (81.5 ppg) ed una peggior difesa (80.5 ppg concessi agli avversari). Non solo, in quanto anche le statistiche relative al gioco interno ed esterno al perimetro ci dicono come le due squadre tendono a differenziare il loro modo di giocare. L'Olympiakos tende maggiormente a sfruttare il pitturato tirando con il 52.1% dal campo, mentre da oltre l'arco gli ellenici pagano un pessimo 33.4%. Lo Zalgiris invece riesce ad alternare alla perfezione entrambi i sistemi di gioco, in stagione finora i lituani hanno tirato con il 54.3% dal campo ed il 42.2% da oltre l'arco. In fase difensiva invece i greci prevalgono, in quanto nella regular season gli uomini di Sfairopoulos hanno concesso solamente il 50.8% dal campo e soprattutto il 33% dal perimetro, mentre lo Zalgiris ha permesso agli avversari di tirare con il 51.1% dal campo ed il 36.5% da oltre l'arco.

Si preannuncia quindi una sfida tra la difesa ellenica e l'attacco lituano, ma ciò che accomuna le due squadre è la qualità di saper lavorare sempre di collettivo, nessuna delle due compagini può contare su particolari individualità, anche se la regular season in merito ci ha regalato alcune eccezioni: per esempio per gli ellenici ci sono sopra tutti Spanoulis e Printezis, i quali hanno finora racimolato rispettivamente 13.1 ppg e 12.6 ppg; tra le fila lituane invece ci sono Pangos e Jankunas con 12.4 e 12.1 ppg. Individualità che verranno però annullate proprio dai sistemi di gioco dei due allenatori, che prediligono il movimento di palla e l'imprevedibilità. La differenza potrà farla l'attenzione nella fase difensiva, dove l'Olympiakos per ora spicca sullo Zalgiris, ma i play-off sono sempre una competizione diversa dalla regular season e quindi tutti i valori finora racimolati potrebbero essere ribaltati. 

Se dovessimo indicare una favorita quella sarebbe sicuramente l'Olympiakos, a causa del suo miglior piazzamento in classifica e della sua storia, gli ellenici hanno vinto ben tre volte questa competizione, di cui due consecutivamente (2012-2013), mentre lo Zalgiris non vince da 19 anni. Sicuramente non sono le compagini meglio attrezzate per la vittoria finale, ma certamente diranno la loro a partire da queste Final Eight, che si preannunciano particolarmente equilibrate e che vedrà svelata la vincitrice solamente a termine di gara-5, in quanto al momento sembra improbabile che l'Olympiakos e lo Zalgiris riescano a chiudere il discorso qualificazione anticipatamente.

In conclusione vi proponiamo i roster con cui le due squadre si affronteranno:

OLYMPIACOS

#1 Jamel McLean C

#3 Bobby Brown G

#4 Vassilis Toliopoulos G

#6 Ioannis Papapetrou F

#7 Vassilis Spanoulis G

#10 Dimitris Agravanis F

#11 Nikola Milutinov C

#13 Janis Strelnieks G

#14 Kim Tillie F

#15 Georgios Printezis F

#16 Kostas Papanikolaou F

#17 Vangelis Mantzaris G

#19 Nikolaos Arsenopoulos G

#22 Brian Roberts G

#31 Georgios Bogris C

#33 Kyle Wiltjer F

#34 Hollis Thompson F

ZALGIRIS KAUNAS

#0 Brandon Davies C

#3 Kevin Pangos G

#6 Axel Toupane F

#9 Beno Udrih G

#13 Paulius Jankunas F

#19 Martynas Sajus C

#20 Gytis Masiulis F

#21 Arturas Milaknis G

#22 Vasilije Micic G

#24 Martynas Arlauskas G

#30 Aaron White F

#44 Antanas Kavaliauskas C

#66 Paulius Valinskas G

#92 Edgaras Ulanovas F

VAVEL Logo

Turkish Airlines EuroLeague Notizie

4 mesi fa
4 mesi fa
4 mesi fa
4 mesi fa
4 mesi fa
5 mesi fa
5 mesi fa
5 mesi fa
5 mesi fa
5 mesi fa
5 mesi fa