Legabasket Serie A: Trento- Milano, gara 4 per dare un indirizzo alla serie

Si riparte dal 2-1 per Milano, con Trento che cerca di mantenere il fattore campo e arrivare al pareggio contro la squadra di Pianigiani

Legabasket Serie A: Trento- Milano, gara 4 per dare un indirizzo alla serie
Foto copyright: Ciamillo&Castoria. La riproduzione del materiale fotografico senza autorizzazione scritta è vietata in qualsiasi forma

Gara 4 che non sarà decisiva quella tra Trento e Milano, ma che anzi può darci ancora molto. Fattore campi, per ora, rispettati, con l'Aquila che in gara 3 (finita 72-65) ha dimostrato può giocarsi le sue carte contro l'Olimpia. 

MILANO PER ANDARE 3-1 NELLA SERIE

L' Olimpia deve dimostrare che può tornare a giocare e vincere in trasferta come sa fare e come, nelle serie precedenti, ci ha fatto vedere (basti pensare alla doppia vittoria sul parquet del PalaGeorge di Montichiari contro Brescia). Serve l' Olimpia migliore e coach Pianigiani lo sa, anche per evitare la fisicità di Trento (sua arma migliore). La chiave di Milano , su cui la squadra ha lavorato in questo day off, è quella legata alle palle perse (troppe in gara 3) e deve, anche, migliorare la situazione rimbalzi. Ultima rifinitura che ha visto differenziato per Pascolo. Situazione da migliorare, anche, quella legata ai tiri liberi, che Milano ha concesso troppo spesso agli avversari (30 liberi tirati dall' Aquila). Pianigiani, inoltre, dovrà correggere anche la situazione falli di un giocatore in particolare, Dairis Bertans, in quanto ne commette 3 a partita.

TRENTO PER TORNARE A GARA 6 IN CASA

Trento deve tornare in casa per gara 6, ma prima bisogna vincere questa. Il piano di azione è chiaro: vincere gara 4 con la stessa intensità e fisicità di gara 3. Trento può farcela e ha i giocatori per farlo. Sutton deve rimanere quello molto positivo dell' ultima gara ed essere trascinatore in campo dei suoi compagni. In casa delle Aquile ha parlato l' assistente di coach Buscaglia, Cavazzana: "Per mettere pressione a Milano, dobbiamo avere intensità di gara 3 e non dobbiamo avere nessun tipo di calo di concentrazione. Dobbiamo essere più cinici nell' arco dei 40 minuti e dobbiamo lottare a rimbalzo su ogni palla e controllare ritmo partita". Silins (ala della Dolomiti Trento): "Dobbiamo ritrovare il nostro miglior gioco con intensità e aggressività. Il pubblico sarà il nostro sesto uomo in campo come sempre, in quanto ci trasmette energia e forza nella partita. Dopo gara 2, abbiamo capito gli errori e siamo ripartiti bene e dobbiamo confermare in gara 4 tutti i progressi. La stanchezza? In questo momento dei playoff, sono stanche entrambe sulle gambe."