NBA - La situazione salariale dei Golden State Warriors
Fonte: NBA/Twitter

NBA - La situazione salariale dei Golden State Warriors

Il contratto di Kevin Durant principale tema dell'estate dei Warriors. In scadenza diversi veterani. Thompson e Green rebus del futuro.

Andrears
Andrea Russo Spena

La festa è completa. Con la parata celebrata ieri per le strade di Oakland, si chiude la stagione 2017/2018 dei Golden State Warriors, ancora campioni NBA, per la terza volta negli ultimi quattro anni. Ma se Steph Curry, Kevin Durant e compagni potranno ora godersi il meritato riposo, spetterà al general manager Bob Myers mantenere insieme tutti i tasselli di un mosaico meraviglioso e vincente. Dodici mesi fa si discuteva della possibilità di trattenere Andre Iguodala, Shaun Livingston, oltre a Zaza Pachulia e JaVale McGee, in un momento in cui l'MVP delle Finals Kevin Durant aveva a disposizione una player option. Ora Golden State è in una situazione simile, anche se nessuno delle grandi stelle è in scadenza, escluso proprio KD, che rimarrà comunque a Oakland. Questa la situazione attuale del roster dei californiani.

- Steph Curry (30 anni). Steph ha firmato la scorsa estate l'estensione di contratto al massimo salariale, un quinquennale da 201.2 milioni di dollari, che lo porterà a guadagnare 45.7 mln nel suo ultimo anno, il 2021-2022, quando sarà poi unrestricted free agent.

- Shaun Livingston (32 anni). Uno dei veterani dei Warriors ha ancora un anno di contratto, fino al 2019, a 8.3 milioni. Il successivo non è garantito, a 7.6

- Quinn Cook (25 anni). Firmato durante la stagione, Cook è sotto contratto fino al 2019 (1.5 mln).

- Klay Thompson (28 anni). Lo Splash Brother numero due rappresenterà il tormentone della prossima stagione, perchè nel 2019 scadrà il suo attuale contratto, che lo vedrà guadagnare 18.9 milioni fino a scadenza. Da lì sarà unrestricted free agent. 

- Patrick McCaw (22 anni). McCaw, che ha vissuto una stagione durissima, in particolar modo dopo l'infortunio di Sacramento, vedrà spirare a fine giugno il suo contratto da rookie: sarà restricted free agent.

- Andre Iguodala (34 anni). Uno degli uomini chiave di Golden State è stato rifirmato lo scorso anno, fino al 2020: altre due stagioni, per un totale di circa 33 milioni.

- Kevin Durant (29 anni). Durant ha già declinato la player option prevista in suo favore per il 2018-2019 (da 26.2 milioni di dollari): dovrà rinegoziare la sua posizione con il frontoffice di Golden State, anche se il general manager Bob Myers ha già dichiarato di essere disposto a dargli "ciò che vuole".

- Draymond Green (28 anni). L'Orso Ballerino da Michigan State è nel mezzo di un contratto quinquennale firmato nel 2015, che scadrà nel 2020. Nelle prossime due stagioni guadagnerà complessivamente 36 milioni di dollari.

- Jordan Bell (23 anni). L'anno prossimo sarà al secondo anno del suo contratto da rookie (1.3 milioni). 

- David West (37 anni). In dubbio se continuare o ritirarsi, negli ultimi anni ha firmato contratti annuali al minimo salariale (2.3 milioni nella stagione appena trascorsa).

- Zaza Pachulia (34 anni). Il georgiano è in scadenza, dopo aver ottenuto lo scorso anno un contratto annuale a 3.4 milioni.

- JaVale McGee (30 anni). Anche JaVale è in scadenza: 2.1 milioni ottenuti dai Warriors nella stagione appena conclusa. 

- Nick Young (33 anni) . Swaggy P è un altro di quei giocatori che hanno firmato per una sola stagione (la scorsa, a 5.1 milioni) e ora è unrestricted free agent. 

- Kevon Looney (22 anni). Per il giovane lungo di Golden State si chiude il contratto da rookie: sarà restricted free agent.

- Damian Jones (22 anni). Considerato il centro del futuro, ha appena concluso il suo primo anno da rookie.

VAVEL Logo