NBA Draft 2018 LIVE - Ayton, Bagley e Doncic sul podio

NBA Draft 2018 LIVE - Ayton, Bagley e Doncic sul podio
NBA Draft 2018- diretta live chiamata per chiamata

E con questa ultima scelta del primo giro si conclude anche la nostra diretta testuale dell'NBA Draft 2018. Una serata appassionante che ha consegnato alla lega cestistica più importante ed amata del mondo i talenti che saranno suoi veri protagonisti nelle stagioni a venire. Un ringraziamento speciale ad Andrea Russo Spena e ad Andrea Valiani che con il loro supporto hanno reso possibile questa diretta. A nome di tutta la redazione basket di Vavel Italia una buona notte e un sentito ringraziamento a chi ci ha seguito questo evento con noi.

4:46 - con la trentesima ed ultima chiamata del primo giro di questo NBA Draft 2018, gli Atlanta Hawks selezionano Omari Spellman

Una macchina da punti il giovane bosniaco che porta a Brooklyn un bagaglio tecnico offensivo di ottimo livello. Difensivamente tuttavia è imperativo un miglioramento per il prospetto europeo.

4:42 - con la pick numero 29 i Brooklyn Nets selezionano Dzanan Musa e pare che quest'ultimo rimarrà in quel di New York.

Secondo Wojnarowski i Brooklyn Nets starebbero sondando il terreno per una trade che coinvolgerebbe la loro pick numero 29

4:34 - I campioni in carica, i Golden State Warriors scelgono con la pick numero 28 Jacob Evans, tra gli ululati del Barclays Center

lungo atletico, ottimo rim protector e talento acerbo da plasmare per coach Brad Stevens. Un grande prospetto, possibile steal, ma dovrà lavorare su molti aspetti del suo gioco per essere efficace nell'NBA odierna e guadagnare un minimo di versatilità offensiva.

4:25 - con la scelta numero 27 i Boston Celtics selezionano Robert Williams III

4:20 - i Philadelphia 76ers selezionano Landry Shamet

Un lungo mobile, dotato di mano educata e di ottima visione di gioco. Potrebbe rappresentare un ottimo stretch four, le cui doti atletiche non sono certo di alto livello, ma matchate da tanta energia che il ragazzo è capace di portare in campo.

4:13 - Moris Wagner è la scelta numero venticinque dei Lakers

prospetto giovanissimo e acerbo soprattutto fisicamente parlando, ma che è stato capace di dimostrare negli scorsi anni di possedere uo skillset da giocatore NBA

4:06 - la scelta di Portland cade su Afernee Simons con la pick numero 24

Ottimo ball handling, grande court vision e tantissimo agonismo per il prodotto di UCLA, che può vantare anche una più che discreta solidità difensiva, il tutto inserito in una delle squadre giovani più interessanti dell'intera lega.

3:59 - con la ventitreesima scelta gli Indiana Pacers selezionano Aaron Holiday

Un ottimo atleta con un upside davvero interessante che lo potrebbe rendere uno scorer di buon livello con una versatilità non scontata per un rookie, con un corpo che lo rende un atleta moderno e versatile.

3:52 -Chandler Hutchinson viene scelto da Chicago con la ventiduesima scelta

Uno dei migliori tiratori della classe, ma ad una mano educata aggiunge altre dimensioni al suo gioco che annovera abilità in penetrazione e di passaggio di ottimo livello, oltre ad un grande spirito competitivo. Ottimo fit per Utah

3:47 - Gli Utah Jazz selezionano Grayson Allen con la ventunesima scelta

3:41Josh Okogie da Georgia Tech è la scelta dei Minnesota Timberwolves, la ventesima di questo draft

Tiratore di altissimo livello, che fa il paio con Trae Young come innesto nel back court di Atlanta. Tiratore dotato anche di buona esplosività e atletismo, necessari per sopravvivere in questa lega.

3:34 - Gli Atlanta Hawks selezionano con la pick numero 19 Kevin Huerter

Un atleta di caratura assoluta, fisicità ed elevazione ai massimi livelli per quanto riguarda questa classe, con ottimo impatto difensivo. Da molti considerato una possibile steal of the draft se il ragazzo riuscirà a migliorare tecnicamente i propri fondamentali e a migliorare anche la propria continuità di rendimento.

3:28- con la diciottesima chiamata i San Antonio Spurs selezionano Lonnie Walker IV

A MIlwaukee l'mvp delle scorse final four di NCAA, gran tiratore, dotato di buon atletismo e di grande agonismo, con una Work Ethic invidiabile che lo ptrebbe rendere il role player che fa al caso per la squadra del Winsconsin. 

3:20- I Milwaukee Bucks selezionano con la scelta numero 17 Donte Divincenzo da Vilanova

3:15 - ed infatti i Suns selezionano Smith che verrà scambiato a Philadelphia nella trade confermata da Adrian Wojnarowski

Ultimissima notizia che vedrebbe i Suns in realtà pronti a selezionare Zaire Smith, che potrebbe essere scambiato assieme alla prima scelta del 2021(via Miami) ai Philadelphia 76ers per Mikal Bridges.

Ottimo passatore, versatilità offensiva prestata ad un atletismo di buon livello, ma non eccelso per gli standard NBA. Da migliorare l'efficienza e il decision making, ma occhio a Brown, potrebbe essere un prospetto di valore più alto della pick numero 15.

3:07 - gli Wizards selezionano come da previsione Troy Brown jr. con la quindicesima scelta

Secondo le indiscrezioni, l'mvp delle scorse final four di NCAA Donte Divincenzo verrà selezionato dai Suns con la scelta numero 16.

Giocatore che, se sano, ha tutte le carte in regola per diventare una stella: altezza, ball handling, elevazione, tiro affidabile da ogni posizione, Michael Porter rappresenta il prototipo della combo Forward moderna. Resta il grosso punto di domanda per quella schiena, che ci auguriamo sia guarita.

3:00 - e con la quattordicesima scelta i Denver Nuggets selezionano Michael Porter Jr. finito il calvario dell'ex Missouri

Wojnarowky conferma l'intenzione di Washingon di scegliere Troy Brown

Charania è sicuro, i Denver Nuggets saranno la prossima squadra di Michael Porter jr.

Secondo Wojnarowski Denver starebbe sondando la situazione di Michael Porter Jr. valutando le opportunità e i rischi di un giocatore dal talento assoluto, ma dalle condizioni fisiche ancora avvolte nel mistero.

Un attaccante completo per i Clippers, dotato di un ampissimo arsenale offensivo fatto di jumpshot da ogni posizione e ottima abilità in penetrazione coadiuvata da un buon atletismo. Da valutare l'impatto difensivo del ragazzo, dotato di una velocità orizzontale non indimenticabile.

2:51 - La seconda scelta consecutiva dei Clippers cade su Jerome Robinson

Chalotte punta sull'atletismo che Gilgeous-Alexander non potrebbe dargli e opta quindi per Miles Bridges, interessantissimo prospetto da Michigan State.

2:44 - Miles Bridges è la scelta dei Clippers alla numero 12, che verrà immediatamente scambiata a Charlotte.

Ufficiale Shai Gilgeous-Alexander scambiato con i Clippers per la scelta numero 12 più due scelte del secondo round.

Combo guard atipica per Charlotte, dalle dimensioni notevoli, con un wing span non comune per un esterno. Ad una tecnica di ottimo livello Gilgeous-Alexander non aggiunge una prestanza fisica e un atletismo comparabile. Lunghe leve che comunque permettono al prodotto di Kentucky di essere un ostacolo ostico per i pari ruolo in difesa.

2:39- come da previsione Gilgeous-Alexander è la scelta degli Hornets

Indiscrezione clamorosa di Marc Stein: i Clippers avrebbero pensato di offrire le proprie scelte 12 e 13 più Tobias Harris per Kawhi Leonard agli Spurs, salvo poi ritornare sui loro passi.

Pare annunciata la scelta di Charlotte che cadrà su Shai Gilgeous-Alexander da Kentucky. Tuttavia voci di trade lo vedrebbero lontano dalla Carolina del Nord prima ancora di approdarci secondo Wojnarowski.

il prodotto di Vilanova vede avverarsi il suo sogno NBA dopo la vittoria del campionato NCAA. Un giocatore 3&d, un tiratore versatile, in transizione come a difesa schierata, con capacità difensive d'elite che potrebbero far comodo alla franchigia della Pennsylvania.

2:31- i Philadelphia 76ers scelgono Mikal Bridges con la pick numero 10

Un esterno dal grande atletismo, potenzialità da two way player di ottimo livello. Nel bagaglio offensivo Knox può vantare un ottimo tiro dalla media e lunga distanza e potenzialità da all around player. Disappunto del Barklays Center, dove molti tifosi dei Knicks hanno fischiato la scelta della loro franchigia, forse sperando che la scelta ricadesse su Porter jr. o altri prospetti.

2:25- ed infatti Kevin Knox viene scelto dalla franchigia della grande mela con la nona scelta assoluta. caduta libera per Porter jr.

Shams Charania conferma la scelta dei New York Knicks che cadrà con tutta probabilità su Kevin Knox

Point guard atletica, dotata di un agonismo ai limiti della ferocia per Sexton. Grande difensore, capace di imporre il proprio atletismo in entrambe le metà campo e dotato di una personalità da vera stella per Cleveland, che proverà anche con questa pick a convincere LeBron James a rimanere in Ohio.

2:19 - e con l'ottava scelta assoluta i Cleveland Cavaliers si guadagnano i servigi di Collin Sexton

Lungo dall'impatto fisico di alto livello, con meno esplosività di altri prospetti di questo draft, ma con un'innata capacità di stoppatore. Muscoli, chili e un ottima work ethic per il frontcourt dei Bulls per la prossima stagione.

2:13 - Ed infatti la previsione è confermata, il prodotto di Duke viene scelto dai Bulls.

Wojnarowski da quasi per scontata la chiamata di Wendel Carter da parte dei Chicago Bulls con la settima scelta assoluta.

Lungo, lunghissimo, 216cm con il wing span più ampio dell'intera lega che lo rendono un rim protector di livello assoluto. Acerbissimo dal punto di vista offensivo con un tiro ancora da testare in contesto professionistico, ma parliamo di una potenziale futura superstar, con un upside elevatissimo, ma, per il momento ancora molto in divenire.

2:05 - Mohamed Bamba è la scelta numero 6 per gli Orlando Magic

Colui che è stato definito il nuovo Stephen Curry e proprio come Steph al suo anno da Rookie metterà sul piatto delle grandi abilità di tiratore e scorer, con un range ampissimo. Alle doti balistiche si aggiungono ottime abilità di playmaking e di creazione per i compagni. Fisicamente molto esile, non molto alto e con un atletismo appena nella media che potrebbe significare anche un impatto difensivo non ottimale per Young.

2:00 - con la quinta scelta assoluta i Dallas Mavericks selezionano Trae Young, che verrà immediatamente scambiato, direzione Atlanta.

Un centro acerbo da molti punti di vista ma dall'upside assoluto. Uno dei migliori difensori della classe, un rim protector di altissimo livello e un impatto offensivo tutto da costruire, ma che può già vantare un'ottima versatilità per Memphis.

1:56- e con la quarta scelta assoluta i Memphis Grizzlies selezionano Jaren Jackson jr. da Michigan State.

Il ragazzo prodigio da Lubjana verrà chiamato fin da subito al non facile compito di risollevare la situazione in que di Dallas, dopo una stagione fallimentare. A suo favore la presenza di Nowitzki come mentore e la possibilità di giocare per un grande allenatore come Carlisle.

la trade prevede uno scambio tra scelta numero tre e scelta numero cinque con aggiunta di una prima scelta futura. Per Shams Charania sarà la scelta del primo round del 2019, protetta. Luka Doncic quindi è un nuovo giocatore dei Dallas Mavericks.

1:50- E con la terza scelta assoluta gli Atlanta Hawks scelgono Luka Doncic, che come già detto verrà scambiato ai Dallas Mavericks.

1:49- Ufficiale, Atlanta di fatto sceglierà per Dallas alla terza chiamata assoluta. Fonte Wojnarowski.

Lungo dalle lunghe leve e dal grande atletismo per Sacramento, dotato anche di una mano educata dalla media e lunga distanza. Le perplessità, al pari di Ayton, concernono la metà campo difensiva, aspetto del gioco in cui il ragazzo dovrà lavorare

1:45- I Sacramento Kings selezionano Marvin Bagley III da Duke. Anche qui rispettate le aspettative

Intanto Marc Stein riporta che le chance per Dallas per arrivare a Luka Doncic si stanno alzando, ma la trade eventualmente avverrà dopo la scelta degli Hawks

Centro di 216 cm dotato di un ottimo range di tiro che lo rende una multipla minaccia offensiva. Ottima anche la court vision che lo rende un passatore sopra la media per il ruolo. Da verificare il suo impatto difensivo, assolutamente non sufficiente nel suo unico anno al college, nonostante le dimensioni e l'atletismo da vero Rim protector.

1:40- E i Poenix Suns selezionano il loro hometown kid Deandre Ayton con la prima scelta assoluta, nessuna sorpresa.

1:38- primissima volta nella storia della franchigia dell'Arizona in cima all'NBA DRaft per una squadra che guarda a questo draft come un nuovo inizio per raggiungere i playoff che mancano da 8 anni

1: 33 - ed ecco l'ingresso sul palcoscenico di Adam Silver, commicioner dell'NBA, che presiederà come da consuetudine la serata del Draft. Phoenix Suns on the clock.

1:29 - Secondo Wojnarowsky, Mark Bartelstein, agente di Michael Porter jr., avrebbe distribuito dei resoconti medici dettagliati alle franchigie coinvolte, che evidenzierebbero una situazione ben più positiva del previsto per la schiena del ragazzo. Un chiaro tentativo di tranquillizzare le franchigie sulle condizioni del prodotto di Missouri

1:23 - ecco si comincia!!!! Vengono presentati i ragazzi protagonisti di questa nottata, accompagnati come da tradizione, dalle famiglie

1:20 - Adrian Wojnarowski conferma Jaren Jackson Jr. come scelta numero 4 per i Memphis Grizzlies

Per Tim McMahon Atlanta avrebbe chiesto a Dallas di inserire scelte future nella trade in questione, al momento la situazione pare ancora in stallo.

Sempre per Marc Stein la trade tra Atlanta e Dallas non si sta sbloccando, da un lato gli Hawks resiste, dall'altro i Mavericks pare essere comunque soddisfatta nel selezionare con la pick numero 5, con tutta probabilità, Mohamed Bamba, centro da Texas. Notizia confermata da Wojnarowski.

ed eccoci collegati con il Barclays Center di Brooklyn, New York, per gli ultimi minuti che ci separano dalla prima chiamata di questa edizione. Già in bella mostra tutti i protagonisti annunciati della serata, da DeAndre Ayton a Trae Young a tutti gli altri elegantissimi per l'occasione.

Intanto si sta avvicinando la fatidica ora x che sancirà l'inizio delle danze per l'NBA draft 2018, che da un lato, secondo gli ultimissimi mock non dovrevve destare molte sorprese rispetto alle previsioni, ma che dall'altro sta già facendo circolare voci di trade che avrebbero del clamoroso

Per Marc Stein gli Atlanta Hawks e i Dallas Mavericks sarebbero ancora al tavolo delle trattative per uno scambio che vedrebbe la scelta numero 5 e Wesley Matthews partire per la Georgia in cambio della scelta numero 3 e Kent Bazemore.

Per i New York Knicks sarà una corsa per accaparrarsi i servigi di Kevin Knox o di Miles Bridges, tutto verrà determinato da chi tra i due sarà ancora disponibile alla pick numero 9. Fonte David Aldridge di TNT.

Notizia riportata da Shams Charania: I Dallas Mavericks avrebbero tentato di arrivare ala pick numero 3, di proprietà degli Atlanta Hawks, per selezionare Doncic. Occasione sfumata almeno per il momento

Arrivano le prime smentite per Porter, previsto alla numero 7 da Bleacher Report e quindi scelto dai Chicago Bulls.

Secondo Sporting News Philadelphia sarebbe disposta a cedere come materiale di trade la propria scelta numero 10, notizia confermata da Zach Lowe di ESPN.

Notizia tuttavia ancora da verificare in quanto pare che Robert Williams sia in cima alla lista nel taccuino dei Clippers e ciò implicherebbe una probabile riascesa per Porter.

Tornando al draft secondo l'ultimo mock di ESPN MIchael Porter jr., combo forward da Missouri, sarebbe previsto addirittura intorno alla chiamata numero 12, di proprietà dei Los Angeles Clippers. Un salto indietro non indifferente per colui che fino allo scorso anno veniva definito come il miglior prospetto della classe. Ricordiamo che a pregiudicarne i giudizi Porter ha subito, durante la stagione collegiale, un brutto infortunio alla schiena, con tanto di operazione, che pare non essere ancora del tutto risolto.

Altra notizia dell'ultimo minuto (fonte Wojnarowski e Shelburne), pare che i Lakers abbiano bussato porta di San Antonio per la questione riguardante Kawhi Leonard. Secondo gli insider gli Spurs avrebbero, almeno per il momento, "Sbattuto la porta in faccia" alla franchigia gialloviola. Per il momento la franchigia texana non vuole ascoltare offerte per la sua super star scontenta. Intanto pare che i Miami Heat siano disposti ad ascoltare proposte di trade per Justise Winslow.

Altra notizia dell'ultimo minuto, per Adrian Wojnarowski, insider di ESPN, la top 6 sarebbe già quasi decisa, salvo stravolgimenti: come già detto Ayton alla 1 e Bagley alla 2, con a seguire Luka Doncic del Real Madrid per gli Atlanta Hawks, Jaren Jackson Jr. da Michigan State per i Grizzlies alla 4, Mohamed Bamba alla 5 per Dallas e per finire Trae Young, point guard da Oklahoma, che verrà, secondo le previsioni, scelto da Orlando con la numero 6

Nonostante tanti minuti ancora da attendere per l’inizio delle danze vi è già una notizia che già da tempo è nell’aria. DeAndre Ayton, centro dall’università dell’Arizona, secondo gli insider di ESPN, è quasi da considerarsi la prima scelta annunciata da parte dei Phoenix Suns, che opteranno per l’Hometown kid. Quasi annunciata è anche la seconda chiamata da parte dei Sacramento Kings, che, secondo le previsioni andranno su Marvin Bagley III da Duke.

Eccoci ritrovati a poco meno di due ore dall’inizio dell’NBA Draft 2018, edizione chiacchieratissima per una delle classi più promettenti degli ultimi anni. Io sono Cristiano Fumagalli e a nome di tutta la redazione basket di Vavel Italia benvenuti alla diretta testuale che vi accompagnerà per una delle nottate più attese dell’intera annata cestistica americana e non solo, che sancirà l’ingresso nella lega cestistica più importante al mondo dei fenomeni del presente e del futuro, ma, come d’abitudine anche di tante meteore.

Eccoci arrivati al grande giorno, quello che di fatto sancisce il primo passo verso la prossima stagione NBA, il Draft 2018, uno dei più chiacchierati e attesi degli ultimi anni per la quantità spropositata di talento che offre. Il meccanismo è il medesimo di sempre, consolidato e conosciutissimo dagli appassionati di tutto il mondo: la serata si dipanerà in un susseguirsi di chiamate da parte di tutte le franchigie NBA, in ordine stabilito durante la Draft Lottery avvenuta nel mese di maggio. Un ordine che tiene conto principalmente del record di squadra dell’anno passato, dove le squadre che hanno ottenuto il minor numero di vittorie in regular season avranno la possibilità di scegliere per prime e così facendo accaparrarsi i prospetti più ambiti per rilanciare i propri ambiziosi progetti. Come al solito questa struttura di base potrà essere stravolta da trade, spesso imbastite durante lo svolgimento del Draft stesso, con una imprevedibilità di fondo che caratterizza da sempre questo format e lo rende ancor più atteso ed emozionante.

NBA Draft 2018 Live

Ecco qui l’ordine delle prime trenta chiamate che sanciscono il primo giro di questa edizione dell’NBA Draft:

1. Phoenix Suns
2. Sacramento Kings
3. Atlanta Hawks
4. Memphis Grizzlies
5. Dallas Mavericks 
6. Orlando Magic
7. Chicago Bulls
8. Cleveland Cavaliers (via Brooklyn Nets)
9. New York Knicks 
10. Philadelphia 76ers (via Los Angeles Lakers)
11. Charlotte Hornets 
12. Los Angeles Clippers (via Detroit Pistons)
13. Los Angeles Clippers
14. Denver Nuggets
15. Washington Wizards
16. Phoenix Suns (via Miami Heat)
17. Milwaukee Bucks
18. San Antonio Spurs
19. Atlanta Hawks (via Minnesota Timberwolves)
20. Minnesota Timberwolves (via Oklahoma City Thunder)
21. Utah Jazz
22. Chicago Bulls (via New Orleans Pelicans)
23. Indiana Pacers
24. Portland Trail Blazers
25. Los Angeles Lakers (via Cleveland Cavaliers)
26. Philadelphia 76ers
27. Boston Celtics
28. Golden State Warriors
29. Brooklyn Nets (via Toronto Raptors)
30. Atlanta Hawks (via Houston Rockets)

NBA Draft 2018 in diretta

La cornice dell’evento sarà la medesima degli scorsi anni ovvero il Barklays Center di Brooklyn con il commissioner Adam Silver a presiedere la manifestazione. Tantissimi i talenti coinvolti, dal blasonatissimo e ritenuto da moltissimi la prima scelta annunciata DeAndre Ayton da Arizona, passando per l’enfant prodige sloveno Luka Doncic, autore di una stagione da record su record con il Real Madrid, passando per Marvin Bagley, Jaren Jackson Jr. , Mohamed Bamba, Trae Young e molti altri che, possibilmente, rappresenteranno una nuova generazione di fenomeni che, prima o poi, erediteranno il testimone nella lega cestistica più importante e seguita del mondo.