NBA Draft - Ayton prima scelta, Doncic alla terza ma viene scambiato ai Mavs, crolla Porter Jr.
Fonte immagine: www.twitter.com/Suns

NBA Draft - Ayton prima scelta, Doncic alla terza ma viene scambiato ai Mavs, crolla Porter Jr.

Non mancano le sorprese in quello potrebbe diventare uno dei draft più talentuosi di sempre. Di seguito il racconto della serata con tutte le prime 30 scelte.

andreavaliani
Andrea Valiani

Come da previsione, anche il draft NBA di quest'anno ha riservato delle sorprese non indifferenti. La nottata si è aperta con la certezza che DeAndre Ayton e Marvin Bagley sarebbero andati rispettivamente alla 1 e alla 2, e così è stato. Nonostante le rassicurazioni, Wojnarowski e compagni anche quest'anno sono riusciti a "spoilerare" le scelte.

La prima svolta è arrivata alla terza scelta, quando gli Atlanta Hawks hanno selezionato Luka Doncic. Niente di strano direte voi; in realtà questa "pick" arriva dopo una trade completata con Dallas: ai Mavericks va Luka Doncic, mentre gli Hawks acquistano i diritti sulla scelta dei Mavs, che sarà appunto Trae Young. A questo si aggiunge anche una scelta al primo giro di Dallas che farà lo stesso tragitto di Trae Young e sarà protetta dalla 1 alla 5.

Dopo la "curiosa" mossa di Atlanta, asfissiata per tutta la notte dalla franchigia di Mark Cuban che tentava di accaparrarsi proprio Doncic, non ci sono particolari novità. Jaren Jackson alla 4, Bamba alla 6, Carter alla 7 e i Cavs che si buttano su Collin Sexton. Nel frattempo però nessuno sente il nome di Michael Porter Jr., che passa inosservato senza essere considerato da nessuna franchigia.

Al draft c'è anche spazio per un dejavu: Kevin Knox viene scelto dai New York Knicks con la numero 9, ma i tifosi presenti alla Barclays Center lo fischiano pesantamente, reclamando il nome di Porter. Ad ogni modo il draft continua con Mikal Bridges soddisfatto di essere scelto da Philadelphia alla decima scelta assoluta, ma pochi minuti dopo scoprirà di essere stato scambiato ai Phoenix Suns, in cambio di Zhaire Smith (scelta n.16) e la scelta al primo giro dei Suns (via Miami) del 2021.

L'ultima bomba in diretta riguarda un'altra trade: Shai Gilgeous-Alexander, inizialmente pescato dagli Hornets, viene scambiato per Miles Bridges e due future scelte al secondo giro ai Los Angeles Clippers. Finalmente è il momento di Michael Porter Jr., chiamato alla numero 14 dai Denver Nuggets che non si lasciano sfuggire l'occasione. Da monitorare Lonnie Walker IV agli Spurs che potrebbe essere una vera e propria "steal", così come Robert Williams che si accasa ai Celtics con la numero 27, nonostante il suo talento lo proiettasse molto più avanti nei mock. Di seguito tutte le scelte del primo giro.

1 - Phoenix Suns: DeAndre Ayton

2 - Sacramento Kings: Marvin Bagley III

3 - Atlanta Hawks: Luka Doncic (scambiato ai Dallas Mavericks)

4 - Memphis Grizzlies: Jaren Jackson Jr.

5 - Dallas Mavericks: Trae Young (scambiato con gli Atlanta Hawks)

6 - Orlando Magic: Mohamed Bamba

7 - Chicago Bulls: Wendell Carter Jr.

8 - Cleveland Cavaliers: Collin Sexton

9 - New York Knicks: Kevin Knox

10 - Philadelphia 76ers: Mikal Bridges (scambiato con i Phoenix Suns)

11 - Charlotte Hornets: Shai Gilgeous-Alexander (scambiato con i Los Angeles Clippers)

12 - Los Angeles Clippers: Miles Bridges (scambiato con gli Charlotte Hornets)

13 - Los Angeles Clippers: Jerome Robinson

14 - Denver Nuggets: Michael Porter Jr.

15 - Washington Wizards: Troy Brown

16 - Phoenix Suns: Zhaire Smith (scambiato con i Philadelhia 76ers)

17 - Milwaukee Bucks: Donte DiVincenzo

18 - San Antonio Spurs: Lonnie Walker IV

19 - Atlanta Hawks: Kevin Huerter

20 - Minnesota Timberwolves: Josh Okogie

21 - Utah Jazz: Grayson Allen

22 - Chicago Bulls: Chandler Hutchison

23 - Indiana Pacers: Aaron Holiday

24 - Portland Trail Blazers: Anfernee Simons

25 - Los Angeles Lakers: Moritz Wagner

26 - Philadelphia 76ers: Landry Shamet

27 - Boston Celtics: Robert Williams

28 - Golden State Warriors: Jacob Evans

29 - Brooklyn Nets: Dzanan Musa

30 - Atlanta Hawks: Omari Spellman

VAVEL Logo