NBA - Trade a tre per Orlando, Charlotte e Chicago

Trade a tre squadre che smuove parecchi asset comprendenti Grant e Mozgov che si accasano ad Orlando, Biyombo che vola a Charlotte e Stone per il momento a Chicago.

NBA - Trade a tre per Orlando, Charlotte e Chicago
NBA- Trade a tre per Orlando Charlotte e Chicago. Fonte: Twitter

La free agency 2018 continua ed ai tanti colpi altisonanti si alternano vari movimenti di “contorno” per completare i roster o per liberale spazio salariale, necessario come il pane per la firma dei vari free agent in cerca di una nuova sistemazione.

Ufficiale l’acquisizione da parte degli Orlando Magic della coppia formata da Timofey Mozgov e Jerian Grant, direttamente da Charlotte, in una trade a tre squadre che farà approdare in North Carolina Bismack Biyombo, come nuovo lungo degli Hornets. Terza squadra coinvolta nel movimento di mercato estivo è Chicago che ottiene Julian Stone, ex giocatore della Reyer Venezia, che tuttavia possiede un contratto non garantito che potrebbe permettere il taglio nel prossimo mese da parte della franchigia dell’Illinois.Mossa di Orlando chiaramente finalizzata all’ottenimento di una backup point guard in Grant da affiancare a D.J. Augustin, coadiuvata dalla partenza di Biyombo, il quale, dopo l’arrivo di Mo Bamba dal draft, avrebbe trovato sempre meno spazio nelle rotazioni di coach Clifford. Un’ annessione che implica anche l’arrivo dell’oneroso contratto di Timofey Mozgov che percepirà ancora 32.7 milioni in due anni. D’altro canto Charlotte sostituisce Dwight Howard con un lungo dal potenziale ottimo impatto difensivo che si porterà appresso il proprio contratto biennale da 34 milioni nancora da percepire, che porterà gli Hornets a 14 contratti garantiti per il prossimo anno, 3.4 sotto la soglia della luxury tax.

Julian Stone a Chicago pare essere un matrimonio destinato a durare pochissimo, col contratto del nativo della Virginia solo fino al mese di agosto dove, secondo le previsioni i Bulls lo taglieranno per ottenere 16 milioni di spazio salariale (assumendo il rilascio dei cap hold di Noah Vonleh) necessari per firmare un altro free agent di spessore.