Legabasket: Sykes fa la stella, Avellino sbanca Brescia

Legabasket: Sykes fa la stella, Avellino sbanca Brescia

Le giocate di Kiefer Sykes negli ultimi 2 minuti di gioco permettono ad Avellino di tornare da Brescia con una pesante vittoria. Per Brescia, terzo ko nelle prima 4 giornate.

antonellovarallo
Antonello Varallo

Avellino conquista 2 punti pesanti a Brescia, torna a vincere in campionato dopo 2 stop consecutivi nonostante un allucinante 10/23 ai liberi, e scopre il valore dell'ultima scoperta di Alberani, Kiefer Sykes, mattatore dell'incontro con 23 di valutazione e, soprattutto, le giocate determinanti negli ultimi, incredibili 120 secondi di gioco.
Partita forte, Brescia si è spenta nel secondo tempo, a causa dello scarso apporto dei suoi lunghi (3/15 della coppia Beverly-Mika) e della discontinuità di Allen e Hamilton. A lungo sorretta da Vitali, Sacchetti e Laquintana, la Germani si affida nelle battute finali a un paio di invenzioni di Moss per provare a  vincere la partita, ma non ha fatto i conti con Sykes.

La gara Avellino fatica a entrare in partita, concede troppo a rimbalzo e non riesce a trovare il canestro. Brescia, con Vitali e Abass, ringrazia e prende in mano le redini dell'incontro, pur frenata dai troppi errori di Beverly. I padroni di casa toccano anche i 13 punti di vantaggio (32-19), poi finalmente si sveglia Cole, che dopo lo 0 del primo quarto piazza 11 punti nel secondo. Avellino rosicchia punto dopo punto, arriva anche a un solo possesso di distacco, riduce il gap a rimbalzo e chiude il primo tempo sotto di 5 punti (39-34). A metà terzo quarto gli ospiti passano per la prima volta in vantaggio, ma il loro tentativo di fuga viene frenato da un ottimo Sacchetti. 

Nell'ultimo quarto, sale in cattedra Kiefer Sykes, che segna 13 punti raccogliendo 6 rimbalzi, ed è grande protagonista degli ultimi 2 minuti
di gioco, durante i quali succede di tutto.

Un canestro di Sykes conduce Avellino sul +6 (65-71), ma Brescia rientra in partita grazie a Luca Vitali, che prima segna dall'area, poi subisce fallo da Cole e, proseguendo la corsa, entra a contatto con  Costello, che becca l'antisportivo. Il play della Leonessa va in lunetta con ben 4 liberi a sua disposizione, ma ne fallisce 2. Sulla rimessa, Vitali prova la tripla del sorpasso, sbagliandola, ma Costello fallisce il facile contropiede. Brescia può pareggiare con Beverly, che viene clamorosamente stoppato da Sykes. Costello va in lunetta e fa 1/2, ma Avellino recupera piazza una tripla con l' ennesima gran giocata del folletto pescato da Alberani nella seconda lega turca, che sembra regalare la partita agli ospiti, portandoli sul +6. Ma non è finita. A 54 secondi dal termine Moss trova una tripla con l'aiuto della tabella e subisce anche fallo (73-75), la Scandone spreca un possesso e ancora Moss va in lunetta, ma spreca il secondo libero (74-75).
A chiudere definitivamente la contesa è ancora Sykes, che subisce fallo, realizza il primo libero, sbaglia il secondo ma cattura il rimbalzo,
che consente a Cole (1/2 in lunetta) di siglare il 74-77 finale. Senza esito gli ultimi 2 tentativi di Brescia di trovare la tripla dell'overtime.

I tabellini
Brescia: Allen 10 (2/7, 2/5), Hamilton 8 (1/3, 2/5), Ceron (0/1, 0/1), Abass 4 (1/4, 0/1, 2/2), Vitali 18 (4/5, 2/7, 4/7), Laquintana 6 (3/5), Mika 6 (2/7, 2/2 ai liberi), Beverly 2 (1/8, 0/1 ai liberi), Zerini (0/2), Moss 7 (0/2, 1/1, 4/5), Sacchetti 13 (1/2, 2/2, 5/5)
Avellino: Green 8 (0/1, 2/5, 2/5), Nichols 10 (5/8, 0/6, 0/1), Costello 9 (4/5, 1/5 ai liberi), Filloy 5 (1/1, 1/4), D'Ercole 3 (1/2 da 3), Sykes 18 (3/6, 3/6, 3/4), Cole 19 (5/9, 2/4, 3/6), Spizzichini 2 (1/1), Ndiaye 3 (1/3, 1/2 ai liberi)

VAVEL Logo