Turkish Airlines Euroleague - Buducnost, Maccabi, Zalgiris e Bayern vincenti

Turkish Airlines Euroleague - Buducnost, Maccabi, Zalgiris e Bayern vincenti

I montenegrini hanno fatto proprio il match con Barcellona, mentre gli israeliani del Maccabi hanno battuto in trasferta il Darussafaka. Lo Zalgiris ha battuto tra le mura amiche l'Olympiacos, mentre il Bayern ha superato agevolmente il Khimki.

raffaele-cautiero
Raffaele Cautiero

L'undicesima giornata della Turkish Airlines Euroleague si è aperta con la sorprendente vittoria dei montenegrini del Buducnost sul Barcellona. Un successo sudato, ma nel contempo meritato, in quanto i padroni di casa non hanno mai mollato, annullando in questo modo anche la differenza tecnica tra le due squadre. A proposito di ciò c'è da sottolineare il quintetto scelto per l'occasione da coach Dzikic, il quale si è affidato a Clark, Gordic, Jackson, Omic e Sehovic. Dall'altra parte coach Pesic si è opposto con Hanga, Kuric, Pangos, Singleton e Tomic. Quest'ultimo si è messo in mostra con 10 punti, avvalorati dai 12 di Hanga. Il Buducnost invece ha potuto contare sui 12 punti a testa messi a segno da Clark e Gordic e dagli 11 di Nikolic. I montenegrini dovranno ora confermare questa buona prestazione nel prossimo turno contro il Gran Canaria, mentre il Barcellona cercherà riscatto nel "Clasico" con il Real Madrid.

Nel secondo match in programma gli israeliani del Maccabi hanno superato in trasferta il Darussafaka col punteggio di 73-71. Un risultato che non rispecchia fedelmente l'andamento della partita, infatti i turchi hanno condotto a lungo il match, arrivando anche sui quindici punti di vantaggio, salvo poi farsi rimontare nell'ultima frazione di gioco perdendo l'incontro. Una sconfitta pesante per gli uomini di Caki, i quali avevano pregustato troppo presto il sapore della vittoria, che è invece andata agli israeliani, scesi in campo con questo quintetto: Black, Caloiaro, Kane, O'Bryant e Wilbekin. Uno starting five che il tecnico dei turchi ha provato a rendere inefficace con questi uomini: Brown, Diebler, Douglas, Eric e Kosut. Tra questi a spiccare è Eric con 20 punti, avvalorati dai 14 di Douglas. Per gli israeliani invece ci sono i 13 punti di Dibartolomeo, i 12 di O'Bryant, gli 11 di Wilbekin ed i 10 a testa per Ray e Black. Prove che andranno confermate nel prossimo turno casalingo contro il Baskonia, mentre il Darussafaka se la vedrà con il Panathinaikos.

Da Istanbul a Kaunas, dove lo Zalgiris ha battuto tra le mura amiche l'Olympiacos col punteggio di 83-75. Un risultato sorprendente per quanto visto nei primi 30 minuti di partita, dove gli ellenici hanno anche raggiunto la doppia cifra di vantaggio, salvo poi vedersela annullare nell'ultimo quarto di gioco. Una beffa giunta a causa della scarsa lucidità e brillantezza dei greci nell'ultima frazione di gioco, nella quale invece i lituani hanno sfoderato la miglior prestazione possibile. Una prova che ha consentito così ai padroni di casa di portarsi a casa la vittoria, conseguita anche grazie alle scelte adoperate ad inizio match da coach Jasikevicius, il quale per l'occasione si è affidato a Davies, Grigonis, Kavaliauskas, Ulanovas e Wolters. Dall'altra parte invece Blatt ha preferito schierare Milutinov, Papanikolaou, Printezis, Strelnieks e Williams-Gross. Tra questi l'unico a salvarsi è Printezis con 18 punti, avvalorati dalla panchina da Leday con 15 punti. Per i lituani invece ci sono da segnalare i 19 punti di Grigonis, i 14 di Wolters, i 13 di White ed i 12 a testa per Davies e Kavaliauskas. Statistiche più che positive, ma che andranno migliorate in vista del prossimo turno con il Bayern, mentre l'Olympiacos se la vedrà con l'Anadolu Efes.

Infine ha chiuso la serata la vittoria del Bayern contro il Khimki per 72-65. Un successo meritato in quanto i teutonici hanno condotto il gioco dall'inizio alla fine, non lasciando scampo ai moscoviti. Un dominio costruito già ad inizio match da coach Radonjic, che per l'occasione si è affidato a Barthel, Booker, Djedovic, Lo e Lucic. Dall'altra parte Bartzokas ha preferito schierare Bost, Crocker, Gill, Jenkins e Thomas. Quest'ultimo si mette in evidenza con 10 punti, accompagnati dai 12 di Jenkins e Mickey e dai 10 di Markovic. Per i teutonici invece ci sono i 14 punti di Djedovic, i 13 di Lucic ed i 10 di Williams. Un insieme di prestazioni che permettono ai tedeschi di avvicinarsi al meglio alla prossima partita contro lo Zalgiris, mentre il Khimki se la vedrà con il CSKA Mosca.

Buducnost - Barcellona 67-64

Buducnost: Jackson 6 Sehovic 3 Clark 12 Clarke 9 Sehovic 2 Gordic 12 Omic 6 Popovic 6 Nikolic 11

Barcellona: Seraphin 3 Pangos 7 Singleton 8 Hanga 12 Heurtel 9 Oriola 4 Kuric 8 Claver 3 Tomic 10

Darussafaka - Maccabi 71-73

Darussafaka: McCallum 8 Kosut 4 Kidd 2 Ozdemiroglu 4 Savas 2 Brown 9 Douglas 14 Peiners 5 Diebler 3 Eric 20

Maccabi: Ray 10 Wilbekin 11 O'Bryant 12 Caloiaro 3 Roll 8 Kane 4 Dibartolomeo 13 Black 10 Zoosman 2

Zalgiris - Olympiakos 83-75

Zalgiris: Davies 12 Wolters 14 Birutis 2 Milaknis 6 White 13 Grigonis 19 Kavaliauskas 12 Ulanovas 5

Olympiakos: Williams-Goss 9 Spanoulis 9 Timma 9 Milutinov 4 Strelnieks 5 Printezis 18 Papanikolaou 6 Leday 15

Bayern - Khimki 72-65

Bayern: Dangubic 3 Koponen 2 Radosevic 6 Lucic 13 Lo 9 Dedovic 14 Jovic 9 Barthel 4 Williams 10 Booker 2

Khimki: Bost 6 Green 7 Markovic 10 Gill 8 Jenkins 12 Thomas 10 Mickey 12

VAVEL Logo