Eurolega -Serata mostruosa di O'Bryant e Milano si deve inchinare al Maccabi (94-92)

Eurolega -Serata mostruosa di O'Bryant e Milano si deve inchinare al Maccabi (94-92)

Tel Aviv è sempre tabù per i biancorossi, l’Olimpia cade con il Maccabi..

ari-radice
Arianna Radice
Maccabi Tel AvivRAY, WILBEKIN, O'BRYANT, CALOIARO, ROLL, KANE, AVDIJA, TYUS, LEVI, DIBARTOLOMEO, COHEN, ZOOSMAN,
olimpia-milanDELLA VALLE, MICOV, GUDAITIS, BERTANS, TARCZEWSKI, NEDOVIC,KUZMINSKAS, CINCIARINI, BURNS, BROOKS, JERRELLS

Milano perde in casa del Maccabi per 94-92. Partita equilibrata per tutti i 40 minuti, ma dominata da uno strepitoso O'Bryant autore di 32 punti in 31 minuti giocati (44 di valutazione ndr). L'Armani ci prova fino alla fine e sfiora la vittoria, ma la tripla di Brooks sul finale viene sputata dal ferro. Peccato

LA PARTITA 

Milano non parte benissimo: imprecisa in attacco ed in difesa lascia troppo spazio. Dopo il tv time out,  Brooks sale in cattedra e con cinque punti consecutivi da il via alla rimonta biancorossa che si conclude con la tripla di Nedovic che regala il primo vantaggio dell'Armani (10-13). 

Dopo un avvio pessimo, l'Armani mette la freccia e realizza 14-0 di parziale: la squadra di Pianigiani è solida nell'uno contro uno ed in difesa alza l'intensità.  Il Maccabi, dopo qualche minuto a vuoto, ritorna a farsi sotto ma  Gudaits e Brooks (7 punti per lui) portano Milano sul più 3 dopo i primi 10 minuti di gioco (21-24).

Ad inizio secondo quarto Maccabi piazza 8-2 di parziale in soli due minuti causando le ira di Pianigiani che ricorre al time out (26-29). Milano esce bene dal minuto e sistema le percentuali al tiro ( 6/7 da tre punti) e  con la tripla di Mike James lancia un nuovo 0-8 di parziale. 

Dall'altra parte perà Tyrus (ex di Cantù) ed O' Briant tengono a galla la squadra di casa. Il primo tempo si chiude con una bomba a 9’’ dalla sirena di Scottie Wilbekin che porta il Maccabi solo a meno due (46-48).

L'Armani gioca un terzo quarto al di sotto delle proprie capacità lasciando troppo spazio ai giocatori del Maccabi soprattutto ad O’Bryant che ricorda molto un altro Bryant (Kobe ndr): serata pazzesca per lui che, nel terzo periodo di gioco, arriva a 25 punti segnando addirittura tre triple consecutive. Il Maccabi cavalca il momento e prova a spezzare in due la gara 68-63.

Dopo essere stata sotto anche di otto punti, l'Armani è brava a non mollare e riprende in mano la gara andando al quarto quarto in perfetto equilibrio 75-75. Squadre in ritmo, altissime percentuali al tiro sia per i meneghini 10/15, ma anche per il Maccabi 11/15.

Nell'ultimo quarto di gioco Milano parte forte con la propria coppia  lituana (Gudaitis e Kuzminskas ndr) per il più 5 biancorosso 83-78. Ma dall'altra parte, tanto per cambiare, c'è O'Bryant che segna 5 punti consecutivi e rimette tutto in parità.

Finale al cardiopalma: Jeffe Brooks realizza 4 punti importantissimi che danno il sorpasso a 2.09, ma un Caloiaro, nullo fino a questo momento, piazza la tripla del contro sorpasso con 1.15 giocare. Dall'altra parte un gioco da tre punti del professor Micov da il nuovo vantaggio meneghino 91-92. Jerrells manda in lunetta Tyus che fa 2/2. A 19 secondi Ray realizza 1/2 con timeout di Simone Pianigiani. L'ultimo pallone è di Milano, ma la tripla di Jeff Brooks viene sputata dal ferro. Vince il Maccabi (94-92)

 

VAVEL Logo