A2 Old Wild West- La Fortitudo si aggiudica il match contro Treviso

A2 Old Wild West- La Fortitudo si aggiudica il match contro Treviso

Ad Ovest la Virtus Roma ottiene la seconda vittoria consecutiva e comincia a mettere le distanze

francesco-bruni
Francesco Bruni

La Serie A2 si divide sempre tra anticipi e posticipi, ma sembra aver già indicatole due squadre da battere. Sabato, negli anticipi, il big match di Ovest tra Tortona e Latina con una possibile vista playoff se lo aggiudicano i laziali 95-90, trascinati da Lawrence da 26 e l'argentino Fabi da 22. Piemontesi che continuano ad essere "Alibegovic dipendenti", con l'ex giocatore di Torino che ne mette 22. Trapani crolla in casa contro Rieti, vera anti Virtus, 74-83 e laziali secondi con Adegboye da 26 e 24 di Jones, mentre per i siciliani marcano un 28 targato Clarke.

Ad Est, continua a stupire Cagliari alla terza vittoria consecutiva. I sardi battono Ravenna 90-94 a Faenza e vedono la reale possibilità di salvezza. Sardi con 30 di Miles e 26 di Rullo, mentre romagnoli con 38 del loro pupillo Smith. La domenica dell'Ovest parte con Agrigento che sconfigge Roma, sponda Leonis, per 90-76 con 16 di Cannon e 15 di Pepe, mentre laziali con 18 di Amici. Orlandina che travolge, in una partita importante per alta classifica e non facile, Cassino per 97-67. Siciliani con 21 di Bruttini e 20 di Parks, laziali con 16 di Hall. Legnano vince a sorpresa il derby contro Bergamo per 92-87, con gli ospiti alla seconda sconfitta dopo quella contro la Virtus. Knights di casa trascinati dai 32 di Raffa, ospiti con 25 di Roderick.

La capolista Virtus Roma batte Biella al PalaTiziano per 90-78. I piemontesi, in crisi netta nelle ultime uscite nonostante un Sims da 25, fanno volare la capolista a due di vantaggio su Bergamo, trascinata dai 22 di Landi, 20 di Sims e 19 di Saccaggi. Torna a vincere la Mens Sana Siena contro Casale in una partita da playoff per 107-98. Toscani con 26 di Marino, piemontesi con 21 di Martinoni e due top scorer italiani ci piace. Treviglio vince lo scontro salvezza con Scafati per 89-82, trascinata dai 24 di Roberts, mentre nei campani 20 di Thomas.

Ad Est, continua a vincere Piacenza, la quale batte Ferrara 82-70, grazie ai 27 di Voskuil. Ferraresi in crisi netta di risultati, Swann ne mette 24, ma la sconfitta è netta e preoccupante. Imola, dopo la sconfitta contro Bologna, batte Assigeco 86-84. Ospiti con Murry da 19, per i padroni di casa il solito Bowers da 26. Vince, finalmente, Jesi che batte la più quotata Forlì 82-71. Ne mette 27 Tote nei marchigiani, solo 14 Lawson nei romagnoli che crollano in una partita da non fallire. Equilibrio atteso tra mantova e Verona. Vittoria lombarda per 77-76, 17 di Ghersetti bastano per portarla a casa. Veneti con 19 di Amato.

Montegranaro batte Udine e approfitta del risultato negativo di Treviso per 76-68, 24 di Corbett nei marchigiani. Roseto torna alla vittoria, battendo Cento in crisi, per 75-50. 21 di Person in Abruzzo, 13 di Gasparin in casa romagnola. Ma la grande attesa era tutta verso il PalaDozza di Bologna per la sfida da A1 tra Fortitudo e Treviso. Bolognesi che vincono 84-74 e mettono un ulteriore passo in avanti verso la promozione diretta, trascinati da Cinciarini da 24 e Leunen da 14. Trevigiani con Imbro da 17 e 16 di Alviti, mentre il grande atteso Chillo paga la pressione dell'ex di giornata e la Fortitudo ora sembra davvero innarestabile.

VAVEL Logo